• Google+
  • Commenta
19 giugno 2018

Fortnite Mobile Android e iOS: data uscita e come scaricarlo gratis

Fortnite Mobile Android e iOS
Fortnite Mobile Android e iOS

Fortnite Mobile Android e iOS

Ecco quando esce il gioco Fortnite Mobile Android e Ios: notizie sulla data di uscita e come scaricarlo gratis, tutte le news sul nuovo gioco per mobile e pc.

Ma che cos’è Fornite e perchè questo gioco è diventato fenomeno globale?

Fortnite mobile è pronto a sbarcare anche sugli smartphone con sistema operativo Android. Per i pochi che ancora non sono a conoscenza di questo vero e proprio fenomeno, Fortnite è un videogioco della Epic Games. Sviluppato e pubblicato il 21 luglio 2017 su PS4 e Xbox One, nel corso di questi mesi ha conosciuto una popolarità impressionante.

Aggiornato di settimana in settimana, il gioco viene rinnovato continuamente. Gli sviluppatori aggiungono di tanto in tanto skin nuove per i personaggi e altri elementi estetici, che non influiscono però con il gameplay. Tutto ciò è acquistabile con i V-Bucks, la valuta del gioco acquistabile solo con soldi reali.

Fortnite attira giocatori di tutte le età, grazie anche alla sua grafica cartoonesca che lo rende appetibile anche ai bambini e ragazzi più piccoli.

Le modalità giocabili in Fortnite sono due: Battaglia Reale e Salva il Mondo. Quest’ultima è ambientata in una Terra post-apocalittica, dove si dovrà combattere contro pericolose creature aliene. La modalità di cooperazione è fino a quattro giocatori, e lo scopo è proteggere i superstiti umani e sconfiggere le ondate di alieni. La Battaglia Reale, ovvero l’artefice di questo clamoroso successo, è una modalità PvP (player versus player). Si sfideranno quindi 100 giocatori in una mappa (da soli o in squadre), l’ultimo sopravvissuto vince.

Fortnite si appresta a diventare anche Fortnite mobile. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul gioco del momento in versione per smartphone.

Fortnite mobile Android Ita: uscita e come scaricarlo gratis per smartphone – download

L’uscita in versione mobile per Android del gioco di Epic Games è prevista per quest’estate. Non c’è ancora una data precisa, ma la certezza è che uscirà nel corso dell’estate 2018. Ma cosa c’è da aspettarsi da questa nuova versione?

Ci è stata presentata come ”lo stesso gioco da 100 giocatori che conoscete per PS4, Xbox One, PC e Mac”. Gli sviluppatori avranno quindi inserito la stessa mappa, le stesse modalità e gli stessi aggiornamenti settimanali. La novità più curiosa è che chi giocherà da smartphone potrà incontrare persone che giocano da PC o PS4 (non sarà possibile l’incrocio invece tra Xbox e PS4). Phil Spencer della Microsoft ha però recentemente dichiarato che gli farebbe piacere vedere abbattute le ”barriere” tra le piattaforme, per fare in modo che tutti possano giocare con tutti.

I comandi sono tutti presenti ovviamente sul touch screen. Sulla sinistra un analogico per il movimento del personaggio e la possibilità di aprire lo zaino e la mappa. Sulla destra invece i comandi per passare da modalità di costruzione a modalità di combattimento, per saltare, per costruire e per divertirsi con le emote.

Ecco i dispositivi compatibili:

  • Google Pixel 2/XL
  • Huawei Mate 10/Pro/Lite
  • Mate 9/Pro (Huawei)
  • P10/P10 Plus/P10 Lite (Huawei)
  • P9/P9 Lite (Huawei)
  • P8 Lite 2017 (Huawei)
  • LG G6 
  • LG V30/V30+

Non escludiamo comunque che questa lista possa essere ampliata con l’uscita del gioco o in futuro.

Fortnite mobile iOS per Iphone: quando esce e come scaricarlo gratis

Inizialmente il gioco era disponibile per il download su iOS solo tramite una beta ad inviti. Nei mesi scorsi è stato infatti reso disponibile sull’Apple Store. Basterà quindi andare nel suddetto store, accedere col proprio account Epic Games e scaricare il gioco.

I dispositivi compatibili sono iPhone 6s e successivi e iPad Mini 4, Air 2, 2017 e Pro. Dall’uscita del gioco gli sviluppatori hanno aggiunto ora anche la possibilità di personalizzare l’interfaccia utente, richiestissima dai giocatori. In futuro è prevista l’introduzione della chat vocale, la riduzione dei dati di installazione, l’introduzione delle statistiche e il miglioramento delle prestazioni.

Google+
© Riproduzione Riservata