Sud

Fav
  • Google+
  • Commenta
3 marzo 2015

Scuola Elementare Cirincione, M5s per le famiglie dei bambini feriti

Dopo il crollo del soffitto alla Scuola Elementare Cirincione a Bagheria in provincia di Palermo che ha causato danni alla scuola lasciando alcuni bambini feriti, interviene il M5s a sostegno delle famiglie

Ultime notizie e aggiornamenti sulla tua Scuola in tempo reale collegandoti alla Fan Page Controcampus

Crolla il soffitto di una scuola causando danni alle aule e facendo alcuni feriti tra gli studenti. Succede alla Scuola Elementare Cirincione, di Bagheria in provincia di Palermo.

I calcinacci sono caduti in un aula nella prima classe elementare della scuola, ferendo una bambina di sei anni che dopo l’incidente è stata soccorsa e medicata presso il pronto soccorso del comune. Ferito anche un bambino al quale è stato diagnosticato un trauma cranico.

Dopo l’incidente alla Scuola Elementare Cirincione e il sopralluogo delle forze dell’ordine, ne sono seguite le dichiarazioni del sindaco Patrizio Cinque del comune di Bagheria, “Sembra essere un evento assolutamente non prevedibile – dice il sindaco – In questo momento i vigili del fuoco stanno facendo tutti i rilievi del caso. Informeremo quanto prima la cittadinanza scolastica e le famiglie i cui figli frequentano la scuola Cirincione sugli sviluppi”.

Non è della stessa opinione il Movimento Cinque Stelle che interviene a sostegno delle famiglie dei bambini feriti lasciano le dichiarazioni sulla vicenda del crollo del soffitto Scuola Elementare Cirincione

Scuola Elementare Cirincione, m5s: crolli fenomeno endemico, serve risposta strutturale

“Esprimiamo la nostra vicinanza alle famiglie dei bambini rimasti feriti alla Scuola Elementare Cirincione, per fortuna lievemente, a causa del distacco di intonaco dal tetto di una classe della scuola elementare Cirincione, a Bagheria. Purtroppo i casi di crolli nelle scuole stanno diventando un fenomeno all’ordine del giorno e non possiamo tirare ulteriormente la corda: Serve una risposta immediata e strutturale e, in tal senso, il governo non sta facendo abbastanza”.

Lo affermano i parlamentari del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura che di dichiarano vicini anche al Sindaco Patrizio Cinque e alla sua giunta, “impegnati duramente per individuare le cause del distacco che, a dire dei tecnici, non poteva essere, in alcun modo, previsto.

“Quella dell’edilizia scolastica deve diventare una priorità per il Paese e la risposta del governo in questo comparto è assolutamente inadeguata. Ricordiamo che il 37,6% delle scuole necessita di interventi di manutenzione urgente, il 40% sono prive del certificato di agibilità, il 38,4% si trova in aree a rischio sismico e il 60% non ha il certificato di prevenzione incendi.” – Dice il M5s –

Il M5S propone la soluzione del fenomeno in modo strutturale  attraverso un piano d’azione per l’edilizia scolastica, contenuto nella nostra proposta di legge, da 591 all’anno per tre anni e rinnovabile. Si tratta di una delle sette soluzioni per la scuola che riteniamo imprescindibili per rendere l’istruzione un settore di punta del nostro Paese. Vediamo se il Pd avrà il coraggio di non venirci dietro rispetto a una proposta che porterà solo benefici a insegnanti e alunni.

“Riteniamo, infine, che sia urgente potenziare al più presto l’Anagrafe dell’edilizia scolastica, coinvolgendo anche studenti ed istituti, così da avere una fotografia reale dello stato delle scuole italiane. Su questo c’è già un impegno del governo, assunto con l’approvazione in Senato di un nostro ordine del giorno al Milleprorghe”. – Conclude il M5s – 


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy