• Google+
  • Commenta
10 Giugno 2019

Voto finale di maturità 2019: come si calcola e novità MIUR

Voto finale di maturità 2019
Voto finale di maturità 2019

Voto finale di maturità 2019

Ecco come calcolare il voto finale di maturità 2019: come si calcola secondo le ultime notizie de MIUR e cosa sono i crediti, bonus e lode.

Con l’arrivo dell’estate per tutti i maturandi è in arrivo anche la tanto attesa prova di maturità.

Inizierà a breve infatti il ciclo di esami che completerà il percorso scolastico di molti giovani ragazzi.

Ciò che preoccupa maggiormente quest’anno sono le novità in arrivo dal Ministero dell’Istruzione e già tanto chiacchierate in questi mesi.

Molte cose sono in mutamento ed anche la tanto temuta prova di maturità non è immune dai cambiamenti. Infatti quest’anno cambierà anche il modo di calcolare il voto finale di maturità. Bisognerà staccarsi dai vecchi schemi e ciò potrebbe non essere molto facile in quanto questo è il primo anno in cui si attua questa nuova regola.

Come si calcola il voto di maturità 2019: simulazione calcolo con crediti, bonus e lode

Il voto finale di maturità 2019 come negli ultimi anni è espresso in centesimi ed è composto da una serie di diversi elementi: i crediti acquisiti dallo studente durante il triennio – massimo 40 – e i voti delle prove scritte e dell’orale – espressi in ventesimi. Il voto finale massimo dell’esame di Stato è 100. Quest’anno però, tramite la riforma arrivano tante novità. Il Ministero ha annunciato infatti ad ottobre che a cambiare saranno le prove scritte. La terza prova è stata abolita.

Rimarranno semplicemente le classiche due prove scritte a cui seguirà un colloquio orale. L’abolizione della terza prova ha portato alla modifica del numero di crediti assegnabili. Di conseguenza il calcolo del voto finale di maturità 2019 sarà tutto da imparare a calcolare da zero. I crediti assegnati saranno il punto di partenza per poter calcolare il voto finale per farsi così una previsione parziale dei propri risultati.

Per effettuare il calcolo della maturità bisogna tener  conto di alcune cose:

  • Crediti formativi ottenuti durante il triennio: oscillano tra i 22 ed i 40 punti;
  • Voto della prima prova: da 0 a 20 punti;
  • Voto della seconda prova: da 0 a 20 punti;
  • Votazione del colloquio orale: da 0 a 20 punti.

Per scoprire a quanti decimi corrisponde il voto che viene espresso in ventesimi, non bisogna fare altro che moltiplicare il voto conseguito in una delle prove per 10 e dividere tutto per 20. Se, per esempio, avete totalizzato un punteggio di 16/20, bisognerà effettuare la seguente operazione: (16×10)/20=8.

Voto di maturità tra crediti bonus e lode: cosa sono e come funziona

Oltre ai punti che spettano normalmente allo studente, sia quelli accumulati nel triennio che quelli ottenuti nelle prove, vi sono anche dei punti bonus che possono essere assegnati. I punti bonus vanno da 1 a 5 e vengono assegnati in base alla decisione unanime della commissione. L’assegnazione dei punti accade solitamente alla fine del colloquio orale per poter alzare il punteggio finale degli alunni più meritevoli.

Ci sono però delle condizioni da dover soddisfare per poter risultare idonei all’assegnazione dei punti bonus. Le regole sono due:

  • bisogna essere stati ammessi all’esame di Stato con almeno 30 crediti;
  • bisogna aver totalizzato almeno 50 punti alle prove della Maturità (ovvero agli scritti ed al colloquio orale).

Nel caso in cui il candidato rispetto tali requisiti sarà considerato meritevole di ricevere dei punti bonus e la commissione potrà decidere quanti assegnargliene.

Un altro aspetto da considerare nel vostro voto finale di maturità 2019 è quello della lode. Gli studenti che hanno avuto negli anni un percorso scolastico più che eccellente potranno accedere alla lode. Anche qui c’è una regola da rispettare per poter essere meritevoli della lode: bisogna arrivare agli esami con 40 punti di credito ed aver ottenuto 40 punti alle prove scritte e 20 punti all’orale, senza usufruire degli eventuali punteggi bonus. Ciò significa che quindi per riuscire ad ottenere la lode c’è quindi bisogno di una media del 9 durante il triennio e di ottenere il massimo punteggio in tutte le prove dell’esame di Maturità. Non ci resta che fare un grande in bocca al lupo a tutti i maturandi di quest’anno!

Google+
© Riproduzione Riservata