• Google+
  • Commenta
3 Settembre 2019

Qualificazioni Euro 2020 avversarie Italia: Armenia e Finlandia

Qualificazioni Euro 2020 Italia Vs Armenia
Qualificazioni Euro 2020 avversarie Italia

Qualificazioni Euro 2020 avversarie Italia

Anticipazioni qualificazioni Euro 2020, partite Armenia-Italia, in programma giovedì 5 settembre alle 18:00 italiane a Yerevan, e Finlandia-Italia in programma domenica 8, a partire dalle 20:45, a Tampere. Tutto quello che c’è da sapere sui prossimi avversari degli Azzurri di Roberto Mancini.  Dirette esclusive ed in chiaro su Rai Uno. 

Archiviate le prime due giornate di campionato, la Serie A si ferma e lascia spazio, come consuetudine ormai, alle gare della nazionale di Roberto Mancini impegnata quest’anno nelle qualificazioni Euro 2020. 

La nazionale guidata dal tecnico di Jesi affronterà, con gare in trasferta, prima l‘Armenia del neo acquisto della Roma, Mkhitaryan, e poi la Finlandia del selezionatore, Markku Kanerva. Ricordiamo che gli Azzurri arrivano agli appuntamenti con armeni e finlandesi con il primo posto in classifica nel Gruppo J ben saldo e con tre punti di vantaggio proprio sulla Finlandia.

4 vittorie in altrettante partite fin qui disputate, con 13 gol fatti e appena 1 subito sono i numeri fantastici di una nazionale che, dopo l’esclusione dal Mondiale di Russia dello scorso anno, vuole tornare al più presto protagonista sui più importanti palcoscenici internazionali.

Qualificazioni Euro 2020 avversarie Italia: il punto sulla nazionale Armena, come gioca

L’Italia di Roberto Mancini affronta la non temibilissima nazionale armena giovedì 5 settembre. Alle ore 18:00 presso lo  stadio repubblicano Vazgen Sargsyan di Yerevan, capitale dell’Armenia.

Il Collettivo, così è soprannominata la nazionale armena, è una squadra che rappresenta una federazione molto giovane. Nata appena 27 anni fa dopo la scissione dell’Unione Sovietica. A dicembre 2018 occupava il 101° posto del Ranking FIFA.

L’Armenia, al momento, occupa, nel Gruppo J, il terzo posto alle spalle di Finlandia e Italia con 6 punti, frutto di due vittorie contro Liechtenstein e Grecia. Ha perso invece contro Bosnia ed Erzegovina e Finlandia. Sono 7 le reti realizzate e 6 quelle subite.

Tra i precedenti più recenti tra Armenia e Italia ci sono quelli risalenti alle gare di qualificazione per il mondiale brasiliano del 2014. In quell’occasione gli armeni persero la gara di andata in casa per 1-3, con gol della bandiera messo a segno dalla stella, Mkhitaryan. Al ritorno invece, giocato al San Paolo di Napoli, la squadra ospite andò due volte in vantaggio con Movsisyan e Mkhitaryan, salvo essere raggiunta poi, in entrambi i casi, da Florenzi prima e da Balotelli poi.

La sfida di giovedì vede l’Italia ovviamente favorita sulla squadra di casa che proverà comunque a mettere i bastoni tra le ruote alla giovane nazionale italiana per provare a sperare in una qualificazione ad un Europeo che non ha mai visto protagonista finora il Collettivo.

Il punto sulla nazionale Finlandese: punti di forza e come gioca

Sicuramente di ben altra caratura, rispetto a quella armena, è la nazionale finlandese guidata da Markku Kanerva. I finlandesi attualmente occupano la seconda posizione nel Gruppo J proprio alle spalle degli Azzurri. Con 9 punti conquistati, frutto delle vittorie ottenute contro Armenia, Bosnia e Liechtenstein, i nordici si candidano come principali antagonisti dell’Italia sulla strada che porta ad Euro 2020. Proprio contro l’Italia infatti, i Gufi Reali hanno perduto fin qui la loro unica partita: 2-0 lo scorso 23 marzo nella gara giocata ad Udine. 

I soli 6 gol segnati fin qui evidenziano inoltre come il reparto offensivo finlandese non sia proprio da temere, anche se di contro c’è però una difesa che ha subito appena due gol, solo uno in più della squadra di Roberto Mancini.

I precedenti tra le due squadre sorridono chiaramente alla nazionale azzurra così come l’ago della bilancia del pronostico per la sfida di domenica sera. Tuttavia sarà necessario, nonché importante non abbassare la guardia per non incappare in spiacevoli situazioni che possano minare il cammino azzurro in queste qualificazioni Euro 2020.

Google+
© Riproduzione Riservata