• Google+
  • Commenta
3 maggio 2012

Etica e Politica in Aula Magna con Stefano Rodotà

Sarà Stefano Rodotà a chiudere domani, venerdì 4 maggio, in Aula Magna “Galileo Galilei” il ciclo di incontri organizzati dalla Scuola di Cultura costituzionale dell’Università di Padova. Nei tre mesi di conferenze, gratuite e aperte a tutti, si sono alternati giuristi come Gaetano Silvestri, Alessandro Pace, Umberto Allegretti, Roberto Romboli e Roberto Zaccaria. I temi trattati dalla Scuola di Cultura costituzionale hanno esplorato i confini, mai netti, tra mandato e questioni di coscienza, scontornato una possibile definizione di parlamentare, della sua libertà e della qualità della rappresentanza e, non ultimo, spiegato rischi e derive del rapporto tra decisione politica e controllo da parte del sistema giuridico.

Attraverso le lezioni magistrali tenute dai maggiori giuristi del nostro Paese, per il terzo anno, la Scuola di Cultura costituzionale ha promosso la conoscenza della Costituzione italiana e la formazione di una consapevole cultura costituzionale tra le persone di ogni età, cittadinanza, estrazione sociale, titolo di studio, professione, appartenenza politica, culturale e religiosa

Domani, venerdì 4 maggio, in Aula Magna “Galileo Galilei” di Palazzo Bo, via VIII febbraio 2 a Padova, alle ore 18.00 Stefano Rodotà, Professore Emerito di Diritto civile all’Università “La Sapienza” di Roma, chiuderà il ciclo di lezioni magistrali con la conferenza dal titolo “Etica e politica”.

La Scuola di Cultura Costituzionale dell’Università di Padova è un’iniziativa promossa in collaborazione con il Comune di Padova, d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Padova e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Stefano Rodotà, Professore Emerito di Diritto civile all’Università “La Sapienza” di Roma, ha insegnato in molti atenei europei, negli Stati Uniti, in America latina, Canada e Australia. Visiting fellow all’All Souls College di Oxford e alla Stanford School of Law. Ha insegnato inoltre alla Faculté de Droit, Paris 1 Panthéon-Sorbonne.  Dal 1997 al 2005 è stato Presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, mentre dal 1998 al 2002 ha presieduto il Gruppo di coordinamento dei Garanti per il diritto alla riservatezza dell’Unione Europea. Componente del Gruppo europeo per l’etica delle scienze e delle nuove tecnologia è  tra gli autori della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. È presidente della Commissione scientifica dell’Agenzia per i diritti fondamentali dell’Unione europea.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti

Per informazioni: www.unipd.it/scuolacostituzionale

Mail: scuolacostituzionale@gmail.com

Google+
© Riproduzione Riservata