Inter vs Juventus: primo derby d’Italia tra Conte e Sarri

Mario Ragone 5 Ottobre 2019

Sta per iniziare la settima di campionato di serie A che vedrà tra le partite calde di giornata (vedesi Genoa Milan che deciderà il futuro di Giampaolo) il big match Inter vs Juventus.

Sta per iniziare la settima di campionato di serie A che vedrà tra le partite calde di giornata (vedesi Genoa Milan che deciderà il futuro di Giampaolo) il big match Inter vs Juventus.

Inter e Juve, un primo scontro al vertice che si preannuncia rovente e ricco di sorprese nell’arco dei 90 minuti.

Le due formazioni che stanno dominando il campionato in queste prime battute si apprestano a mettere alla prova le reciproche ambizioni di lotta per lo scudetto nello storico derby d’Italia.

Da un lato Antonio Conte, tutto cuore ed aggressività, dall’altro Maurizio Sarri, mix di tattica e automatismi. Chi avrà la meglio al termine di questo scontro?

Il big match tra nerazzurri e bianconeri avrà puntato addosso il faro dell’attenzione mediatica e del pubblico poichè concentra intorno a sè ambizioni e aspettative di allenatori e dirigenze.

Antonio Conte avrà modo di capire, attraverso questa partita, se la sua squadra ha raggiunto quella compattezza e maturità che ti fanno arrivare a lottare per il titolo.

Maurizio Sarri, invece, farà esperienza, per la prima volta da quando allena, del peso del partire favoriti e della pressione che comporta far parte di un club abituato a vincere soprattutto in sfide come questa.

Inter vs Juventus, Conte e Sarri alla prima prova di maturità del campionato di serie A

Entrambe le squadre, Inter e Juventus hanno quindi oneri ed onori a cui dover far fronte, così come le rispettive guide tecniche devono dar prova ancora una volta delle proprie capacità mostrate durante la loro carriera.

Una prima prova di maturità, dunque, a cui sono chiamate Inter e Juve, da cui ne uscirà vincitrice inevitabilmente l’una a discapito dell’altra.

Vincere partite di simile importanza, infatti, ha rappresentato da sempre uno spartiacque: chi trionfa giova dei 3 punti conquistati e di una crescita d’autostima determinante per le partite  successive.

Al contrario, invece, chi perde trascina dietro con sè scorie negative per un periodo della stagione più o meno lungo (questo dipende molto anche dalla bravura dell’allenatore nel far assorbire la sconfitta).

Focus su quote e canali tv che trasmetteranno il derby d’Italia

Proprio per questo motivo è quasi impossibile fare un pronostico di Inter Juve, l’equilibrio la farà da padrone per larghi tratti della gara, e sarà un episodio o una giocata del singolo a sbloccare il match.

Non è un caso che le quote danno la vittoria dell’Inter a 2,70 e quella della Juventus a 2,80 con uno scarto minimo tra le parti. Bisogna dunque aspettare e stare a vedere come andrà.

A questo proposito, sarà possibile vedere il derby d’Italia domenica 6 ottobre 2019 alle 20.45 in tv su Sky Sport Serie A, Sky Sport Uno e Sky Sport 251 (anche in 4K HDR per i clienti Sky Q).

Stando alle ultime dai campi, le formazioni che Conte e Sarri faranno partire titolari saranno quelle su cui hanno puntato di più nelle ultime sfide di campionato e Champions League.

Dunque per i nerazzuri punti irremovibili del tecnico leccese saranno i vari Sensi, Handanovic, Brozovic, Skriniar e Lukaku (che sembra farcela nonstante il fastidio accusato in settimana).

Per i bianconeri, invece, Sarri riproporrà grosso modo la formazione scesa in campo nell’impegno europeo da cui è uscita vittoriosa per 3-0 sul Bayer Leverkusen.

Si rivedrà, quindi, la spina dorsale formata da Szczseny, De Ligt, Pjanic, Ramsey e Cr7, intorno ai quali ruoteranno i preziosi meccanismi dell’allenatore toscano.

Le probabili formazioni della partita Inter vs Juventus

  • Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Sensi, Asamoah; Lautaro Martinez, Lukaku.  All. Antonio Conte
    • Panchina: Padelli, Bastoni, Ranocchia, Candreva, Biraghi, Dimarco, Lazaro, Barella, Borja Valero, Politano
  • Juventus (4-3-1-2): Szczseny; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Ramsey; Higuain, Cristiano Ronaldo.  All: Maurizio Sarri
    • Panchina: Buffon, Pinsoglio, Rugani, Demiral, Emre Can, Bentancur, Rabiot, Bernardeschi, Dybala
© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto