• Google+
  • Commenta
19 Gennaio 2019

Materie seconda prova di Maturità 2019: quali sono, elenco PDF

Materie seconda prova di Maturità 2019
Materie seconda prova di Maturità 2019

Materie seconda prova di Maturità 2019

Elenco delle materie seconda prova di Maturità 2019: quali sono uscite all’esame di stato quest’anno compreso le materie dei commissari esterni secondo le comunicazioni ufficiali del MIUR.

Sono uscite le materie seconda prova Maturità 2019.

La prova multidisciplinare esame di maturità farà il suo esordio: ma che cos’è? Com’è strutturata? Come funziona la seconda prova multidisciplinare di quest’anno? La novità è stata stabilita dal decreto legislativo 62 del 2017 che ha riformato l’Esame.

L’annuncio delle materie seconda prova 2019 è stato dato in diretta Facebook del Ministero dell’Istruzione in un video diffuso sui social. Latino e Greco al classico. Matematica e Fisica allo Scientifico. Ma gli studenti sono stati rassicurati dal ministro Bussetti perché sono previste simulazioni seconda prova 2019 per aiutare gli studenti.

Le materie dell’esame di Stato 2019 e quelle affidate ai commissari esterni sono state pubblicate dal Miur in anticipo rispetto agli altri anni. Infatti solitamente la loro pubblicazione avveniva intorno al 30/31 gennaio.

Il 19 giugno 2019 inizierà quindi il nuovo Esame di Stato, la nuova maturità che sarà caratterizzata da importanti novità. Non resta quindi che esercitarsi, in vista dei cambiamenti significativi che andranno di fatto a modificare la consueta struttura dell’esame. Oltre alle simulazioni 2° prova, adesso l’attesa anche di vedere esempi di nuove tracce multidisciplinari.  Di seguito la lista completa delle materie uscite per la seconda prova e di quelle affidate ai commissari esterni per la maturità 2019.

Materie seconda prova maturità 2019 e materie commissari esterni: elenco completo PDF

>> ELENCO MATERIE SECONDA PROVA ESAMI DI STATO 2019 <<

>> ELENCO MATERIE SECONDA PROVA ESSAMI 2019 DEI COMMISSARI  ESTERNI <<

L’esame di Stato 2019 prevede una prova multidisciplinare al posto della 2° prova scritta. Ed il Miur ha annunciato anche quali sono le materie: al liceo classico Latino e Greco sono le materie caratterizzanti per il liceo. Matematica e Fisica allo Scientifico. Ma anche Scienze umane e Diritto ed Economia politica per il Liceo delle Scienze umane – opzione economico sociale. Il Miur ha stabilito Discipline turistiche e aziendali e Inglese per l’Istituto tecnico per il turismo. Informatica e Sistemi e reti per l’Istituto tecnico indirizzo informatica. Scienze degli alimenti e Laboratorio di servizi enogastronomici per l’Istituto professionale per i servizi di enogastronomia.

La prima e la seconda prova scritta 2019 saranno corrette secondo griglie di valutazione che sono state diffuse nel mese di novembre. Ma il Ministero ha diffuso anche le materie dei commissari esterni. Il Ministro Bussetti ha annunciato che nelle scuole sono previste delle simulazioni per aiutare gli studenti. Nel video diretta Facebook il ministro ha inoltre fornito alcune importanti informazioni ai maturandi. “Comunichiamo le materie con largo anticipo. Come sapete da quest’anno ci sono delle novità. Per questo da ottobre abbiamo cominciato a fornire tutte le informazioni utili per le prove a voi e ai vostri docenti. Per sostenervi nella vostra preparazione organizzeremo delle simulazioni della prima e della seconda prova. Si svolgeranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile”.

Date delle simulazioni della seconda prova di maturità 2019

Il MIUR ha organizzato un vero e proprio calendario con le date simulazioni seconda prova 2019. Le simulazioni sono degli esempi pratici del secondo scritto dell’esame di Stato. Si terranno secondo il seguente calendario: Prima prova scritta: 19 febbraio e 26 marzo. Seconda prova scritta: 28 febbraio e 2 aprile.  L’obiettivo è quello di formare studenti e docenti in vista dello svolgimento del nuovo esame. Una circolare fornirà tutte le indicazioni operative. Intanto il ministero ha già pubblicato, nel mese di dicembre, alcuni esempi di traccia, sia per la prima che per le seconde prove. Per illustrare a studenti e docenti le nuove regole sono stati effettuati anche specifici incontri sul territorio.

L’esame di maturità cambia, e tra le novità più importanti è che non ci sarà più la terza prova. Altra significativa abolizione è quella della tesina che potrebbe essere sostituita da una relazione sull’alternanza scuola lavoro svolta dallo studente. Mentre per la prima prova scritta i maturandi potranno scegliere solo tra tre tipologie di tracce.

Google+
© Riproduzione Riservata