• Google+
  • Commenta
15 Ottobre 2019

Liechtenstein-Italia del 15 ottobre: analisi e probabili formazioni

Ottava giornata di serie A Juventus Vs Bologna
Anticipazioni Liechtenstein-Italia del 15 ottobre 2019

Anticipazioni Liechtenstein-Italia del 15 ottobre 2019

Anticipazioni del mach Liechtenstein-Italia del 15 ottobre 2019: questa sera ore 20:45 chiude l’ottava giornata del turno J di qualificazione ad Euro 2020 per gli azzurri di Mancini.

Dopo aver ottenuto la qualificazione battendo la Grecia allo stadio Olimpico per 2-0, i ragazzi di Roberto Mancini dovranno affrontare il Liechtenstein.

I precedenti di Liechtenstein-Italia fanno pensare ad una partita facile per la nazionale azzurra avendo avuto la meglio all’andata sugli uomini di Kolviosson.

Il ruolino di marcia della squadra dell’Italia, con otto vittorie su otto partite disputate, aiuta in questo senso a spingere i favori del pronostico verso chi gioca in trasferta.

Allo stadio di Vaduz questa sera, dunque, ci si aspetta una prova d’orgoglio per i padroni di casa e di maturità e attenzione per gli ospiti.

Con il pass per Euro 2020 in tasca, infatti, gli azzurri potrebbero sottovalutare il match cadendo nella trappola della superficialità.

In un’ottica di analisi del match, quindi, sono previsti molti cambi di formazione con spazio per coloro che hanno giocato di meno nelle occasioni precedenti.

Cambi utili per mettere alla prova anche coloro che si sono visti meno e magari scoprire ulteriori garanzie in rosa per Liechtenstein ed Italia.

Anticipazioni Liechtenstein-Italia del 15 ottobre 2019: dichiarazioni dei c.t. e focus sulla partita

Una sfida importante, quella tra Liechtenstein e Italia, dunque, poichè è proprio in partite come questa che si rischia di fare figuracce sottovalutando l’avversario.

La situazione di tranquillità e certezza in cui versano gli azzurri si renderebbe complice di questo possibile rischio.

Non a caso Roberto Mancini ha deciso di dare spazio ai vari Zaniolo, Mancini, Romagnoli e co. per evitare cali di tensione ed attenzione da parte dei titolarissimi.

Un turn over strategico, quindi, che lascia intuire un presentimento da parte del tecnico di Jesi, il quale vorrebbe chiudere in bellezza con la nona vittoria consecutiva.

Inoltre il “Mancio”, avrebbe dalla sua un’ulteriore motivazione per fare bene: ovvero eguagliare il record di vittorie di Pozzo.

Il c.t. ha ironizzato su tale argomento precisando che gli mancherebbero comunque due Mondiali ed un’Olimpiade per pareggiare i risultati della storica guida azzurra.

L’allenatore azzurro ha poi evidenziato l’esigenza di qualche stage da qui alla fine dei campionati per poter testare altri ragazzi in ottica convocazioni.

In alternativa quest ultimo ha lanciato l’idea di anticipare la conclusione dei campionati proprio per favorire il riposo ed il recupero dei calciatori per l’impegno europeo.

Dall’altro lato, Kolviosson, invece, cercherà di ottenere attraverso il massimo sforzo dei suoi ragazzi, almeno il pari davanti ai suoi tifosi.

Obiettivo a cui sono già arrivati nel precedente impegno europeo contro l’Armenia rimontando una partita difficilissima con la rete di Yanick Frick.

Sono previste molte facce nuove in campo questa sera, da una parte e dall’altra, e per questo motivo è preventivabile poca tattica con tanto dinamismo e molti gol.

Probabili formazioni e dove seguire la partita degli azzurri

Le probabili formazioni che scenderanno in campo questa sera alle ore 20:45 allo stadio di Vaduz rispetteranno grosso modo quanto preannunciato dai due tecnici.

L’Italia dovrebbe presentare molte novità nel consolidato 4-3-3 di Mancini: su tutti sarà da scoprire il giovane Grifo che agirà in attacco con Belotti e Bernardeschi.

Per il Liechtenstein, invece, capitanati da Michele Polverino, non ci saranno grosse modifiche con un 4-5-1 utile a puntare ai tre punti nel proprio stadio.

Le possibili scelte dei due allenatori Liechtenstein-Italia del 15 ottobre 2019 potrebbero dunque essere le seguenti:

  • Liechtenstein (4-5-1): B. Buchel; Rechtensteiner, Malin, Kaufmann, Goppel; Maier, Hasler, M. Buchel, Polverino, Weiser; Salanovic. Allenatore: Kolviosson.
  • Italia (4-3-3): Sirigu; Di Lorenzo, Bonucci, Romagnoli, Biraghi; Zaniolo, Cristante, Verratti; Bernardeschi, Belotti, El Shaarawy. Allenatore: Mancini. Arbitro: Treimanis (Lettonia).

Il match sarà visibile su Rai1 a partire dalle 20:40 e su RaiPlay in diretta streaming online.

Google+
© Riproduzione Riservata