• Cocchi
  • di Geso
  • Valorzi
  • Pasquino
  • Miraglia
  • Bruzzone
  • Scorza
  • Algeri
  • Coniglio
  • Barnaba
  • Quarta
  • Crepet
  • Paleari
  • Tassone
  • Catizone
  • Bonetti
  • Leone
  • Ward
  • Rossetto
  • Bonanni
  • Cacciatore
  • Baietti
  • Liguori
  • Carfagna
  • Meoli
  • Grassotti
  • Gelisio
  • Buzzatti
  • Alemanno
  • Romano
  • Gnudi
  • Chelini
  • Rinaldi
  • Napolitani
  • De Luca
  • Falco
  • Andreotti
  • Boschetti
  • Dalia
  • Santaniello
  • Mazzone
  • Romano
  • De Leo
  • Quaglia
  • Califano
  • Casciello

Voto esame maturità 2021: ammissione e calcolo votazione finale

Antonella Acernese 5 Aprile 2021

Come si calcola il voto di esame maturità 2021, come funziona, calcolo dei crediti, punteggio minimo e massimo e criteri di ammissione agli esami.

Il voto finale è espresso in centesimi e dipende da due elementi: valutazione dell’orale e crediti complessivi del triennio. Il colloquio in presenza avrà durata di un’ora e può essere valutato fino ad un massimo di 40 punti, gli altri 60 derivano dal credito complessivo.

Uno dei quesiti maggiori sulle novità dell’esame di stato 2021 riguada i crediti scolastici. Per il calcolo dei crediti di maturità il Ministero ha pubblicato una tabella di conversione dei crediti scolastici accumulati nel triennio, visto che il loro “peso”, nella valutazione finale è cambiato dai 40 ai 60 punti odierni.

Pertanto, la valutazione finale deriva dalla somma dei 60 punti dei crediti massimi e i 40 punti dell’orale, facendo arrivare il punteggio massimo a 100. A decidere se attribuire la lode allo studente che ha raggiunto il 100 è la commissione d’esame, che anche quest’anno sarà formata da soli membri interni, ad eccezione del presidente esterno.

Per calcolare il voto esame maturità l’OM contiene una griglia di valutazione che tiene conto di cinque indicatori.

Sui criteri di ammissione, valutazione finale, calcolo voto della maturità 2021, conversione e calcolo crediti, il punto della situazione del docente Rocco De Leo.

Voto esame maturità 2021 per ammissione agli esami, votazione minima e come funziona il calcolo

Quanto detto nell’ordinamento ministeriale spiega  come si calcola il voto esame maturità 2021, criteri da usare, come funziona e quando attribuire la lode.

Innanzitutto durante lo scrutinio finale i docenti sono tenuti a stabilire l’ammissione dei singoli studenti, pubblicando poi i relativi voti ed il credito commplessivo.

A far luce su come funziona l’ammissione è il professore Rocco De Leo. “L’ammissione all’esame di stato è disposta, in sede di scrutinio finale, dal consiglio di classe presieduto dal dirigente o da suo delegato. Può essere concessa anche in deroga rispetto al requisito di frequenza del monte ore necessario alla validità dell’anno scolastico.”

“Resta inteso che essa è subordinata anche al requisito minimo della sufficienza in tutte le discipline oggetto di valutazione.” – Chiarisce il docente.-

Le prove invalsi e i Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento saranno requisiti d’accesso?

“I PCTO sì, in quanto sono anche oggetto di colloquio. Le prove INVALSI, anche per quest’anno, non sono invece requisito di accesso all’Esame di stato.” – Conclude il professore.

Voto finale esami maturità 2021: come funziona e calcolo

Il calcolo del voto esame maturità 2021, come funziona, calcolo e conversione dei crediti è spiegato nell’ordinanza ministeriale, firmata dal ministro Patrizio Bianchi.

Come si fa la somma aritmetica da cui scaturisce il risultato finale, punteggio massimo e attribuzione della lode al voto esame, sarà  il professore Rocco De Leo a spiegarcelo.

“Il voto finale dello studente sarà costituito dalla somma del credito scolastico nel Triennio (massimo 60 punti) e dal punteggio dell’esame orale (massimo 40 punti). La lode si può attribuire, a discrezione della Commissione, ai candidati che, partendo già con 60 punti di credito, conseguono il punteggio massimo nella prova orale, raggiungendo così il punteggio di 100/100. La lode è decisa all’unanimita’.

Il credito scolastico degli ultimi tre anni di superiori attualmente è assegnato per arrivare a un massimo di 40 punti. Difatti è stata pubblicata una tabella di conversione del credito scolastico del triennio, per arrivare al massimo di 60 punti.

I crediti nel triennio prevedono un punteggio fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta.

Dunque se si ottiene il massimo della valutazione sia nella prova finale, sia nei crediti, il calcolo del voto sarà il seguente: [ 60 (18+20+22) + 40 = 100 )

E’ resa nota anche una griglia di valutazione dell’orale, suddivisa in cinque indicatori, che dovranno essere ben presenti ai docenti in sede di scrutinio:

  • Acquisizione dei contenuti e dei metodi delle diverse discipline del curriculo, con particolare riferimento a quelle d’indirizzo;
  • Capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e collegarle fra loro;
  • Capacità di argomentare in maniera critica e personale, rielaborando i contenuti acquisiti;
  • Ricchezza e padronanza lessicale e semantica, con specifico riferimento al linguaggio tecnico o di settore, anche in lingua straniera;
  • Capacità di analisi e comprensione

Tabella di conversione del credito scolastico del triennio

Voto esame maturità - Tabella di conversione del credito scolastico del triennio

© Riproduzione Riservata
Antonella Acernese Studentessa di Lettere Moderne alla Federico II di Napoli. Sono cresciuta a contatto con libri d'ogni genere, sviluppando amore verso le lettere e il potere della loro combinazione. Ho iniziato a collaborare con testate giornalistiche e scrivendo su blog, sin da giovanissima,. L'obiettivo di affermarmi nel mondo lavorativo, in qualità di giornalista, è la mia più grande motivazione . Fortemente affascinata dall'essere attiva sul campo e vigile nello sguardo nei confronti della realtà. Mi appassionano i dettagli, i retroscena, la possibilità di scoprire antefatti e di non arrestarsi mai, in tale ricerca. La dedizione nella ricerca costante dei dettagli è alla base della rubrica di Attualità che curo: "Le biografie dei personaggi". Curiosità, fatti e i loro mondi da scoprire, mi affascinano e mi stimolano nell'addentrarmi in essi e narrarli. Dico da sempre e senza remore, di essere nata per scrivere, per fondere insieme questa mia passione alla volontà di contribuire ad un servizio pubblico, ad informare e far conoscere. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza. Leggi tutto