• Google+
  • Commenta
11 Settembre 2019

Test Professioni Sanitarie 2019: possibili domande e risposte

Test Professioni Sanitarie 2019
Test Professioni Sanitarie 2019

Test Professioni Sanitarie 2019

Come svolgere il test Professioni Sanitarie 2019 senza commettere errori e quali sono le possibili domande e risposte della prova di accesso a numero chiuso.

Un infermiere svolge funzioni essenziali in una struttura sanitaria. Vicino ai pazienti, offre loro le cure necessarie per il loro recupero, fornendo loro un grande supporto morale.

Ma come diventare un infermiere? L’infermiere è tenuto a svolgere una vasta gamma di missioni all’interno del dipartimento ospedaliero a cui è assegnato. Svolge anche altri importanti compiti nell’ambito di una professione autonoma. In ambito ospedaliero, sotto la direzione dei dottori e della capo infermiera, questo professionista svolge una molteplicità di mansioni. Ad esempio, accompagna il medico durante la diagnosi. Ed è responsabile dei trattamenti prescritti dal medico al paziente fino a quando non lascia l’ospedale o la clinica.

Inoltre, molti decidono anche di intraprendere la professione in maniera autonoma. Ed in tal caso fornisce assistenza domiciliare al suo paziente. La cura è inizialmente prescritta da un medico. Ed il professionista sanitario deve monitorare l’evoluzione delle condizioni del paziente. Prendersi cura della medicazione dei malati che non possono farlo da soli. Sollevare il morale del paziente, e rassicurare la sua famiglia. Chi sceglie di svolgere questa professione dovrà superare il test Professioni Sanitarie 2019. L’accesso ai corsi di studio a numero limitato consente agli studenti anche di frequentare i corsi di Fisioterapia, Logopedia, Ostetricia  o Dietista.

Test Professioni Sanitarie 2019: quali sono le possibili domande della prova di accesso

Il test di Professioni Sanitarie sarà composto da 60 domande a cui bisogna rispondere in 100 minuti. Le domande vengono elaborate da singoli atenei, quindi ogni test è diverso da quello di un’altra università. La struttura del test rimane la stessa su tutto il territorio nazionale: 12 domande di cultura generale, 10 domande di logica, 18 domande di biologia, 12 domande di chimica, 8 domande di fisica e matematica.  Anche se i quesiti del test Professioni Sanitarie 2019 sono diversi per ogni ateneo, i programmi da studiare sono gli stessi a livello nazionale. Il bando ufficiale del Miur contiene tutte le informazioni a riguardo.

Per quanto riguarda Biologia, gli argomenti da studiare sono i seguenti: La Chimica dei viventi, La cellula, I tessuti animali, Bioenergetica. Riproduzione ed Ereditarietà, Ereditarietà e ambiente, Anatomia e Fisiologia degli animali e dell’uomo. Gli argomenti di Chimica riguardano: La costituzione della materia, La struttura dell’atomo, Il sistema periodico degli elementi, Proprietà periodiche degli elementi, Il legame chimico, Fondamenti di chimica inorganica, Le reazioni chimiche e la stechiometria, Le soluzioni Ossidazione e riduzione Acidi e basi, Fondamenti di chimica organica Gli argomenti di Fisica riguardano: Le misure, Cinematica, Dinamica, Meccanica dei fluidi, Termologia, termodinamica Elettrostatica e elettrodinamica. Infine, tra gli argomenti di Matematica: Insiemi numerici e algebra, Funzioni, Geometria, Probabilità e statistica.

Consigli per non commettere errori alla prova d’accesso

Lo stress e l’ansia possono essere dominati, e per non lasciarsi sopraffare in eventi decisivi, come lo svolgimento del test Professioni Sanitarie 2019, bisogna imparare a gestirli. Se non possiamo distruggere lo stress, dobbiamo conviverci, e imparare a dominarlo meglio. Prima di tutto, perché devi stressarti prima di una prova? Non è facile quando si è giovani e si inizia a confrontarsi con il mondo del lavoro. Questi momenti chiave della vita sono momenti vissuti con emotività è perché si ha paura del giudizio degli altri. Ma bisogna anche pensare che lo stress è normale e proviene dal tuo desiderio di avere successo.

Il riposo ti consente di affrontare questo stadio in un modo più sereno. Pensa che non superare un test non ti farà necessariamente perdere l’occasione di realizzare il tuo sogno. Puoi sempre recuperare o cambiare preferenze, ci sono sempre soluzioni! Fai i passi uno dopo l’altro. Quindi, anche se pensi che il tuo esame sia il più importante della tua vita, rilassati. Avrai sempre una seconda possibilità. Più sei sicuro di avere un colloquio o un esame, più sarai fortunato. Soprattutto prima di iniziare un passaggio importante o un esame, devi pensare “positivo”, vale a dire che devi pensare agli elementi che ti hanno portato qualcosa di positivo. Valorizza la tua immagine e non pensare ai fallimenti. Devi iniziare a vincere e provare a fare del tuo meglio. Il fallimento non è mai stato gratificante o stimolante per andare avanti. Invece, pensa a attingere dalle tue esperienze positive e risorse per rassicurarti.

Google+
© Riproduzione Riservata