• Google+
  • Commenta
26 Giugno 2019

Sondaggi politici Swg del 26 giugno 2019: chi voterebbero oggi

Sondaggi politici Swg del 26 giugno 2019
Sondaggi politici Swg del 26 giugno 2019

Sondaggi politici Swg del 26 giugno 2019

Ecco quali sono le intenzioni di voto degli italiani secondo i sondaggi politici Swg del 26 giugno 2019 per il telegiornale di la7.

I sondaggi elettorali vendono in testa la Lega di Matteo Salvini, che rafforza la sua leadership, inseguito da Pd e M5S.

Ecco chi voterebbero oggi degli italiani: Lega : 37,3%, Pd :22,6%, M5S: 18%, Forza Italia 6,6%, Fratelli d’Italia 6,5%, +Europa : 2,8%, Verdi : 2,7%, Sinistra: 1,6%, Altra Lista : 1.9%, Non si esprime: 37%

Esaminiamo i dati sopraelencati e scopriamo chi aumenta i propri consensi e chi invece perde elettori rispetto alla scorsa settimana.

La Lega sale dello 0,3% rispetto alla settimana scorsa e sfonda la soglia del 37%. Il Pd, stabilmente secondo da diverse settimane, sale dello 0,1%. Il M5S continua a perdere elettori e questa settimane cala dello 0,3%.

Continua il testa a testa tra Forza Italia, al momento avanti, e Fratelli d’Italia, distaccati soltanto di uno 0,1%. Infine salgono dello 0,1% rispetto alla settimana scorsa Verdi e +Europa. Cala la Sinistra , meno 0,1%. In conclusione possiamo dire:

La Lega continua a correre veloce e non conosce flessione. Il Pd, probabilmente non soltanto per meriti propri, continua ad occupare la seconda piazza lasciando indietro il Movimento Cinque Stelle. Se la Lega è imprendibile per tutti gli altri partiti dobbiamo comunque registrare che il distacco tra Pd e M5S è quest’oggi di 4,6 punti percentuali.

Sondaggi politici Swg del 26 giugno 2019: chi vincerebbe le elezioni se si votasse oggi

Sondaggi politici Swg partiti minori

Sondaggi politici Swg partiti minori

Se si votasse oggi le elezioni verrebbero vinte dalla Lega di Matteo Salvini.

Il percorso della Lega è stato e continua ad essere senza ostacoli. In poco più di un anno il partito del ministro dell’interno ha raddoppiato i propri consensi, rispetto alle politiche del 2018.

Se questo continuerà ad essere l’andamento, visto anche il 37,3% di oggi, la soglia del 40% non è un miraggio ma probabilmente una possibilità concreta.

Raggiungere quota 40% , se venissero poi confermati tali numeri alle urne, significherebbe avere la possibilità di governare senza sottoscrivere un accordo di governo con un’ altra forza politica.

Con l’attuale legge elettorale un 40% dei consensi alle elezioni politiche, potrebbero fa vincere, in questo caso la Lega, senza ricorrere a nuovi “contratti di governo”. Se invece si dovesse optare per una coalizione di centro destra -Lega,Fdi,Fi- con i numeri attuali si supererebbe il 50% dei consensi.

In entrambi i casi secondo i sondaggi politici Swg, la Lega potrebbe superare gli stessi alleati di governo, che alle elezioni del 4 marzo 2018 raggiunsero quota 32,68% senza avere la maggioranza di governo. Discorso diverso per Pd e M5S, rispettivamente secondo e terzo partito in Italia.

Nel caso in cui i due partiti, che si contendono la seconda piazza, decidessero di stipulare un patto di governo, cosa poco probabilmente considerando i precedenti, insieme arriverebbero al 40,6%.

News governo:  Sea Watch forza blocco ed entra in acque italiane

La nave Sea Watch, in mare da due settimane, esce dalle acque internazionali ed entra in quelle italianeIl comandante della Sea Watch Carola Rackete due ore fa su twitter ha informato l’Italia in primis, e l’Europa tutta, che sarebbe entrata nelle acque territoriali italiane ed avrebbe trasportato i 42 naufraghi a Lampedusa. Ha cosi twittato il comandante: “Ho deciso di entrare in porto a Lampedusa. So cosa rischio ma i 42 naufraghi a bordo sono allo stremo. Li porto in salvo”.

Aggiornamenti:

  • La guarda di finanza ha intimato l’alt alla nave che però ha proseguito la navigazione verso Lampedusa.
  • La reazioni da parte degli esponenti politici non si è fatta attendere.

Il ministro dell’interno, forte dell’approvazione del decreto sicurezza bis, ha promesso di “schierare la forza pubblica sull’isola”.

Giorgia Meloni ha cosi commentato:”Contro la volontà del governo italiano, dello Stato italiano, della sovranità italiana, la Sea Watch viola i nostri confini ed entra nelle acque territoriali italiani con l’obiettivo di portare gli immigrati clandestini che ha a bordo sul nostro territorio nazionale”.

Google+
© Riproduzione Riservata