World Food Day – Giornata mondiale dell’alimentazione: frasi

Carolina Campanile 16 Ottobre 2020

Il giorno 16 ottobre, quando si celebra la Giornata mondiale dell'alimentazione, frasi, citazioni e immagini servono per capire origini e significato del World food day.

La Giornata mondiale dell’alimentazione è tra le più significative da fissare in calendario. Il clima sta cambiando. Anche cibo e agricoltura devono farlo. – afferma l’ex Segretario generale dell’ONU. Senza un’azione concertata, altri milioni di persone rischiano di cadere vittime della povertà e dell’indigenza. Il rischio è quello di rendere vane i traguardi fin qui raggiunti a caro prezzo, e di pregiudicare la nostra capacità di conseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Molte persone vivono nelle aree rurali, e di queste circa il 75% sono sottonutrite. L’altra fascia della medaglia ci mostra invece una popolazione obesa, che spesso e volentieri spreca le risorse naturali e il ciboLa soluzione alla fame è nelle nostre mani, bisogna solo gestire meglio il cibo che già abbiamo. – afferma il Direttore del Programma Alimentare Mondiale (WFP).

Sensibile sul tema è anche Papa Francesco, che in un messaggio ha sottolineato che la fame e la malnutrizione non cesserà finché prevarrà esclusivamente la logica del mercato e si cercherà solo il profitto a tutti i costi. In occasione del World food day o Giornata mondiale dell’alimentazione il 16 ottobre gli esperti affrontano 5 temi importanti, che ruotano sempre attorno a quello principale. Dalla relazione fra cambiamenti climatici e l’accesso alle risorse agroalimentari, ai target dell’Obiettivo 2 dell’Agenda 2030. Da cos’è la malnutrizione e cosa si può fare per combatterla, ai fattori dell’insicurezza alimentare. Toccando quindi tematiche come i conflitti, i disastri ambientali e i fattori economici. Ed infine faranno, come ogni anni, un excursus dei successi ed insuccessi nei vari Paesi del mondo.

Origini Giornata mondiale dell’alimentazione: perché il 16 ottobre è il World food day

Ogni anno il 16 ottobre si celebra la Giornata mondiale dell’alimentazione, anche chiamata World food day. La data vuole ricordare l’anniversario della fondazione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, comunemente conosciuta come FAO. La FAO nasce il 16 ottobre 1945 a Québec, in Canada, per volontà di 42 Paesi. Significato e obiettivo di questa istituzione è combattere la fame e la malnutrizione, e occuparsi del sistema alimentare globale. Le origini della Giornata mondiale dell’alimentazione risalgono invece al novembre 1979, durante la 20ª Conferenza generale dell’Organizzazione. Ad istituirla sono i Paesi membri della FAO, anche se ad avere un ruolo di rilievo fu la delegazione ungherese. Da quel momento la celebrazione è osservata annualmente in più di 150 Nazioni, mettendo in risalto un particolare tema anno per anno. Ma qual è il significato della giornata, e quali gli obiettivi?

L’obiettivo principale è senza dubbio incoraggiare la popolazione mondiale ad agire contro tutti i problemi legati al tema. Problemi che vanno dalla povertà alla malnutrizione, dalla sicurezza alimentare all’agricoltura e ai cambiamenti climatici. La variazione dei temi parte dal 1981, con lo scopo di evidenziare tutte le aree che necessitano di un’azione preventiva. La maggior parte dei temi ruota attorno all’agricoltura, che tra l’altro è celebrata il 15 ottobre esaltando anche il ruolo delle donne. Questo perché gli investimenti in agricoltura, così come quelli per l’educazione e la sanità, sono gli unici che potranno trasformare questa situazione di stallo. E perché nonostante la sua vitale importanza, per noi e per l’economia mondiale, quello agricolo è un settore povero di investimenti. Come per ogni celebrazione vi ricordiamo quanto sia importante agire subito e tutti insieme. Perché tutti, nel nostro piccolo, possiamo fare la differenza.

Storia e significato della Giornata mondiale dell’alimentazione

La fame nel mondo la si può combattere in tanti modi, a garantircelo è la FAO che, sin dalle sue origini, combatte in prima linea per distruggere questo mostro. La nostra Terra sta affrontato molte sfide, dai cambiamenti climatici all’impoverimento delle risorse, all’estinzione di numerose specie animali con annessa perdita della biodiversità. Tuttavia la più grande sfida, connessa a tutte queste già citate, è l’alimentazione. Una sfida che ci ricorda il 16 ottobre il World food day. L’aumento della popolazione cresce ogni anno ad un ritmo vertiginoso, arrivando ad un totale di 7,8 miliardi. I governi sono preoccupati: oltre ad un sovraffollamento, si teme per la vita di tutti. Le risorse naturali iniziano ad esaurirsi, e il prelievo di acqua ed energia aumenta incurante. Il problema però è che, come detto, queste risorse finiscono e la popolazione inizia ad essere in debito con la Terra: è quello che chiamiamo Earth overshoot day.

Adattarsi ai cambiamenti climatici è un altro tema importante della Giornata. Esso implica modificare il modo in cui il cibo viene prodotto e trasformato, affinché il pianeta resti in grado di produrne altro in futuro. Questo implica, inoltre, aiutare le popolazioni che abitano in zone rurali, in quanto maggiormente colpite dagli effetti dei cambiamenti. Aiutarle preparandole, quanto più possibile, agli ormai sempre più frequenti disastri naturali, come siccità o inondazioni. Esistono tanti modi per porre fine alla povertà e alla malnutrizione, e uno di questi è tutelare ed aiutare l’agricoltura, in particolare quella sostenibile. Questo rientra senza dubbio tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. La sostenibilità, e ci teniamo a sottolinearlo, è fondamentale per assicurare un futuro al nostro pianeta. Le nostre azioni sono il nostro futuro, celebra lo slogan di una delle ricorrenze. Un’azione collettiva è quello che serve per affrontare queste grandi sfide globali.

Citazioni per la Giornata mondiale dell’alimentazione: frasi

Le migliori frasi per la Giornata mondiale dell’alimentazione del 16 ottobre, citazioni famose sul cibo e aforismi da condividere in occasione del World food day per capire le origini e il significato della ricorrenza.

  • A volte è difficile fare la scelta giusta perché o sei roso dai morsi della coscienza o da quelli della fame. – Totò, Dal film La banda degli onesti
  • Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene se non ha mangiato bene. – Virginia Woolf
  • Il tuo corpo è un tempio. Tu sei quello che mangi. – Anonimo
  • All’affamato spetta il pane che si spreca nella tua casa. Allo scalzo spettano le scarpe che ammuffiscono sotto il tuo letto. Al nudo spettano le vesti che sono nel tuo armadio. Al misero spetta il denaro che si svaluta nelle tue casseforti. – Basilio Magno
  • Possiamo risolvere il problema della fame nel mondo? Assolutamente sì. Abbiamo già cibo a sufficienza per nutrire tutti. Manca solo la volontà politica di distribuirlo. – Bono Vox
  • Il cibo che mangi può essere o la più sana e potente forma di medicina o la più lenta forma di veleno. – Ann Wigmore
  • Una parte dell’umanità soffre di abbondanza e spreco. L’altra parte soffre di povertà e fame. Da tempo immemorabile si è perso ogni concetto di armonia nel mondo. – Giovanni Abrami
  • Il cibo che tradizionalmente definiamo buono, pulito e giusto, diventa anche sano, perché la salubrità è un argomento fondamentale. E quando si parla di salute sempre più spesso si fa riferimento a ciò che si mangia e all’ambiente in cui si vive. – Gaetano Pascale, Slow food
  • Un popolo con una così grande varietà di aperitivi come il nostro non può morire di fame. – Marcello Marchesi
Evento del giorno: Giornata mondiale dell'alimentazione
La Giornata mondiale dell'alimentazione, o World food day, è istituita nel 1981 per volontà dei Paesi membri della FAO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura. La data scelta coincide con l'anniversario della nascita della FAO, fondata il 16 ottobre 1945 da 42 Paesi. Ogni anno si sceglie un tema diverso per la celebrazione, temi che ruotano ovviamente attorno al principale. Gli obiettivi sono porre fine alla malnutrizione e alla povertà, preparare le popolazioni ad inevitabili conseguenze dei cambiamenti climatici e sensibilizzarle verso l'importante problema del sovra-sfruttamento delle risorse naturali, e promuovere uno sviluppo sostenibile.
Nome EventoGiornata mondiale dell'alimentazione
Data istituzione16/11/1981
Data ricorrenza16/10/2020
Origine e significatoLa giornata è istituita dalla FAO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura.
ScopoPorre fine alla malnutrizione e alla povertà, promuovere il diritto all'alimentazione e uno sviluppo sostenibile.
Evento del giorno: Giornata mondiale dell'alimentazione
La Giornata mondiale dell'alimentazione, o World food day, è istituita nel 1981 per volontà dei Paesi membri della FAO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura. La data scelta coincide con l'anniversario della nascita della FAO, fondata il 16 ottobre 1945 da 42 Paesi. Ogni anno si sceglie un tema diverso per la celebrazione, temi che ruotano ovviamente attorno al principale. Gli obiettivi sono porre fine alla malnutrizione e alla povertà, preparare le popolazioni ad inevitabili conseguenze dei cambiamenti climatici e sensibilizzarle verso l'importante problema del sovra-sfruttamento delle risorse naturali, e promuovere uno sviluppo sostenibile.
Nome EventoGiornata mondiale dell'alimentazione
Data istituzione16/11/1981
Data ricorrenza16/10/2020
Origine e significatoLa giornata è istituita dalla FAO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura.
ScopoPorre fine alla malnutrizione e alla povertà, promuovere il diritto all'alimentazione e uno sviluppo sostenibile.
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto