• Google+
  • Commenta
21 Marzo 2019

Chi è Antonio Mattia candidato M5S alle regionali Basilicata 2019

Foto per capire chi è Antonio Mattia
Foto per capire chi è Antonio Mattia

Foto per capire chi è Antonio Mattia

Ecco chi è Antonio Mattia, candidato scelto dal Movimento 5 stelle per le prossime elezioni regionali in Basilicata: biografia, curriculum e programma elettorale per la sua regione.

Per conoscere il candidato del M5S alla regione Basilicata, analizziamo dapprima il suo CV e il suo programma utilizzato per la campagna elettorale anche sulla sua pagina Facebook.

Si chiama Antonio Mattia, è questo il nome proposto dal M5s come candidato per la presidenza della Regione Basilicata alle prossime elezioni che si terranno il 24 Marzo.

La scelta è avvenuta ad esito della consultazione interna al M5s attraverso la piattaforma Russeau. La base grillina si è infatti espressa a favore del candidato Mattia, che si è posizionato al primo posto con 332 preferenze, battendo gli altri tre candidati interni.

Attraverso la biografia di Mattia del Movimento 5 Stelle e l’analisi del programma elettorale scopriamo ora chi è, e qual è la ricetta del candidato pentastellato per il governo della Regione Basilicata.

In Basilicata siamo noi l’unica novità“: questo il tenore delle dichiarazioni di Mattia, che sta portando avanti la sua campagna elettorale nelle piazze e attraverso la sua pagina Facebook.

Secondo il candidato del M5s sono i giovani, in particolare, la risorsa su cui puntare. E ai giovani lucani ha indirizzato una lettera, pubblicata su Facebook  e sul blog del Movimento. Si tratta di un appello affinché i giovani non lascino più la Regione Basilicata, mentre dal suo canto promette il massimo impegno per creare le condizioni necessarie.

Non sono mancate poi le polemiche introno al nome di Mattia. Oltre ad un passato politico con Forza Italia a sollevare critiche è stata la bufera scoppiata qualche giorno fa sul programma elettorale presentato dai Cinque stelle.

Biografia di Antonio Mattia, candidato M5S a presidente della Regione Basilicata – CV PDF

Curriculum Vitaee Candidato Movimento Cinque Stelle in Basilicata << SCARICA

Dal curriculum Vitaee sulla piattaforma rousseau del movimento 5 stelle è possibile conoscere e capire meglio chi è Antonio Mattia e cosa vuole fare per la regione Basilicata.

47 anni, di Potenza e con una laurea in Giurisprudenza: così si presenta il candidato del M5s alle prossime elezioni regionali in Basilicata. Antonio Mattia, imprenditore nel campo educativo, gestisce un centro ricreativo per bambini e per famiglie nel capoluogo lucano.

Mattia però non è una persona del tutto  estranea alla politica. Nel suo passato infatti le tracce di un attivismo politico, prima nelle giovanili della DC, poi con Forza Italia. Infine il percorso con il Movimento cinque stelle. Emblematica la didascalia presente sul profilo personale e sulla sua pagina Facebook. “Le battaglie le vincono falsi e furbi, ma la guerra la vince l’onesto che persevera nella giustizia”.

Secondo Mattia quella del M5s in Basilicata è l’unica alternativa possibile. La regione infatti “per trent’anni guidata dal PD non ha mai avuto un’alternanza. Anche per responsabilità del centro destra, che non ha mai fatto seria opposizione“. Poi rincara la dose, attaccando gli altri candidati rivali. “Per il centrodestra c’è un candidato che non conosce la Basilicata. Per il centrosinistra c’è un candidato conosciuto solo nella città di Potenza e che proviene dal centrodestra”.

Con la vittoria invece il candidato pentastellato si dice pronto a portare discontinuità totale nel metodo e nella scelta delle persone che governano la Regione. “Vogliamo una classe dirigente scelta sulla base delle competenze e non dell’appartenenza partitocratica“.

Programma elettorale del candidato M5S alle regionali Basilicata 2019

Passiamo ora al programma elettorale per capire chi è Antonio Mattia e cosa vuole fare per la regione Basilicata. Al primo punto c’è un piano di sviluppo che vede la Basilicata in posizione centrale nello sviluppo del Mezzogiorno. I settori su cui investire sono agricoltura di qualità, enogastronomia, turismo dei borghi. E ancora il polo automotivo, quello della meccanica e le risorse naturali.

In questo modo, sostiene Mattia, in 10 anni sarà possibile creare 60 mila nuovi posti di lavoro. Piccoli borghi, occupazione giovanile e ambiente. Questi i punti cruciali del programma del candidato M5s. Ma proprio sul programma è esplosa negli ultimi giorni una polemica. Molte delle proposte sarebbero infatti state riprese da un articolo pubblicato sulla rivista della Fondazione D’Alema Italianieuropei del 9 ottobre 2008.

Il candidato cinque stelle però si è difeso affermando che il programma elettorale non è un’opera letteraria. Fare riferimento a concetti elaborati da altri intellettuali e studiosi non significa copiare, ha affermato il candidato M5s.

Google+
© Riproduzione Riservata