• Google+
  • Commenta
20 Giugno 2019

Istituto tecnico agrario esame maturità 2019: tracce e soluzioni

Istituto tecnico agrario esame maturità 2019
Istituto tecnico agrario esame maturità 2019

Istituto tecnico agrario esame maturità 2019

Diretta della seconda prova Istituto tecnico agrario esame maturità 2019: svolgimento del compito, tracce e soluzioni PDF da scaricare in tempo reale. La seconda prova 2019 dell’Istituto Tecnico Agrario si tiene il giorno 20 giugno.

Gi studenti del quinto anno delle superiori oggi devono cimentarsi nello svolgimento dell’esame di Stato. Il secondo scritto cambia per ogni indirizzo di studi. Ciascun candidato dovrà impegnarsi nella risoluzione di quesiti e problemi attinenti al loro percorso formativo. Infatti il Miur per la 2°giornata degli esami di Stato, si attiene a quelle che sono le materie caratterizzanti di ciascun indirizzo scolastico.

L’Istituto Agrario è un Istituto Tecnico ed è indicato anche come Istituto Agragia, Agroalimentare e Agroindustria. Questo particolare istituto prevede tre diverse articolazioni, ciascuna delle quali ha una materia specifica caratterizzante.

Le articolazioni sono: Produzioni e trasformazioni; Gestione dell’ambiente e del territorio; Viticoltura ed enologia.

La prova fa riferimento a situazioni operative in ambito tecnologico-aziendale. Gli studenti dovranno risolvere problemi di analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso tecnico/professionale anche sulla base di documenti tabelle e dati. Oppure individuare le modalità e tecniche di commerciali di prodotti e servizi. La seconda prova dell’istituto tecnico di agraria consiste nella risoluzione di problemi economico-estimativi con riferimento a casi pratici professionali inerenti il settore di indirizzo.

La seconda prova 2019 dell’esame di maturità istituto tecnico agrario durerà complessivamente dalle 6 alle 8 ore. Ecco le tracce e le soluzioni, lo svolgimento e le risposte esatte trovate online oppure redatte da chi segue, in diretta, gli esami di Stato 2019.

Istituto Tecnico Agrario esame maturità 2019: tracce e soluzioni seconda prova scritta – PDF

Seconda Prova Maturità 2019 Istituto Tecnico Agrario: tracce e soluzioni

La struttura della prova prevede una prima parte che tutti i candidati devono svolgere. Segue poi una seconda parte costituita da quesiti tra i quali il candidato sceglierà, secondo quanto indicato nella traccia. Nel caso in cui la prova riguardi più discipline, la traccia sarà predisposta, sia per la prima parte che per i quesiti, in modo da proporre temi, argomenti, situazioni problematiche che consentano, in modo integrato, di accertare le conoscenze, abilità e competenze attese.

Gli studenti di Produzioni e Trasformazioni devono risolvere la traccia che riguarda la stima, il marketing e la legislazione attinente ad attività agricole. La seconda parte, invece, prevede la risoluzione di alcuni quesiti. Gli studenti possono scegliere liberamente quali svolgere. Il Miur indica nella traccia seconda prova di agraria quale deve essere il numero minimo di soluzioni da fornire.

Gli studenti di Gestione di ambiente e del territorio devono risolvere un problema attinente alla progettazione di attività produttive. Come pure è possibile che la traccia riguardi la gestione del territorio o l’analisi di coltivazioni. Anche in questo caso la prova è divisa in due parti. Gli studenti dovranno anche qui fornire le risposte esatte a due delle quattro domande proposte.

In ultimo, per l’indirizzo di Viticoltura ed enologia, nella prima parte della 2°prova è previsto un problema riguardante  la cura  e la coltivazione  della vita. Mentre la seconda parte, come per gli altri indirizzi di studio, deve essere risolta rispondendo al numero minimo domande previste nella traccia.

Consigli sulla seconda prova per la maturità agli istituti tecnici

Lo stress è una reazione tipica durante questo particolare momento formativo. Gli studenti devono impegnarsi per mantenere con costanza il proprio livello di efficienza. Solo cosi si può avere un esito positivo anche perchè il troppo stress non porta nessun vantaggio, anzi. Secondo alcune statistiche un buon livello di ansia può motivare e incitare a dare di più. Ma quando le condizioni non sono poi cosi ottimali diviene un problema, perchè la propria prestazione diventa scadente.

Lo stato d’ansia legato agli esami può essere meglio definito come “ansia da prestazione” rispetto, appunto, alla preformance degli esami. Nella maggior parte dei casi l’ansia da prestazione induce lo studente a prepararsi per il meglio ad affrontare gli esami. Altre volte, però, può accadere che un stato d’ansia troppo elevato abbia l’effetto opposto. Lo studente che, pur essendo preparato, avrà un stato d’ansia eccessivamente elevato rischierà di commettere errori che invece avrebbe evitato se calmo.

Occorre quindi fina da subito non lasciarsi prendere dal panico, ma leggere e rileggere la traccia della seconda prova. Solo così si riusciranno a creare le condizioni giuste per lo svolgimento della seconda prova di Agraria 2019.

Google+
© Riproduzione Riservata