• Google+
  • Commenta
3 ottobre 2018

Come diventare insegnante di educazione fisica e ginnastica a scuola

Come diventare insegnante di educazione fisica
Come diventare insegnante di educazione fisica

Come diventare insegnante di educazione fisica

Ecco come diventare insegnante di educazione fisica e ginnastica a scuola: dai titoli di accesso del MIUR all’importanza dell’educazione fisica nelle scuole statali e private.

Il percorso per fare il prof di ginnastica a scuola è cambiato nel corso degli anni e se prima bastavano pochi titoli per insegnare educazione fisica alle elementari, medie e superiori, oggi serve la laurea ed un concorso.

Ma cerchiamo di capire come si diventa insegnante di educazione fisica e ginnastica nella scuola pubblica e privata, quali sono gli orari di lavoro e quanto guadagna un professore di educazione fisica o ginnastica.

Tra gli obiettivi della scuola oltre a quelli di insegnare materie come storia, geografia, italiano e matematica c’è anche quello di “garantire un’adeguata tutela della salute”. All’insegnante di educazione fisica e ginnastica è affidato questo ruolo.

Cerchiamo di capire dunque, come diventare insegnante di educazione fisica e ginnastica, quale scuola e università fare e se in quest’ultimo caso è sufficiente la triennale per insegnare ginnastica a scuola.

Ecco i titolo per accedere all’insegnamento di educazione fisica nelle scuole:

  • è indispensabile frequentare un corso di laurea triennale in scienze motorie, dove è possibile apprendere conoscenze anatomiche, biochimiche e fisiologiche.
  • Poi occorre una Laurea Magistrale in Organizzazione e Gestione dei Servizi per lo Sport e le Attività Motorie, Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate o Scienze e Tecniche dello Sport.

Con questi titoli sarà possibile l’iscrizione nelle graduatorie di III fascia di Circolo e d’Istituto.

Come diventare insegnante di educazione fisica e ginnastica: scuole elementari, medie, superiori

Dopo aver conseguito la laurea magistrale, bisognerà superare il concorso scuola. Un nuovo percorso indetto nel 2018 che sarà aperto anche ai non abilitati. Chi vincerà la selezione pubblica accederà al FIT. Un percorso di formazione e tirocinio triennale retribuito e dopo aver superato il FIT ed una serie di esami, ci sarà la nomina. Importante nel percorso su come diventare insegnante di educazione e ginnastica sono le competenze per i futuri docenti. Bisogna comprendere:

  • cambiamenti fisici caratteristici dell’età;
  • come educare al movimento;
  • saper migliorare la condizione fisica e le capacità coordinative degli studenti;
  • come predisporre un piano di lavoro;
  • essere in sinergia con le altre figure professionali per la creazione dei programmi.

Una volta superati tutti gli step quali saranno gli orari dei docenti? Quale contratto?

L‘insegnante di educazione fisica ha bisogno di più classi e più scuole dove poter insegnare. Le ore da coprire sono molte per un singolo istituto, 24 per la primaria o 18 per le altre. I giochi in palestra non durano più di un’ora e per questo motivo l’insegnante di ginnastica ha difficoltà ad inserirsi nelle scuole oggi. Molto spesso si cerca lavoro anche nelle scuole private

Come diventare insegnante di educazione fisica nelle scuole private

Insegnare educazione fisica nelle scuole private, può sembrare più semplice, ma anche qui una laurea in Scienze Motorie è indispensabile. Sapere come diventare insegnante di educazione fisica e ginnastica e saper praticare bene lo sport che si vuole insegnare è un passo importante. Essere un buon giocatore di calcio, di basket o di pallavolo anche per comunicare ai ragazzi metodi e tecniche per poter giocare al meglio.Ogni ragazzo ha bisogno di un punto di riferimento per comprendere come si gioca e quali regole seguire. Conoscere tutti i segreti di gioco è efficace soprattutto per raggiungere lo scopo.

Le collaborazioni con palestre o scuole private si possono ottenere presentando una domanda di colloquio da inviare in risposta ad annunci pubblicati su portali online o attraverso volantini. È importante stilare un buon curriculum vitae da inviare alle palestre, contenente i giusti requisiti per insegnare nelle scuole private o palestre.

Google+
© Riproduzione Riservata