• Google+
  • Commenta
19 Luglio 2019

Sondaggi politici Omnibus La7 oggi 19 luglio: Lega continua a salire

Sondaggi politici Omnibus La7 oggi 19 luglio
Sondaggi politici Omnibus La7 oggi 19 luglio

Sondaggi politici Omnibus La7 oggi 19 luglio

Ultimi sondaggi politici Omnibus La7 di oggi 19 luglio 2019, effettuati dall’agenzia Supermedia You Trend/Agi: orientamenti e intenzioni di voto, cosa voterebbero gli Italiani.

Secondo il grafico e sondaggio politico di La7, la Lega è sempre primo partito, a sue spalle Pd e M5S. Il sondaggio politico confronta i dati di oggi con quelli di due settimane fa.

I dati confermano ancora la Lega in testa, sotto però quota 37%,mentre persiste il distacco tra Pd e M5S di cinque punti percentuali. Le due inseguitrici del partito del vicepremier Matteo Salvini sono separati da una forbice di punti, che varia di settimana in settimana, e che va al 3,5% ed arriva al 5%. Continua la lotta serrata tra Forza Italia e Fratelli d’Italia, appaiati dopo le elezioni europee ma che adesso sono distanti mezzo punto percentuale. In vantaggio il partito dell’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

I restanti partiti – +Europa,Europa Verde e La Sinistra – galleggiano su percentuali al di sotto del 3%. Tutti i partiti politici, escluso la Lega, calano nei consensi, rispetto a due settimane fa. I consensi in calo vanno dallo 0,1% di Pd e M5S ed arrivano allo 0,7% di Forza Italia.

Nel dettaglio ecco i numeri dei sondaggi politici di oggi 19 luglio 2019:

  • Lega: 36,9%
  • Pd: 22,6%
  • M5S: 17,6%
  • Forza Italia: 7,1%
  • Fratelli d’Italia: 6,6%
  • +Europa: 2,8%
  • Europa Verde: 2,2%
  • La Sinistra: 1,7%

Sondaggi politici Omnibus La7 oggi 19 luglio 2019: gradimento dei leader politici italiani

Il secondo dei sondaggi politici Omnibus La7 oggi 19 luglio 2019 apparsi ad omnibus riguarda il gradimento dei politici italiani rispetto al mese di maggio. In testa il Premier Giuseppe Conte, poi Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Ecco nel dettaglio chi sono i politici più apprezzati dai cittadini italiani secondo i sondaggi politici Omnibus La7 oggi 19 luglio:

  • Giuseppe Conte: 64%
  • Matteo Salvini: 54%
  • Giorgia Meloni:45%
  • Luigi di Maio: 45%
  • Paolo Gentiloni: 43%
  • Emma Bonino: 43%
  • Nicola Zingaretti: 39%
  • Carlo Calenda: 33%
  • Silvio Berlusconi: 31%

Al primo posto nella classifica di gradimento troviamo il Premier Giuseppe Conte, premiato probabilmente per la sua capacità di mediazione tra i due vicepremier in costante conflitto. Sul secondo gradino di questa classifica troviamo Matteo Salvini, con un gradimento sopra il 50% ma lontano ben 10 punti percentuali dal Presidente del Consiglio. Sull’ultimo gradino del podio troviamo, sorprendentemente , Giorgia Meloni , a pari merito con di Maio ma con un gradimento maggiore rispetto al grillino tra il mese di maggio ed oggi.

Come già anticipato fuori dal podio per differenza di rendimento il leader del M5S. A seguire Gentiloni e Bonino entrambi al 43% , poi Zingaretti al 39% , Calenda al 33% e chiude la classifica Berlusconi al 31%.

Se gli elettori premiano sempre e comunque il leader del Carroccio Matteo Salvini, in testa nelle intenzioni di voto, al contempo apprezzano il lavoro del premier Giuseppe Conte, ritenuto il più apprezzato dagli italiani.

Tregua tra i due vicepremier, nessuna crisi tra i due leader

Dopo le ultime infuocate ore all’interno della maggioranza di governo sembra che la situazione si stia per rasserenare. E’ Matteo Salvini a buttare acqua su fuoco escludendo l’ipotesi di una crisi di governo.

Il leader leghista ha poi parlando di quando riferirà in Parlamento sul caso Lega-Russia, la data dovrebbe essere il 24 luglio, con queste parole:“Certo, magari andrò anche prima. Quando uno ha la coscienza pulita… sto vivendo la vicenda in maniera surreale. Non abbiamo mai visto, né preso né chiesto soldi per il nostro partito all’estero. Leggo quasi con curiosità gli aggiornamenti quotidiani. E poi andrò a ripetere questo in Parlamento, non ho niente da temere”

Non si è fatta attendere la risposta del coinquilino di governo Luigi di Maio :“Abbiamo da realizzare riforme importanti. Del resto se avessi avuto il sospetto che la Lega avesse preso dei rubli non sarei mai stato con loro al governo, ma neanche col minimo sospetto”.

La crisi dovrebbe essere scongiurata ed anche questa lite è stata superata.Vedremo quanto durerà la tregua, probabilmente poco se non si cambierà rotta.

Google+
© Riproduzione Riservata