• Boschetti
  • Cacciatore
  • Valorzi
  • De Luca
  • Quaglia
  • Andreotti
  • Ward
  • Bruzzone
  • Chelini
  • Dalia
  • Tassone
  • Falco
  • Bonetti
  • Mazzone
  • Paleari
  • Coniglio
  • Casciello
  • di Geso
  • Napolitani
  • Alemanno
  • Rossetto
  • Gelisio
  • Barnaba
  • Quarta
  • Cocchi
  • Catizone
  • Liguori
  • De Leo
  • Baietti
  • Pasquino
  • Carfagna
  • Romano
  • Meoli
  • Gnudi
  • Scorza
  • Califano
  • Grassotti
  • Bonanni
  • Santaniello
  • Miraglia
  • Leone
  • Algeri
  • Crepet
  • Romano
  • Rinaldi
  • Ferrante
  • Buzzatti

Chi è Marta Cartabia: biografia, genitori, marito, stipendi, partito

Antonella Acernese 24 Febbraio 2021
A. A.
22/10/2021

Da giurista e costituzionalista a Ministro della Giustizia, chi è Marta Cartabia: biografia, curriculum vitae PDF, età, famiglia, genitori, marito, figli, stipendio e partito politico.



Costituzionalista, giurista, accademica e politica, viene nominata Ministro della Giustizia nel nuovo esecutivo di Draghi, il 13 Febbraio 2021.

E’ la prima donna ad essere stata Presidente della Corte Costituzionale, dal 2019 al 2020.

Laureata con lode nel 1987 alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Milano-Bicocca.

Nel 2011 è la terza donna nella storia ad essere nominata giudice della Corte Costituzionale dal Presidente della Repubblica.  Nel 2014 ne diviene vicepresidente.

E’ docente ordinario di Diritto Costituzionale e di Giustizia Costituzionale presso l’Università “Bocconi” di Milano.

Dopo la caduta del governo Conte,  era stata considerata come possibile candidata  a ricoprire il ruolo di premier. Renzi, ha utilizzato le sue frasi per attaccare Conte.

Ma a parlarci di lei non sarà solo la sua carriera professionale e di Governo, Marta Cartabia, chi è, anni, vita privata, genitori, marito, figli, titolo di studio e stipendio, sarà la sua biografia e curriculum a rivelarcelo.

Chi è Marta Cartabia: biografia, curriculum, età, famiglia, genitori, marito, figli e vita privata

Per scrivere una biografia e sapere chi è Marta Cartabia, Instagram e Facebook non ci saranno d’aiuto, piuttosto età, famiglia, genitori, vita privata, marito e figli cercheremo di scoprirlo dalle sue interviste.

Nata a San Giorgio su Legnano il 14 Maggio 1963, sotto il segno zodiacale del Toro. La sua famiglia è una delle più benvolute a Legnano. Il padre, Giancarlo, è stato un abile geometra, titolare di una impresa di costruzioni edili e apprezzato per i diversi progetti realizzati a favore della popolazione, come i lavori di ripresa della chiesa cittadina. La mamma Teresa è stata un’insegnante, nonché una figura fondamentale per la formazione della figlia.

Non si conosce né il suo peso né la sua altezza. Donna dall’aspetto distinto, capelli corti e sempre acconciati in maniera impeccabile, occhi scuri e piccoli, fisico longilineo. La donna ha uno stile raffinato ed elegante, ama indossare accessori e perle, su abiti di colori neutri e mai dalle tinte accese o stravaganti.

Cresce tra Varese e Milano, dove si laurea con lode in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca nel 1987, discutendo la tesi «Esiste un diritto costituzionale europeo?» Suo relatore è Valerio Onida, futuro presidente della Corte Costituzionale.

Nel 1993 consegue un dottorato di ricerca  presso l‘Istituto universitario europeo di Fiesole e poi si specializza in Giustizia costituzionale comparata all’Università di Aix-Marseille.

Tra le sue passioni c’è lo sport, difatti ama fare jogging e trekking e la musica, da quella classica a quella rock, dai Beatles ai Metallica.

La donna è molto riservata, difatti non ha canali social, né Facebook né Instagram.

Sulla sua vita privata vige il massimo riserbo, sappiamo che è sposata, ma non sappiamo chi è il marito di Marta Cartabia, i due hanno tre figli. Il ministro ha sempre ritenuto fondamentale conciliare le sue responsabilità lavorative con la famiglia. Da questo punto di vista il suo primo modello è la mamma, una donna che ha vissuto con grande indipendenza la sua vita e punto di riferimento per la famiglia.

Il ministro della giustizia Cartabia nel governo Draghi

Molti la conoscono per la carica di Ministro della Giustizia nel governo Draghi, Marta Cartabia chi è come politico, partito d’apparenza e sue idee politiche in realtà non tutti le conoscono. Ripercorriamo insieme le tappe principali.

Dal 1993 al 1999 è stata ricercatrice di diritto costituzionale presso l’Università di Milano e fra il 1993 e il 1995 ha svolto funzioni di assistente di studio presso la Corte costituzionale.

Nel 2000 diviene docente di Istituzioni di diritto pubblico presso l‘Università degli Studi di Verona. Dal 2004 al 2011 è professoressa ordinaria di diritto costituzionale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. E’ anche titolare del corso Jean Monnet in diritto costituzionale europeo.

Insegna in diversi atenei italiani ed esteri: Tours, Tolone, San Sebastián, Eichstätt. Diviene Inaugural Fellow allo Straus Institute for Advanced Study in Law and Justice (New York University). 

Ricopre ruoli di direzione in numerose riviste nazionali e internazionali ed è tra i fondatori e co-direttrice, di Italian Journal of Public Law, prima rivista giuridica italiana in lingua inglese.

È membro dell’Associazione italiana dei costituzionalisti e dell’Inaugural Society’s Council di ICON•S. Nel 2018, è tra i fondatori e co-presidente dell‘Italian Chapter di ICON•S.

Nel 2020 diviene menbro dell’associazione internazionale di diritto European Law Institute. Nello stesso anno è docente ordinario di Diritto Costituzionale e di Giustizia Costituzionale presso l’Università “Bocconi” di Milano. Il 9 Dicembre 2020 riceve il dottorato honoris causa in Law dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, dove ha tenuto una lectio magistralis.

Lo stipendio di Marta Cartabia non si conosce, ma secondo alcune indiscrezioni arriva a percepire € 1.400  al giorno durante il suo incarico di presidente di Corte Costituzionale.

Cosa ha fatto in politica, chi Marta Cartabia e partito politico

Poteva essere premier nel governo M5S/PD, ma non si conosce il suo partito politico, Marta Cartabia chi è politicamente lo sappiamo per il suo ruolo di ministro della giustizia con Draghi. Si definisce “indipendente”. Sin dagli studi universitari è vicina al movimento di Comunione e Liberazione, professandosi in difesa della laicità positiva dello Stato.

Il 2 settembre 2011 è nominata giudice della Corte costituzionale dal Presidente della Repubblica Napolitano. È la terza donna a essere nominata giudice costituzionale, nonché una dei più giovani.

Il 12 novembre 2014 è nominata vicepresidente della Corte costituzionale.

Ha destato clamore la sua visita ai detenuti del carcere di San Vittore, nel 2018, trascorrendo con loro un’intera giornata e promettendo di aiutare a risolvere i loro problemi.

Nel 2019 è eletta presidente della Corte costituzionale all’unanimità (14 voti a favore e la sua scheda bianca), risultando così la prima donna eletta presidente.Ho rotto un cristallo: spero di fare da apripista.”

Termina il suo mandato di presidente di consulta il 13 settembre 2020, perché l’ufficio di giudice costituzionale non può durare più di nove anni.

Il 13 febbraio 2021 viene nominata Ministro di Giustizia nel governo Draghi.

Anagrafica Principale
Nasce a San Giorgio su Legnano il 14 Maggio 1963, sotto il segno zodiacale del Toro. Cresce tra Varese e Milano, dove si laurea con lode in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca nel 1987. Nel 1993 consegue un dottorato di ricerca  presso l'Istituto universitario europeo di Fiesole e poi si specializza in giustizia costituzionale. Nel 2011 è la terza donna nella storia ad essere nominata giudice della Corte Costituzionale dal Presidente della Repubblica.  Nel 2014 ne diviene vicepresidente.
Nome e CognomeMarta Cartabia
Data di nascita14/05/1963
Luogo di nascitaSan Giorgio su Legnano
Professionegiurista, accademica e politica
Anagrafica Principale
Nasce a San Giorgio su Legnano il 14 Maggio 1963, sotto il segno zodiacale del Toro. Cresce tra Varese e Milano, dove si laurea con lode in giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca nel 1987. Nel 1993 consegue un dottorato di ricerca  presso l'Istituto universitario europeo di Fiesole e poi si specializza in giustizia costituzionale. Nel 2011 è la terza donna nella storia ad essere nominata giudice della Corte Costituzionale dal Presidente della Repubblica.  Nel 2014 ne diviene vicepresidente.
Nome e CognomeMarta Cartabia
Data di nascita14/05/1963
Luogo di nascitaSan Giorgio su Legnano
Professionegiurista, accademica e politica
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonella Acernese Studentessa di Lettere Moderne alla Federico II di Napoli. Sono cresciuta a contatto con libri d'ogni genere, sviluppando amore verso le lettere e il potere della loro combinazione. Ho iniziato a collaborare con testate giornalistiche e scrivendo su blog, sin da giovanissima,. L'obiettivo di affermarmi nel mondo lavorativo, in qualità di giornalista, è la mia più grande motivazione . Fortemente affascinata dall'essere attiva sul campo e vigile nello sguardo nei confronti della realtà. Mi appassionano i dettagli, i retroscena, la possibilità di scoprire antefatti e di non arrestarsi mai, in tale ricerca. La dedizione nella ricerca costante dei dettagli è alla base della rubrica di Attualità che curo: "Le biografie dei personaggi". Curiosità, fatti e i loro mondi da scoprire, mi affascinano e mi stimolano nell'addentrarmi in essi e narrarli. Dico da sempre e senza remore, di essere nata per scrivere, per fondere insieme questa mia passione alla volontà di contribuire ad un servizio pubblico, ad informare e far conoscere. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza. Leggi tutto