• Google+
  • Commenta
1 Giugno 2019

Sondaggi politici oggi 1 giugno 2019: elezioni e crisi Governo

Sondaggi politici oggi 1 giugno 2019
Sondaggi politici oggi 1 giugno 2019

Sondaggi politici oggi 1 giugno 2019

Ecco quali sono i sondaggi politici oggi 1 giugno 2019 di Index Research a Piazza Pulita su La7: dalle dimissioni di Di Maio alle possibili prossime elezioni in caso di crisi Governo

Conosciamo insieme il primo sondaggio politico oggetto della rilevazione statistica. Agli elettori del M5S è stato chiesto: “Di Maio deve dimettersi?”

  • Si 48,7%
  • No 45,9%
  • Non sa/non indica 5,4%

Gli elettori M5S sono divisi sulle dimissioni del loro leader, anche se sono in leggero vantaggio i cittadini che auspicano un passo indietro dal vice premier pentastellato. Tra le motivazioni dei favorevoli alle dimissioni ci sono probabilmente: chi non ha gradito l’immobilismo degli ultimi mesi, chi invece non gradisce il partner di governo ed infine chi non si riconosce più nel movimento.

Le grandi battaglie portate avanti negli ultimi anni dal movimento come Ilva, Tav e Tap, al momento restano solo slogan da campagna elettorale.

L’immobilismo palese degli ultimi mesi è terminato con la nascita del caso Siri, il 18 aprile, di cui abbiamo parlato abbondantemente.

Nonostante la presa di posizione netta del ministro dello sviluppo economico sul caso Armando Siri, coadiuvato dall’intervento del premier Conte, non sono bastati a far risalire il movimento. Gli screzi quotidiani tra i due leader, durati diversi mesi e che non sembrano essersi placati, hanno favorito senza ombra di dubbio il leader leghista. I risultati delle elezioni europee attestano che il Movimento resta in piedi grazie ai voti dell’italia meridionale. Al contempo la Lega stessa, al sud, insidia pericolosamente i grillini che rischiano di perdere anche quella parte d’Italia che votò compatto il M5S il 4 marzo 2018.

Sondaggi politici oggi 1 giugno 2019: Salvini dovrebbe rompere con il Movimento 5 Stelle?

Conosciamo adesso il sondaggio politico rivolto questa volta agli elettori della Lega.

Al popolo della Lega è stato posto il seguente quesito: Salvini dovrebbe rompere con il M5S e puntare ad un governo di centrodestra?”

  • Si 63,6%
  • No 26,1%
  • Non/non indica 10,3%

Il pensiero dei cittadini italiani che votano Lega è molto chiaro: il 63,6% degli elettori gradirebbero una svolta a destra.

I nostalgici della coalizione di centrodestra rientra prepotentemente sullo scenario politico. Chi ha ancora fiducia nell’attuale maggioranza di governo è uno sparuto numero di leghisti, visto l’enorme 63,6% dei favorevoli all’apertura al centrodestra.

I dati dei sondaggi politici ci mostrano che gli elettori del primo partito d’Italia, dopo le elezioni europee, voglio abbandonare l’alleato di governo e sostituirlo con i partiti di centrodestra.

Ricordiamo che alle elezioni politiche del 2018 il centrodestra si presentò “unito” alle urne: Lega-Fdi-Fi-Udc. Soltanto poco più di un anno fa la Lega raccoglieva il 17,35% dei consensi ed il M5S il 32,68%.

La lega del leader Salvini abbandonò i compagni di viaggio del centrodestra mentre il M5S, che aveva sempre detto che non si sarebbe accordato con nessun’altra forza politica, decise di allearsi con i leghisti.

Prospettive del Movimento 5 stelle continuare a governo con Di Maio

L’ultimo sondaggio politico fornito ancora una volta da index research chiama in causa ancora una volta gli elettori del movimento cinque stelle. Il quesito riguarda la linea politica che dovrebbe seguire il movimento dopo il “fracaso” alle europee.

Ai cittadini italiani che votano il M5S è stato chiesto: “Quali sono le prospettive del M5S?”

  • Continuare a governare 62,4%
  • Fare cadere il governo e fare una nuova maggioranza con il Pd 10,7%
  • Far cadere il governo e chiedere le elezioni 10,3%
  • Non sa/non indica  16,6%

Anche questi sondaggi politici, come nei precedenti, gli elettori, questa volta del M5S, credono che la strada da seguire sia quella di continuare a governare con la Lega di Matteo Salvini.

Un altro dato da non tralasciare è l’ultima voce: Non sa/non indica. Il 16,6% degli elettori del movimento si sentono probabilmente confusi ed indecisi sul da farsi.

L’ultima tornata elettorale hanno prodotto sicuramente degli effetti, differenti per i due schieramenti al governo, che posso pregiudicare la convivenza tra i due partiti di maggioranza.

Ci sono però due certezze , facendo riferimento ai dati dei tre sondaggi politici, e sono:

  • Gli elettori del M5S sono divisi sul proprio leader Luigi Di Maio ma non sul governo giallo-verde;
  • Gli elettori della Lega vogliono far saltare il banco, visto il risultato delle elezioni europee, e vorrebbero una colazione con gli altri partiti di centrodestra.
Google+
© Riproduzione Riservata