• Google+
  • Commenta
21 giugno 2018

Istituto Tecnico Elettronica ed Elettrotecnica maturità 2018

Istituto tecnico elettronica ed elettrotecnica maturità 2018
Istituto tecnico elettronica ed elettrotecnica maturità 2018

Istituto tecnico elettronica ed elettrotecnica maturità 2018

Tracce e svolgimenti seconda prova Istituto Tecnico Elettronica ed Elettrotecnica maturità 2018: soluzioni e risposte esatte, ecco quali sono, scarica svolgimenti in PDF.

Il Ministero dell’Istruzione ha stabilito già a gennaio quale dovesse essere la materia della seconda prova dell’Istituto Tecnico Elettronica ed Elettrotecnica. Questa mattina i maturandi potranno quindi conoscere le tracce del secondo scritto degli esami di Stato e procedere alla seconda fase che porterà al conseguimento del diploma. Negli ultimi mesi gli studenti hanno avuto modo di esercitarsi grazie alle simulazioni previste dalla Miur. Le esercitazioni sono state organizzate per agevolare tutti gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori.

Da sempre una delle prove più temute è proprio quella finale delle scuole superiori. Per o svolgimento della tema di italiano, le  tracce erano uguali per tutti gli istituti.

Il 21 giugno è invece il giorno in cui gli studenti devono dimostrare le capacità e le conoscenze relative al proprio percorso di studi. Infatti il secondo scritto è diverso per ciascun indirizzo di studio. Gli studenti devono sono valutati sulla materia caratterizzante il proprio percorso di studi, che poi è quella specifica per ciascuna scuola.

L’Istituto Tecnico Elettronica ed Elettrotecnica è nato in seguito alla riforma Gelmini. Si tratta quindi di un indirizzo scolastico abbastanza recente, che presenta quindi ben poche tracce svolte agli esami di Stato. Per questo motivo sono state fondamentali le simulazioni che sono state svolte dai maturandi nel corso dell’ultimi anno delle scuole superiori. Infatti quest’istituto è nato nella 2010/2011. Ha svolto per la prima volta gli esami solamente durante l’anno accademico 2014/2015.

Istituto tecnico elettronica ed elettrotecnica maturità 2018: tracce e svolgimenti PDF

Tracce e svolgimenti della seconda prova scritta esami di stato 2018 << In elaborazione

L’Istituto Tecnico di Elettronica presenta tre diverse articolazioni: Elettronica, Elettrotecnica e Automazione. Per l’articolazione Elettrotecnica il Ministero ha scelto per gli esami di stato 2018 la materia caratterizzante Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici. Per l’articolazione Elettrotecnica, è stata scelta la materia Sistemi automatici. Infine per l’articolazione Automazione, la prova verterà su Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici.

La mattina del 21 giugno i commissari hanno quindi distribuito le tracce del Miur. Come negli anni precedenti, la prima parte del compito dovrà essere svolta interamente. Mentre la seconda parte prevede la risoluzione di due quesiti su quattro. Ogni studente può scegliere  a quale delle quattro domande rispondere. La scelta è fatta in base alle proprie conoscenze e alle propria preparazione. In questo modo sarà possibile dimostrare le proprie competenze. Ma anche su eventuali altri argomenti che possono essere collegati all’oggetto del quesito.

Anche per questo istituto tecnico, a pochi minuti dall’inizio ufficiale degli esami di Stato 2018, le tracce seconda prova Istituto Tecnico Elettronica ed Elettrotecnica saranno on-line. Su Twitter, Facebook, Whatsapp o Instagram sono condivise le foto dai maturandi. Molti ragazzi spesso si riuniscono su veri e propri gruppi di studio virtuali. Alla pubblicazione delle foto delle tracce ufficiali seguono quindi gli svolgimenti. Tutte le news saranno quindi segnalate in diretta live per consentire da casa di seguire gli svolgimenti degli esami di maturità 2018.

II prova maturità Istituto tecnico elettronica ed elettrotecnica maturità 2018

Il tempo a disposizione per il secondo scritto varia da indirizzo ad indirizzo. In generale il tempo a disposizione per gli istituti tecnici e professionali è di sei ore. Gli studenti conoscono le materie affidate ai commissari esterni e della seconda prova già da gennaio. Come specificato dal Miur: “La prova riguarda situazioni o casi specifici tratti dall’ambito tecnologico-aziendale.  Può svolgersi attraverso una pluralità di tipologie individuate dal regolamento.”

Il consiglio quindi è quello di leggere attentamente la traccia. Molto probabilmente lo svolgimento sarà simile a quello degli esercizi e simulazioni svolte in classe durante l’anno. Il tempo a disposizione è sufficiente per svolgere interamente dell’elaborato, limitando al massimo gli errori. Bisogna attenersi alle indicazioni contenute nella traccia, per evitare di commettere errori di distrazione. Inoltre è importante anche ricopiare in bella copia, per evitare di riportare eventuali errore. E’ consentito l’uso della calcolatrice scientifica non programmabile. Il voto conseguiti alla 2° prova scritta farà media per il voto finale.

Google+
© Riproduzione Riservata