• Google+
  • Commenta
30 marzo 2015

Apple TV: accordi con colossi TV USA per trasmettere 25 canali online

Apple TV

Dal lancio sul mercato dell’Apple TV, ormai arrivata alla terza generazione, ai fatidici primi passi nel mondo del broadcasting: l’ingresso di Apple nel mondo della TV online sembra ormai essere una questione di dettagli

Apple TV

Apple TV

Già nel 2007 sono iniziati i primi tentativi dell’azienda di Cupertino di avvicinarsi al piccolo schermo con il lancio sul mercato del box Apple TV, il decoder che consente di vedere sul televisore di casa la tv via streaming e i contenuti presenti nella libreria iTunes.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, i piani di Apple Inc. per la costruzione di un servizio televisivo online stanno venendo sempre più a galla.

L’esordio sarebbe circoscritto inizialmente agli Stati Uniti e potrebbe essere più imminente di quanto s’immagini. L’azienda di Cupertino sarebbe in trattativa con i maggiori networks americani. Nello specifico si parla di emittenti come ABC, Cbs, Walt Disney e Twenty-First Century Fox. L’idea sarebbe quella di offrire un pacchetto più ristretto di reti televisive, 25 canali, a partire da questo autunno.

Ovviamente le ripercussioni in borsa non si sono fatte attendere, sulla scia di questa indiscrezione il titolo dell’azienda è immediatamente salito dell’1,13% proprio qualche ora prima di sbarcare sul Dow Jones. Il 18 Marzo infatti l’azienda di Cupertino ha sostituito AT&T nell’indice che raccoglie le 30 aziende più significative del mercato USA.

Come funziona Apple TV

Il servizio dovrebbe funzionare non solo sull’Apple TV set-top box ma su tutti i dispositivi alimentati dal sistema operativo iOS, tra cui iPhone e iPad , e il prezzo potrebbe aggirarsi fra i 30 e i 40 dollari al mese, prezzo sicuramente non basso se paragonato alle tariffe dei servizi di streaming film e serie Tv attualmente in voga oltreoceano ( l’offerta base di Netflix è di 7.99 dollari mensili).

Sempre secondo le indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, Apple mirerebbe ad annunciare il nuovo servizio nel mese di Giugno e lanciarlo nel mese di Settembre.

Se non si trattasse solo di voci e se, come spesso accade per i prodotti Apple, anche la TV online diventasse un fenomeno di massa e di costume, per l’azienda di Cupertino sarebbe l’ennesimo passo in avanti in una corsa che l’ha portata a essere la società che vale di più al mondo e la prima che potrebbe superare la soglia di una capitalizzazione da 1.000 miliardi di dollari.

Francesco Fucà


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy