Analisi delle gare principali ottava giornata di campionato serie A

Mario Ragone 18 Ottobre 2019

Dopo la pausa per gli impegni di Euro 2020 delle nazionali riprende il campionato di Serie A con l'ottavo turno del girone d'andata: ecco una analisi delle gare principali ottava giornata di campionato serie A.

Riparte, quindi, il campionato italiano e lo fa con tre gare importanti nel prossimo turno di serie A con lo scontro diretto tra Lazio e Atalanta, a cui seguiranno Napoli vs Verona e Juventus vs Bologna.

Insomma una ripartenza corposa che si preannuncia scoppiettante soprattutto dal punto di vista delle risposte in campo da parte di alcune squadre. Alle tre partite del sabato (18 Ottobre) faranno seguito poi i match di domenica 19 Ottobre con l’anticipo delle 12:30 che vedrà l’Inter di Conte impegnata in casa col Sassuolo orfano del patron Squinzi.

Tutte le altre giocheranno alle 15 con particolare attenzione allo scontro tra Sampdoria del neo tecnico Ranieri contro la Roma dello squalificato Fonseca.

Infine il posticipo di delle 20:45 darà già un primo verdetto sul cambio di guida tecnica operato dal Milan con l’avvicendamento Giampaolo-Pioli, nella gara casalinga col Lecce.

Analisi delle gare principali ottava giornata di campionato serie A: focus sulle squadre

Una Serie A Tim che fornirà fin dalla ripresa delle prime parziali risposte ai tanti interrogativi emersi per alcune formazioni e società del nostro campionato. In primis si capirà come l’Inter di Antonio Conte reagirà alla sconfitta nel big match perso con la Juventus balzata in testa alla classifica.

La partita col Sassuolo di De Zerbi servirà al tecnico leccese per carpire le reali ambizioni della sua rosa, se siano da lotta scudetto oppure no. Un match, questo, che si preannuncia non affatto semplice per i nerazzurri che dovranno fare i conti con alcuni infortuni causati dalla sosta per le nazionali.

Su tutti quelli di D’Ambrosio, fondamentale per la sua duttilità tattica, e Sanchez, che starà fuori almeno 3 mesi certificando con la sua fragilità fisica un acquisto non proprio azzeccato per Marotta e Ausilio.

Particolare attenzione desterà anche il ritorno al recente passato per Ranieri, questa volta avversario della sua Roma al comando dei blucerchiati.

La Doria dovrà trovare gli giusti stimoli per ripartire dopo un inizio difficile con Di Francesco, e ora nelle mani di un tecnico capace di ricostruire ovunque sia andato.

Infine focus sul posticipo Milan vs Lecce: qui le problematiche sono tutte da imputare al club rossonero con un cambio in panchina dopo solo sette giornate.

Marco Giampaolo ha lasciato spazio a Stefano Pioli, che avrà una dura gatta da pelare dovendo conquistare l’amore dei tifosi (e scongiurare il trend topic #PioliOut) in primo luogo. Per poi conquistarsi la fiducia di una società in balia di negatività in campo (per i mancati risultati sportivi) ma anche fuori (con le voci su una gestione dubbia di Elliott).

Maldini e Boban hanno fatto all-in sul nuovo allenatore rossonero ed un nuovo fallimento significherebbe mettere a rischio anche le proprie posizioni. Tre punti fondamentali, dunque, per le squadre citate, che farebbero comodo per spazzare via perplessità di diverso genere.

Le probabili formazioni dei match analizzati

Inter, Sampdoria e Milan sono dunque accomunate dalla volontà delle parti in causa di voler dimostrare ai propri supporter e società un impegno nel raggiungimento degli obiettivi prefissati. Di seguto le probabili formazioni delle gare in questione:

  • Sassuolo vs Inter:
    • Sassuolo (4-3-1-2): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Peluso; Duncan, Magnanelli, Obiang; Traoré; Berardi, Caputo
    • Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva, Barella, Brozovic, Gagliardini, Asamoah; Martinez, Lukaku
  • Sampdoria vs Roma:
    • Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Chabot, Ferrari, Murru; Vieira, Ekdal, Jankro; Ramirez; Gabbiadini, Quagliarella
    • Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Smalling, Kolarov; Cristante, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Kalinic
  • Milan vs Lecce:
    • Milan (4-3-3): Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Biglia, Paquetà; Suso, Piatek, Rebic
    • Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Petriccione, Tabanelli; Mancosu; Falco, Babacar
© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto