• Rinaldi
  • Miraglia
  • Scorza
  • Antonucci
  • Cocchi
  • Ward
  • Catizone
  • Chelini
  • Barnaba
  • Coniglio
  • Romano
  • Falco
  • Casciello
  • Paleari
  • Pasquino
  • Grassotti
  • Bonetti
  • Algeri
  • Alemanno
  • Baietti
  • Ferrante
  • Quarta
  • de Durante
  • Boschetti
  • Tassone
  • Napolitani
  • Carfagna
  • Bonanni
  • De Leo
  • Buzzatti
  • Cacciatore
  • Santaniello
  • Liguori
  • Leone
  • Romano
  • Andreotti
  • Gnudi
  • Crepet
  • Quaglia
  • Valorzi
  • di Geso
  • Dalia
  • Mazzone
  • Rossetto
  • Gelisio
  • De Luca
  • Califano
  • Bruzzone
  • Meoli

Diventare estetista: come aprire un negozio, lavoro e stipendio

Cristina Siciliano 31 Agosto 2021
C. S.
21/01/2022

Ecco come diventare estetista: percorso di studi, diploma e corsi di formazione per estetista, mansioni specifiche, come si fa e quanto conviene rispetto al guadagno.



Il mestiere dell’estetista è ampiamente specializzato nel trattamento del corpo a fini estetici. Tale attività può essere eseguita con tecniche manuali, con l’utilizzo di strumenti o con l’applicazione di prodotti cosmetici. Si tratta di una professione molto ricercata, soprattutto oggi che diamo alla nostra immagine grande rilevanza e cura. Molte giovani ragazze appassionate di cosmetica e bellezza iniziano presto a chiedersi quale scuola frequentare per diventare estetista con qualifica. Le opportunità di lavoro sono molto interessanti, considerando che questa professionista si occupa della cura della pelle, delle mani e dei piedi cercando di attenuare gli inestetismi presenti.  Ed anche se alcuni corsi di formazione prometto alle proprie allieve di diventare estetista in un anno, è bene sapere che le tecniche e le tecnologie di bellezza sono in continua evoluzione. Quindi, per chi vuole diventare una professionista qualificata, è importante avere una formazione aggiornata

Per operare sul corpo umano è chiaramente prima necessario studiarlo e conoscerlo. Per tale motivo, l’attività di estetista non può essere praticata da chi non ha una qualifica professionale. Ciononostante, molte donne che amano la cura del corpo possono diventare estetista a 40 anni o a 30 anni, senza scuola, purché abbiano i requisiti richiesti per esercitare la professione. Vediamo allora cosa serve per aprire un negozio, quanto guadagna un’estetista, cosa fa, competenze e requisiti, li analizzeremo di seguito con l’aiuto di una professionista esperta.

Come diventare estetista: corsi, formazione, diploma e titoli di studio per la professione

Lo studio e la formazione sono certamente i momenti più importanti per un aspirante professionista che vuole avere successo nel proprio settore. Sapere cosa bisogna studiare per diventare estetista con diploma o qualifica, è il primo passo per operare nel settore dell’estetica. Come pure è utile conoscere gli attestati che consentono di lavorare in un centro estetico come dipendenti, o magari da titolare. 

L’abilitazione professionale per l’esercizio dell’attività di estetista è riconosciuta se l’interessato si trova, ad esempio, in una delle seguenti condizioni:

  • essere in possesso di un certificato di abilitazione professionale rilasciato da una Commissione Provinciale per l’Artigianato, dalla Regione Emilia- Romagna o da altra Pubblica amministrazione competente;
  • essere in possesso di un attestato di formazione professionale costituente titolo per l’abilitazione all’esercizio dell’attività in forma autonoma e rilasciato da Enti accreditati o autorizzati da Regioni e/o Province;
  • oppure essere stato dipendente di imprese di estetista, mestiere affine o studi medici specializzati per tre anni.

Per svolgere il lavoro di estetista un corso di formazione di un solo anno in molti casi non è sufficiente. In genere i corsi formativi prevedono un minimo di 1800 ore annue di lezione, ed oltre 600 ore di stage, finanziato o autorizzato dalla Regione, al termine del quale si consegue la qualifica professionale. Per accedervi è necessario avere almeno 16 anni e possedere la licenza di scuola media.

Corsi e scuola per diventare estetista, qualifica e attestati

Ogni corso di formazione ha un’impostazione teorico-pratica che deve includere nozioni di cosmetologia, anatomia, fisiologia, chimica, dermatologia, massaggio estetico, trucco, psicologia ed etica professionale. Il corso biennale termina con un esame teorico e pratico che consente di ottenere l’abilitazione certificata allo svolgimento di questa professione.

Terminato il biennio è possibile frequentare un ulteriore anno di specializzazione, che consente di ottenere l’abilitazione all’esercizio autonomo della professione.

Chiunque voglia  diventare estetista senza frequentare alcun tipo di corso o scuola, deve svolgere 3 anni di attività qualificata dipendente presso un salone di bellezza o centro estetico.

Sono quindi diversi i percorsi per diventare estetista in Italia ed ottenere attestati e qualifiche:

  1. Il “classico” percorso che prevede la frequenza di una scuola di estetica biennale al termine della quale si riceve l’attestato di estetista qualificata. Naturalmente, se si aggiunge un altro anno di specializzazione (facoltativo) si diventa estetista specializzata;
  2. Il contratto di apprendistato presso un centro estetico, con l’aggiunta di 1 anno come dipendente a tempo pieno presso un’impresa del settore estetico + 300 ore di corso di formazione istituito dalla propria Regione;
  3. Assunzione come dipendente a tempo pieno per un periodo non inferiore ai tre anni in un centro estetico + corso di formazione di 300 ore istituito dalla propria regione.

Come aprire un centro estetico e lavorare da estetista: cosa fare

Per sapere come aprire un negozio da estetista, cosa fare, quali sono le sue mansioni e lo stipendio, ci fornirà maggiori informazioni l’estetista Carmela Santorelli, titolare di centro estetico.

Come fare per aprire un negozio? Che tipo di attestati o licenze sono necessarie e quali requisiti deve avere il locale commerciale?

Per aprire un centro estetico è necessario avere il terzo anno di estetica e l’attestato di Estetista specializzata. Per aprire un’attività di centro estetico bisogna iscriversi alla Camera di Commercio nel luogo di residenza, aprire una partita IVA, comunicare l’apertura al comune di residenza e fare richiesta di permesso igienico-sanitario presso l’ASL di riferimento“. – afferma la professionista Carmela Santorelli.

Il locale deve avere requisiti strutturali generali, rispettare le altezze per favorire l’areazione naturale diretta, pavimenti e pareti devono essere lavabili. Inoltre, ogni cabina deve essere munita di lavamani , devono essere presenti due bagni con antibagno uno per lo staff uno per i clienti e inoltre bisogna avere uno spogliatoio per gli operatori”.

Giornata da estetista: cosa fa, mansioni tipiche del lavoro

Quello dell’estetista è un mestiere che si dedica al benessere e all’aspetto fisico, attraverso interventi e trattamenti specifici. Diventare estetista professionista richiede non solo qualifiche e attestati, ma anche passione, pazienza e soprattutto cura nei dettagli del corpo.

L’estetista è la figura professionale specializzata nei trattamenti corpo a fini estetici. L’attività può essere svolta sia con tecniche manuali sia con l’utilizzo di strumenti, prodotti cosmetici e macchinari estetici. Le mansioni svolte prevedono l’accoglienza dei clienti, e capacità di individuare il trattamento migliore per intervenire su inestetismi estetici. E’ necessario sapere esaminare, ad esempio, la pelle del viso e decidere quali cosmetici utilizzare, non solo per pulizia viso e massaggi, ma anche per l’epilazione. Il mondo dell’estetica è oggi molto ma molto vasto ed ognuno ha delle specializzazioni“. Sottolinea Carmela Santorelli.

Può descrivermi la giornata tipo dell’estetista, requisiti e mansioni tipiche di na professionista?

La giornata tipo dell’estetista inizia arrivando presto al centro, verso le 9:00 del mattino per controllare che sia tutto pulito e in ordine. Occorre poi organizzare le cabine in base agli appuntamenti, arieggiare e pulire tra un cliente e un altro. Una volta a settimana bisogna recarsi dal commercialista e dal fornitore. Inoltre, i prodotti e i materiali per il lavoro si trovano dai fornitori, aziende specifiche e rappresentanti”. – Risponde Carmela Santorelli.

Stipendio esteti sta: quanto guadagna, costi e tasse

Per chi vuole sapere come diventare estetista, stipendio e quanto si guadagna in questo mestiere sono informazioni certamente rilevanti. Abbiamo chiesto alla nostra professionista di fornirci indicazioni circa lo stipendio di un’estetista: quanto guadagna è certamente rilevante per conoscere i pro ed i contro di questa professione.

“In questo settore il guadagno può oscillare dagli 800 euro ai 1200 euro mensili“. –  Ci fa notare Carmela Santorelli.

Naturalmente, l’estetista senza esperienza può aspettarsi di ottenere uno stipendio medio complessivo di circa 800 €  al mese. Mentre una professionista con 4-9 anni di esperienza, può avere uno stipendio medio di circa 1.040 €. Infine, chi ha esperienza di circa 10-20 anni può guadagnare in media 1.300 €.

Lavoro da estetista: offerte ed opportunità di carriera

Dopo aver visto quanto tempo ci vuole per potere ottenere un attestato riconosciuto e diventare estetista, quanto guadagna e cosa fa, valutare i pro ed i contro di questa professione è certamente più semplice. Le opportunità ed offerte di lavoro non mancano. Generalmente, quando si pensa all’estetista, si è soliti associarla esclusivamente al lavoro presso dei centri estetici. Tuttavia,  vi sono altri luoghi, dove svolgere tale professione, in particolare presso i centri medici specializzati in dermatologia, o nel campo della moda e delle arti figurative.

Inoltre è possibile  diventare consulente di immagine per personaggi famosi. Oppure lavorare presso profumerie e centri commerciali dove si effettuano prove trucco o trattamenti per la cura e il benessere del corpo. Tra le possibilità di impiego, si può scegliere di lavorare come dipendente o titolare di un centro estetico. Oppure si sceglie di esercitare la professione come lavoratore autonomo, ad esempio specializzandosi nel trucco per sposa, per modelle o per artisti teatrali.

Per ottenere una retribuzione più alta è possibile seguire dei corsi di specializzazione per  trattamenti dimagranti, epilazione laser, o nei trattamenti estetici per il viso e per il corpo (pressoterapia, peeling, radiofrequenze o mesoterapia etc.).

Il mio consiglio per chi desidera diventare estetista è quello di trovare un’ottima scuola di formazione e di studiare tanto per specializzarsi in quello che più piace. Naturalmente, in questo mestiere è importante tenersi sempre aggiornati”.

“Inoltre, questo settore offre molteplici sbocchi lavorativi e molteplici avanzamenti di carriera. Quindi, sconsiglio questo lavoro soprattutto a chi non ha voglia di studiare. Questo perché il sapere è fondamentale e la preparazione ci permette di aiutare i clienti e consigliare al meglio. Bisogna avere passione per l’estetica, perché la passione e lo studio sono l’arma del successo“. – Conclude Carmela Santorelli.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Cristina Siciliano Sono laureata in Lettere Moderne e specializzanda in Filologia Moderna (curr. Umanistica Digitale). Ho esperienza nell'ambito della comunicazione ed ho svolto l'attività di pubblicista per diverse testate giornalistiche online, anche all'Estero. In questi ultimi due anni ho potuto lavorare come assistente part-time all'Università. Ho un'ottima conoscenza della lingua inglese e buone capacità informatiche e di Team working. Attualmente il mio punto di forza è sicuramente la mia modestia, che mi permette di conoscere tutti i miei limiti. Ho una grande passione per la scrittura, che è nata sulla carta ed è migrata sulla tastiera. Infatti, mi piace scoprire, conoscere, imparare e amo qualsiasi cosa racconti una storia. Leggi tutto