• Bonanni
  • Romano
  • Dalia
  • di Geso
  • Tassone
  • Grassotti
  • Bonetti
  • Rossetto
  • Ferrante
  • Santaniello
  • Catizone
  • Chelini
  • Cacciatore
  • Algeri
  • Rinaldi
  • Paleari
  • Gelisio
  • Miraglia
  • de Durante
  • De Leo
  • Coniglio
  • Quaglia
  • Valorzi
  • Napolitani
  • Bruzzone
  • Antonucci
  • Scorza
  • Baietti
  • Cocchi
  • Gnudi
  • Quarta
  • Leone
  • Falco
  • Carfagna
  • Ward
  • Romano
  • Barnaba
  • Liguori
  • Boschetti
  • Andreotti
  • Meoli
  • Crepet
  • Alemanno
  • Mazzone
  • Califano
  • Casciello
  • Buzzatti
  • De Luca
  • Pasquino

Tesi di diploma, maturità 2022: cos’è, come funziona e tracce

Flavia de Durante 18 Gennaio 2022
F. d. D.
29/05/2022

In arrivo la tesi di diploma alla maturità 2022, cos'è e come funziona la nuova prova dell'esame di stato: ultime novità e disposizioni Miur della prova scritta.



Grandi novità infatti per gli studenti che dovranno sostenere la maturità nel 2022, è in arrivo una nuova prova per l’esame di stato, si tratta della “tesi di diploma”, cos’è e come funziona?

A grandi linee, sembra si tratti di un elaborato multidisciplinare riguardante specifiche materie di indirizzo. L’argomento principale della tesi di maturità sarà assegnato dai docenti agli studenti entro Aprile 2022.

La notizia, pubblicata dal Sole24Ore, sembra essere stata confermata da voci vicine al Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi: la bozza del provvedimento è vicina all’approvazione.

Anche il Ministro stesso si è, di recente, espresso in merito: “È in atto una nuova fase pandemica. Abbiamo la responsabilità di far fare ai ragazzi un esame serio. Ma dobbiamo tener conto dell’andamento. Entro gennaio comunicheremo come sempre le modalità dell’esame di Stato. Faremo un esame serio e ponderato. Che permetterà a tutti di esprimere al meglio le loro competenze. I ragazzi studino, i docenti stanno facendo il loro lavoro”.

Se alle “medie” tutto resterà come lo scorso anno, per il liceo e gli istituti superiori è prevista la grande novità della tesi di diploma, come funziona e cos’è vediamolo di seguito, anticipazioni e possibili tracce.

Cos’è la tesi di diploma di maturità 2022: cosa cambia e quali sono le novità agli esami di stato

Dopo l’esperienza del “super-orale” che i maturandi degli anni 2020 e 2021 si sono trovati ad affrontare, nel 2022 ci sarà un ritorno alla prova scritta. Per capire cos’è e come funziona la tesi di diploma 2022 per liceo ed istituto superiore bisogna dire innanzitutto che si tratterà di un elaborato multidisciplinare.

Questo sarà in merito a specifiche materie di indirizzo. E l’argomento principale della tesi verrà assegnato dai docenti agli studenti. Il tutto, entro Aprile. In modo da garantire ai maturandi di riuscire ad organizzare e studiare l’operato. I candidati della maturità 2022 avranno infatti un mese per completare e consegnare ai professori il loro lavoro ultimato.

Gli argomenti proposti ai ragazzi saranno trasversali a tutti gli indirizzi. Riguarderanno diversi ambiti, a seconda della scuola frequentata:

  • storico-artistici;
  • filosofici;
  • letterario-umanistici;
  • tecnologici;
  • socio-culturali;
  • linguistici;
  • politico-economici;

Niente più maxi-orale, quindi, ma tema di italiano e la tesi di diploma. L’intero esame, tuttavia, si baserà su più fasi. Una prima fase di commento ed analisi dell’elaborato prodotto dallo studente. Una seconda di esame delle specifiche materie d’indirizzo, sempre correlata alla tesi del maturando.

Come funziona la nuova prova agli esami di maturità 2022

Visto cos’è la tesi di diploma e le novità annunciate dal miur, vediamo come si svolgerà l’esame di stato 2022, come funziona la nuova prova?

Innanzitutto ricordiamo che alla maturità 2022 torna la prova scritta di italiano. Oltre alla prova orale, infatti, ci sarà nuovamente la prova scritta ministeriale. Questa, come negli anni precedenti alla pandemia, sarà di carattere nazionale e comune a tutti gli indirizzi di studio. Oltre al tema di italiano, ci sarà la nuova tesi che, come abbiamo detto, sarà multidisciplinare. E, ovviamente, incentrata sulle differenti discipline d’indirizzo. L’argomento principale, assegnato dai docenti ai maturandi, sarà poi oggetto d’esame orale.

Per costruire l’elaborato ciascuno studente si rivolgerà ad un professore di riferimento che lo seguirà nella stesura della tesi. L’elaborato dovrà essere prodotto in un mese e riconsegnato entro Maggio. Durante la prima fase del colloquio orale maturità 2022, lo studente dovrà discutere proprio la tesi, approfondendo gli argomenti trattati.

Possibili tracce della prima prova di maturità 2022

Compreso cos’è e come funziona, vediamo quali sono le possibili tracce della tesi di diploma esame di maturità 2022, cosa dovranno affrontare gli studenti?

Siamo ancora in attesa di un’ordinanza ad hoc. In attesa del rilascio del documento ufficiale da parte del Ministero dell’Istruzione, si può tuttavia suppore qualche dettaglio su come sarà presentato l’elaborato. Tecnicamente, secondo l’opinione comune di docenti e studenti, la tesi dovrà avere una copertina, un frontespizio, l’indice, l’introduzione e la bibliografia.

Si tratterà dunque di una tesi a tutti gli effetti. Non più di mappe concettuali o temi brevi. Come ha detto il Ministro Bianchi, infatti, “Abbiamo la responsabilità di far fare ai ragazzi un esame serio.” 

Per quanto riguarda la prova scritta ministeriale, reintrodotta alla maturità 2022, si parla di possibili tracce simili a quelle preesistenti negli anni pre-pandemici. Restiamo in attesa di notizie ufficiali, ma si pensa a:

  • Analisi del testo, due tracce; tipologia A
  • Testo argomentativo (uno ambito storico), tre tracce; tipologia B
  • Tema d’attualità, due tracce; tipologia C
  • Saggio breve
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Laureata in Lettere Moderne con il massimo dei voti all'Università degli studi di Salerno. Da sempre amante della lettura, mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto