Chi era Napoleone: vita, morte, altezza, curiosità, moglie e figli

Ivonne Lamberti 24 Dicembre 2020

Politico e generale, chi era Napoleone Bonaparte e come è diventato primo console e imperatore di Francia: riassunto su vita e morte, curiosità, altezza, moglie e figli.

Politico, abile condottiero, primo console e imperatore francese. Famoso è il suo ritratto a cavallo dipinto da Jacques-Louis David.

Sbarca in Francia per frequentare un collegio militare. Mantiene comunque un legame forte con la lingua e la cultura italiana. Come tanti stranieri viene deriso, guardato con ostilità e sospetto, odiato da molti e mal sopportato dai più.

Nonostante la sua condizione sociale da emigrante, riesce grazie alla sua ambizione e le sue giuste scelte politiche a diventare imperatore di Francia.

Grande uomo di guerra, protagonista di oltre venti anni di campagne in Europa. Considerato il più grande stratega della storia. Definito come “l’incomparabile maestro dell’arte della guerra” e “il più grande dei grandi”.

Molti lo ricordano nella vittoriosa seconda campagna d’Italia, quando a cavallo, Napoleone, valica il Gran San Bernardo, scena del famoso ritratto di Jacques-Louis David.

Conquista e governa con grande successo, esportando gli ideali rivoluzionari di rinnovamento sociale e arrivando a controllare numerosi regni tramite persone a lui fedeli, tra le quali la moglie.

La disastrosa campagna di Russia, la sconfitta nella battaglia di Lipsia lo portano ad abdicare, fino ad essere esiliato nell’isola d’Elba.

Come è riuscito a diventare imperatore di Francia e perché viene esiliato lo capiremo grazie ad un breve riassunto sulla sua vita, Napoleone Bonaparte chi era davvero, moglie, figli e morte lo scopriremo anche in frasi e citazioni.

Chi era Napoleone Bonaparte: biografia, riassunto, vita, morte, altezza, curiosità, moglie e figli

Per scrivere un breve riassunto che ci dica chi era Napoleone Bonaparte, cos’ha fatto in vita, altezza, moglie, figli, come e quando è morto, leggeremo la sua storia, frasi e citazioni famose.

Nasce il 15 Agosto 1769 ad Ajacco in Corsica, da una famiglia della piccola borghesia, i genitori erano di origini toscane. Alto 1,68 centimetri, altezza considerata oggi al di sotto della norma, era in realtà regolare all’epoca. Nel 1785, a soli 16 anni, diventa secondo luogotenente d’artiglieria.

Ventenne e ormai ufficiale del re Luigi XVI, nel 1789, allo scoppio della rivoluzione, riesce ad ottenere una lunga licenza grazie alla quale può far ritorno in Corsica.

A 26 anni, la sua prima missione, al comando dell’armata francese impegnata nella Campagna d’Italia contro gli Austriaci. Fronteggia l’esercito nel Nord Italia sconfiggendolo e liberando Milano dal suo dominio.

Condottiero della campagna d’Egitto dove sbarca nel 1798 presentandosi come un liberatore e sconfiggendo i Mamelucchi nella battaglia delle Piramidi.

Con un colpo di stato il 18 Brumaio, mette fine all’instabilità politica che si era creata in Francia. Crea quindi un consolato per guidare la Francia, ne diventa il capo assieme ad altri due membri l’ex vescovo Charles-Maurice de Talleyrand e Joseph Fouché, ex Giacobino.

Il suo potere da primo console viene rafforzato e sancito dalla Costituzione nell’anno VIII.

Nel 1802, dopo aver firmato la pace con l’Austria e l’Inghilterra, attraverso un plebiscito, si fa eleggere console a vita.

Nel 1804 il popolo lo nomina imperatore. E come tale inizia ad espandere i confini della Francia. Nel 1806, decide infatti di procedere verso Oriente, crea la confederazione del Reno proclamando la caduta del Sacro Romano Impero.

Dopo l’Italia, gran parte dell’ Europa è sotto il suo potere.  Nel 1812 decide di costringere lo zar alla fedeltà invadendo militarmente i territori russi con la Campagna di Russia. Famosa per essere stata un fallimento e un terribile disastro. Si risolve, infatti, con la ritirata dell’esercito francese che vede la perdita di 400 mila uomini.

Nel 1813 a Lipsia, la coalizione tra Inghilterra, Russia, Prussia e Austria sconfigge i francesi. L’imperatore chiede la pace e costretto ad abdicare, viene esiliato sull’Isola d’Elba. Nel marzo 1814 è restaurata la monarchia e sale al trono Luigi XVIII.

Nel marzo del 1815 fugge dall’isola e rientra a Parigi, dove riassume il potere. Da questo momento in poi, l’imperatore governa per gli ultimi 100 giorni che si concludono nella sconfitta a Waterloo da parte degli stati della coalizione.

Circa la sua vita privata sappiamo che è stato sposato, la moglie di Napoleone è Giuseppina Tascher de La Pagerie, sposata il 9 marzo 1796, non ebbero figli.  Nel 1810  dopo aver divorziato da Giuseppina, sposa Maria Luisa d’Asburgo-Lorena con la quale ha un figlio, l’erede tanto desiderato.

La sua vita si conclude con la sconfitta contro gli inglesi, costretto nuovamente in esilio sull’Isola di Sant’ Elena dove trova la morte, Napoleone, muore il 5 Maggio 1821, a 52 anni.

Da politico, Bonaparte fondatore del primo impero Francese

Chi lo conosce lo associa inevitabilmente al Primo Impero Francese, ma chi era Napoleone Bonaparte e come espande il suo potere formando un grande impero? Tutto ha inizio a seguito della Rivoluzione Francese.

Al suo sanguinoso scoppio, i realisti còrsi si schierano a difesa dell’antico regime e il futuro imperatore aderisce con entusiasmo alle idee che il nuovo movimento popolare professa.

Dopo l’assalto e la presa della Bastiglia, cerca di diffondere la febbre rivoluzionaria gettandosi nella vita politica. I suoi meriti sono tali che nel 1791 viene nominato comandante di battaglione nella Guardia Nazionale di Ajaccio

Nel 1796 è al comando delle truppe per la campagna d’Italia nel corso della quale alla sua stoffa di stratega militare si aggiunge quella del vero Capo di Stato.

Dopo la vittoriosa campagna d’Egitto fa ritorno in Francia, contravvenendo agli ordini di Parigi.

Il 9 ottobre 1799 sbarca a S.Raphaël e fra il 9 e il 10 novembre, con un colpo di stato abbatte il Direttorio. In questo modo ottiene un potere quasi assoluto.

Il 24 dicembre viene istituito il Consolato di Francia, di cui si nomina Primo Console.

Ancora una volta vittorioso contro la coalizione austriaca, impone la pace agli Inglesi e firma nel 1801 il Concordato con Pio VII che mette la Chiesa francese al servizio del Regime.

Poi, dopo aver scoperto e sventato un complotto monarchico, si fa proclamare nel 1804 Imperatore dei Francesi, l’anno dopo, anche Re d’Italia.

L’incoronazione avviene nella Cattedrale di Notre-Dame di Parigi. Il grande evento diventa ancora più epico per il suo gesto temerario. Decide infatti di porre da solo sul proprio capo la corona che lo avrebbe portato a governare una delle Nazioni più potenti del tempo.

Cosa ha fatto e chi era Napoleone, la Gioconda e le spedizioni

Non dalla leggenda del furto della Gioconda capiremo cosa ha fatto Napoleone Bonaparte, chi era davvero lo sapremo dalle innovazioni e dalle grandi scoperte delle sue spedizioni.

Dotato di una capacità di lavoro, di una intelligenza e immaginazione creativa e straordinaria, riforma in tempo record l’amministrazione e la giustizia.

Si crea  intorno a lui una vera e propria “monarchia” con Corti e Nobiltà, riforme e modernizzazione.

Insegnamento, urbanismo, economia, arte, creazione del cosiddetto Codice napoleonico“, forniscono una base giuridica alla società uscente dalla Rivoluzione.

Durante le campagne napoleoniche si comincia ad usare anche il cibo in scatola. Il merito è del pasticciere Nicolas François Appert che sperimenta un metodo di cottura del cibo in vasetti di vetro a chiusura ermetica.

Inoltre, la più grande conquista della spedizione in Egitto non è militare ma scientifica. La scoperta da parte di un ufficiale francese della Stele di Rosetta, una tavola di granito dove accanto ai geroglifici è presente il testo tradotto in greco. Senza la quale non avremmo potuto scoprire i misteri dell’antico Egitto.

Oggi la figura del politico e generale ha conquistato anche Hollywood, nel nuovo film di Ridley Scott. Nei panni dell’imperatore, infatti, l’attore premio oscar Joaquin Phoenix. Un progetto molto ambizioso che si concentrerà sulla vita di Bonaparte, dalle origini fino alla sua scalata al potere.

Aforismi e frasi Napoleone, chi era nelle sue citazioni

Oltre che nella biografia, storia, vita e opere, ci raccontano di lui anche citazioni e frasi, Napoleone Bonaparte ancora oggi con le sue citazioni e condiviso dalle giovani generazioni.

  • ”Signore dai forza al mio nemico e fallo vivere a lungo, affinché possa assistere al mio trionfo”
  • ”Chi ha paura d’essere battuto sia certo della sconfitta”
  • ”L’immortalità è il ricordo che si lascia nella memoria degli uomini. Quest’idea spinge a grandi imprese. Meglio sarebbe non aver vissuto che non lasciare tracce della propria esistenza”
  • ”Per essere dei grandi leader è necessario diventare studiosi del successo e il miglior modo che conosco è quello di conoscere la storia e la biografia degli uomini che già hanno avuto successo. Così la loro esperienza diventa la mia esperienza”
  • “La fortuna è una donna; se voi la lasciate sfuggire oggi non crediate di ritrovarla domani”
  • “Non interrompere mai il tuo nemico mentre sta facendo un errore”
Anagrafica Principale
Napoleone Bonaparte nasce nel 1769 ad Ajaccio, in Corsica. È stato un politico e generale italo-francese, fondatore del Primo Impero francese e re d'Italia. Abile condottiero e genio militare. A soli 16 anni, diventa secondo luogotenente d’artiglieria. Esce vittorioso sia dalla campagna d'Italia che d'Egitto. Dopo un colpo di stato crea il consolato di Francia del quale si nomina primo console. Nel 1804 diventa imperatore di Francia.
Nome e CognomeNapoleone Bonaparte
Data di nascita15/08/1769
Luogo di nascitaAjacco, Corsica
ProfessioneImperatore francese, condottiero, politico, primo console
Anagrafica Principale
Napoleone Bonaparte nasce nel 1769 ad Ajaccio, in Corsica. È stato un politico e generale italo-francese, fondatore del Primo Impero francese e re d'Italia. Abile condottiero e genio militare. A soli 16 anni, diventa secondo luogotenente d’artiglieria. Esce vittorioso sia dalla campagna d'Italia che d'Egitto. Dopo un colpo di stato crea il consolato di Francia del quale si nomina primo console. Nel 1804 diventa imperatore di Francia.
Nome e CognomeNapoleone Bonaparte
Data di nascita15/08/1769
Luogo di nascitaAjacco, Corsica
ProfessioneImperatore francese, condottiero, politico, primo console
© Riproduzione Riservata
avatar Ivonne Lamberti Studentessa universitaria, appassionata di scrittura e informazione. Il mio interesse è rivolto in particolar modo a quei problemi di carattere ambientale e sociale. Sono convinta che il giornalismo sia un potente mezzo per comunicare e informare in quanto riporta avvenimenti che hanno la necessità di essere divulgati ogni giorno. Leggi tutto