Tema di attualità esami maturità 2019: come si scrive e temi svolti

Daniela Saraco 12 Giugno 2019

Consigli per sapere come si scrive un tema di attualità alla maturità 2019: come si fa il tema, esempi e temi svolti degli anni precedenti durante gli esami di stato.

Quali sono le caratteristiche della traccia della prima prova di maturità e come impostare e scrivere il  tema agli esami di stato? Ecco utili consigli dei docenti e le prove svolte degli anni passati.

Il 19 Giugno è alle porte e gli studenti che frequentano l’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado sono prossimi ad affrontare la prima prova scritta.

La I prova  è composta da  tre tipologie di compito, tra cui è inserito il tema di attualità, diviso in due tracce.

Compito che chiede di esporre argomentazioni attuali di diversa natura  vicine ai ragazzi e non per forza attinenti alle discipline trattate durante l’anno scolastico.

Sebbene abbia sostituito il classico tema di storia, non è stata esente da novità la nuova tipologia C ai maturandi 2019. Il tema dovrà  avere un filo conduttore  che esponga tutte le argomentazioni rispetto alla traccia scelta. Dovrà anche contenere una riflessione personale.

Come si scrive un tema di attualità per gli esami di maturità 2019 e temi anni passati svolti

La traccia del tema di attualità può argomentare temi politici, economici, culturali. Contiene una massima da commentare e da cui partire per le riflessioni personali. La prova può essere richiesta aperta, con la semplice esposizione dell’ argomento da cui parte il titolo, o chiusa, con una serie di domande che guidano lo svolgimento della traccia. Il tema può essere articolato da paragrafi, da sottotitoli e da un unico titolo generale.

Chi ha intenzione di scegliere questa prova dovrà sicuramente documentarsi sulle problematiche attuali, concentrando l’attenzione su quegli argomenti che maggiormente si ascoltano ai telegiornali, in quanto potrebbero essere oggetto di tema. Bisognerà quindi stilare una critica personale, riportando le conoscenze apprese dai giornali o alla Tv, facendo ben attenzione a rispondere a tutte le domande, contenute o nascoste, del titolo.

Il tema deve risultare un testo scorrevole e logico. Partendo dal titolo, è opportuno ragionare con uno schema a scaletta, per non trascurare nessuna delle parti da sviluppare.

Il testo dovrà contenere:

  • Introduzione: presenta l’argomento in modo in personale;
  • Svolgimento: sviluppa l’ interpretazione personale, comunica le ideologie generali, riporta documenti o spunti imparati a scuola o certificati da notizie;
  • Conclusione: propone il  finale del tema esponendo le proprie riflessioni personali.

I maturandi 2019 dovranno, quindi, non solo studiare ma documentarsi e aggiornarsi regolarmente su tutto ciò che accade.

Consigli ed esempi di temi svolti, esami di stato anni precedenti

La Buona Scuola, che ha apportato tante novità negli ordinamenti scolastici, nelle ore di alternanza scuola- lavoro, nelle autonomie scolastiche, nella valutazione, non ha risparmiato proprio nessuno, neanche  le modalità delle prove di esame per la maturità 2019.

Per i temi di attualità si consiglia di documentarsi su tutti gli avvenimenti importanti che hanno caratterizzato la storicità dell’ anno in corso. Sarà sempre ricordato, per esempio, l’ incendio di Notre-Dame de Paris, che  ha visto  tutto il mondo piangere ed unirsi in un unico abbraccio.

Sperando che tale supposizione possa realizzarsi, così come capitò lo scorso anno per la  traccia sulla Costituzione Italiana che festeggiava i suoi primi settant’anni, ricordiamo che anche gli anniversari storici, scientifici e ricorrenze di cultura generale fanno parte del toto esame 2019.

© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Saraco Sona una donna, una madre, una docente. Scrivo di scuola e di formazione perché è il mio mondo quotidiano. La Direzione di Controcampus mi ha affidato la rubrica sulla scuola, per aiutare a capire meglio le notizie che raccontano la realtà scolastica, con pochi e semplici passaggi: • Cronaca, ossia il racconto dei fatti interessanti accaduti nel mondo della scuola • Inchiesta, è l'approfondimento di un tema attraverso ricerche e interviste. • Intervista, è interessante fare due chiacchiere con una persona particolare che ci può raccontare un'esperienza o una sua opinione. Perché è così difficile raccontare la scuola sui giornali? Perché è difficile trovare giornalisti davvero specializzati nel settore, che ha le sue caratteristiche peculiari e anche il suo lessico giuridico. Far scrivere un articolo sulla scuola a qualcuno che non sa cosa sia un PTOF, ignora le direttive delle ultime circolari ministeriali, non conosce la differenza fra un concorso abilitante per entrare in ruolo e uno aperto solo agli abilitati è come affidare la spiegazione di un discorso finanziario a un giornalista che non mastica neppure i termini base dell'economia. Gli articoli che riguardano la scuola e i suoi problemi, solitamente, nelle redazioni ormai sono affidati in molti casi a cronisti generici. Questo perché, mancando pagine specializzate e un interesse continuativo per il settore, l'articolo parte quasi sempre da un fatto specifico di cronaca spicciola avvenuto in tale o tal altro istituto, e che viene portato a conoscenza dei media da persone estranee alla scuola stessa. Io, invece, essendo ferrata sulle normative del settore e sui termini tecnici e avendo una memoria storica consolidata di quanto è avvenuto in precedenza, racconto episodi e avvenimenti di cui capisco la reale sostanza. Una scuola non ha un ufficio stampa o un addetto ai rapporti con i media, il Ministero non interviene se non con scarni comunicati che riguardano cose sue, i Presidi si trovano a dover rispondere a domande che rischiano di toccare particolari aspetti della privacy degli alunni e che, se rivelati incautamente, possono avere pesanti ripercussioni sulle vite di ragazzi spesso minorenni. Ecco perché risulta importante e necessario far scrivere di scuola a chi la scuola la fa! Leggi tutto