Chi è Giancarlo Giorgetti: vita privata, moglie, figli e contatti

Gabriella De Rosa 3 Novembre 2020

Politico e deputato, chi è Giancarlo Giorgetti, biografia, curriculum, vita privata, famiglia, moglie, figli e contatti del vicesegretario federale Lega, fedele di Salvini.

Il deputato leghista è stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri nel governo Conte I.

Laureato in Economia e Commercio è abilitato per la professione di commercialista ma intraprende la carriera politica tra le fila della Lega Nord.

Nel 1996 si candida e diventa deputato con la Lega, carica che ricopre attualmente. Dal 2013 è capogruppo alla Camera del suo partito.

La sua carriera politica l’ha portato anche a ricoprire la carica di sindaco del suo paese natale Cazzago Brabbia.

Noto per la battaglia del No al taglio dei parlamentari e referendum, Giancarlo Giorgetti chi è, chiaramente lo dice la sua biografia politica, ma conosciamolo anche per la sua vita privata: con chi è sposato, quanti figli ha e quali sono i suoi contatti.

Chi è Giancarlo Giorgetti: biografia, curriculum, vita privata, età, altezza, famiglia, moglie, figli, e contatti

Per la biografia e sapere chi è Giancarlo Giorgetti, Facebook, Instagram e Twitter ci aiutano a scoprire la sua vita privata, origini, famiglia, figli, altezza e quali sono i suoi contatti a partire da Matteo Salvini.

Nasce a Cazzago Brabbia in provincia di Varesa il 16 dicembre 1966, è del segno zodiacale del Sagittario. Caratteristiche particolari sono certamente la sua altezza. Porta gli occhiali, capelli scuri, occhi scuri e barba spesso incolta.

Le sue origini sono umili, come la sua famiglia, semplice: il padre era pescatore e la mamma operaia.

Descritto come un classico bocconiano, noioso e pacato ma mai polemico ha tanti contatti e amici importanti, dati dalla sua lunga permanenza sul Carroccio. Un tipo schivo e riflessivo anche nelle interviste si mostra sempre sulla difensiva è il numero due della Lega.

Per quanto riguarda la vita privata, sappiamo che è sposato, Giancarlo Giorgetti e la moglie Laura Ferrari, hanno una figlia di quasi 17 anni. La moglie è legata ad una vicenda di molti anni fa in cui fu condannata a risarcire la Regione Lombardia per dei bilanci di una onlus che gestiva.

Il vicesegretario federale della Lega è grande tifoso del Varese, segue la sua squadra anche in trasferta tra i dilettanti dell’Eccellenza.

Ma come è iniziata la sua scalata ai vertici del parlamento partendo dalle sue umili origini? Nel 1996 entra in Parlamento inizia la sua attività a fianco di Umberto Bossi. La sua ascesa si dice sia stata favorita da un parente importante, Gianluca Ponzellini che vanta contatti e rapporti con personaggi di altissimo livello, banche e imprese di Stato.

Da revisore contabile Giorgetti a politico della Lega

Chi lo conosce, lo ricorda per la sua posizione sul referendum sul taglio dei parlamentari, ma ma non tutti sanno chi è Giancarlo Giorgetti prima di diventare politico ed avere contatti come quello di Matteo Salvini.

Laureato in Economia Aziendale alla Bocconi di Milano, si specializza come commercialista e revisore contabile. Inizia a lavorare come revisore e consulente in una società fondata proprio da Ponzellini. Qui inizia a farsi i primi contatti importanti.

Il fondatore del partito leghista lo nota e lo trascina con sè nell’onda crescente del partito nordista. Dopo aver ricoperto la carica di sindaco di Cazzago Brabbia, diventa deputato senza aver compiuto ancora trent’anni.

Diventa subito uno dei fedelissimi di Bossi rientrato tra i dirigenti scelti con il ruolo di responsabile dell’Economia.

Dopo le varie successioni e cambiamenti della Lega, il vicesegretario federale è rimasto fermo e fedele alla causa, diventando nel 2013 capogruppo alla Camera dei Deputati.

Incarichi e riforme, chi è Giancarlo Giorgetti politico

Il primo incarico della sua carriera politica è il ruolo di sindaco del paese di provincia Cazzago Brabbia dal 1995 al 2004. E’ da questo momento che iniziano i più importanti contatti di Giancarlo Giorgetti, chi è possiamo dedurlo anche da questa rete di conoscenze e incarichi.

Nel corso della sua carriera da deputato ha avuto vari incarichi. E’ stato presidente della commissione bilancio nella XIV legislatura.

In seguito è diventato vicepresidente della commissione affari esteri e comunitari. Ritorna alla commissione bilancio nel corso della XVI legislatura. Ricopre anche il ruolo di presidente della commissione speciale per l’esame di atti del governo nella XVII legislatura e presidente della commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale.

Nel 2001 ricopre anche il ruolo di sottosegretario di Stato del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Durante il governo Conte I è sottosegretario di Stato alla Presidenza del consiglio dei ministri e segretario con delega al CIPE, allo sport, al programma di governo ed all’aerospazio.

Nel 2001 è il principale autore della legge sulla procreazione assistita.

Dalla sua grande esperienza parla della lotta contro il coronavirus insistendo sulla necessità di un coinvolgimento del Parlamento da parte del governo.

Anagrafica Principale
Bocconiano con umili origini, ex contabile che scala l'ascesa del partito nordista al fianco di Bossi. Sopravvissuto a tutti i cambiamenti del partito, il deputato Giorgetti diventa il numero due della Lega.
Nome e CognomeGiancarlo Giorgetti
Data di nascita16/12/1966
Luogo di nascitaCazzago Brabbia
ProfessionePolitico, deputato, ex contabile
Anagrafica Principale
Bocconiano con umili origini, ex contabile che scala l'ascesa del partito nordista al fianco di Bossi. Sopravvissuto a tutti i cambiamenti del partito, il deputato Giorgetti diventa il numero due della Lega.
Nome e CognomeGiancarlo Giorgetti
Data di nascita16/12/1966
Luogo di nascitaCazzago Brabbia
ProfessionePolitico, deputato, ex contabile
© Riproduzione Riservata
avatar Gabriella De Rosa Sono una linguista specializzata in ambito giuridico. Sono appassionata di comunicazione e informazione. Ho unito i miei studi in lingue applicate alla comunicazione internazionale e la mia passione per l'ambito giuridico e politico, poiché credo fortemente in una partecipazione attiva del cittadino alla politica attraverso una comprensione del diritto e del linguaggio istituzionale. Rendere il linguaggio giuridico più chiaro è un dovere democratico. La mia formazione post-lauream mi ha portato ad uno stage negli uffici di Legal drafting e Affari Internazionali del Senato della Repubblica. Da lì ho approfondito i miei studi sul linguaggio politico e il fondamentale rapporto tra politica e comunicazione. Leggi tutto