• Google+
  • Commenta
3 Maggio 2019

Sondaggi europee oggi 3 maggio 2019: possibile seggio per SVP

Grafico sondaggi europee oggi 3 maggio 2019
Grafico sondaggi europee oggi 3 maggio 2019

Grafico sondaggi europee oggi 3 maggio 2019

Ultimi sondaggi europee oggi 3 maggio 2019: ecco quali sono le intenzioni di voto degli italiani in vista delle prossime elezioni.

Siamo ormai prossimi al voto per le Elezioni Europee dove l’Italia e gli altri 27 paesi dell’UE dovranno eleggere i loro rappresentanti al Parlamento Europeo.

I sondaggi mostrano ancora una volta come la situazione sia rimasta tutto sommato invariata e soprattutto stabile nelle ultime settimane.

Andando dunque a leggere gli ultimi sondaggi notiamo come nonostante la Lega abbia subito, nel corso delle ultime settimane, un lieve calo, sia saldamente al 32,3% dei consensi.

Sono giusto 10 i punti in più rispetto al Movimento 5 Stelle che si attesta intorno al 22,3%. A sua volta, il M5s, conserva un minimo vantaggio sul Partito Democratico, appena 1 punto percentuale. Il PD è infatti al 21,3%.

Forza Italia è al 9,5% e Fratelli d’Italia al 5%. Sono gli unici altri due partiti al momento sopra il 4%. Mentre Più Europa, La Sinistra e gli ecologisti di Europa Verde si trovano al di sotto di tale soglia.

Sondaggi europee oggi 3 maggio 2019: chi vincerebbe se si andasse al voto, intenzioni

Interessanti sono i sondaggi europee effettuati da Tecnè e Demopolis, i quali, hanno posto due domande differenti allo stesso tempo. I due istituti vogliono sapere sia le intenzioni di voto in caso di ipotetiche elezioni Politiche anticipate, sia quelle per le Europee.

I due istituti concordano su due elementi. Infatti, a parità di campione di intervistati, alle Europee non solo vi sarebbe una partecipazione inferiore rispetto alle Politiche, ma sarebbe anche diverso il comportamento di voto.

Come si è detto, dati alla mano, sono 5 le liste supererebbero la soglia di sbarramento. Ad oggi tale soglia sarebbe superata dalla Lega, dal M5s, dal PD, da Forza Italia e da Fratelli D’Italia.

Nel grafico possiamo vedere come anche la Südtiroler Volkspartei (SVP) conquisti un seggio. Ciò grazie ad una norma della legge elettorale dedicata ai partiti che rappresentano minoranze linguistiche. Tale norma prevede il collegamento con una lista nazionale e l’elezione del candidato che ottenga almeno 50.000 preferenze. Dunque, è possibile ipotizzare la conquista di un seggio, a scapito di Forza Italia (con cui la SVP ha siglato il collegamento in nome della comune appartenenza al Partito Popolare Europeo).

Ultime previsioni elezioni europee 2019: la Lega verso il primato

È importante tener presente che gli effetti della soglia di sbarramento farebbe sì che molti voti – circa il 10% – vadano dispersi, a beneficio dei partiti maggiori. In particolare Lega e Movimento 5 Stelle, che conquisterebbero 44 seggi su 73.

Tuttavia, questa pare essere un’ipotesi molto remota, poiché gli equilibri negli altri paesi europei – come si è visto anche nelle recenti elezioni in Spagna – sono diversi da quelli italiani.

Di sicuro il dato della Lega nei sondaggi europee mette il partito di Matteo Salvini in condizione di poter competere per il primato di maggior partito europeo per numero di europarlamentari eletti. Un primato che alle precedenti Europee, nel 2014, andò al Partito Democratico guidato da Matteo Renzi.

Google+
© Riproduzione Riservata