• Google+
  • Commenta
22 novembre 2016

Esame avvocato 2016: date prove scritte e orale, bando pdf

Esame Avvocato 2016
Esame Avvocato 2016

Esame Avvocato 2016

Esame avvocato 2016: tutte le novità e le notizie da conoscere per affrontare al meglio la sessione d’esame per accedere alla professione forense.

Il mese di dicembre, come ogni anno, vede l’avvio del concorso per conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Il bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 2 settembre 2016 ha stabilito regole e criteri per accedere alla selezione.

Il termine per la presentazione delle domande è già scaduto. Infatti, l’ 11 novembre era l’ultimo giorno per l’invio della domanda di partecipazione. Coloro che non l’hanno fatto non potranno partecipare e dovranno attendere il prossimo anno. La sessione 2016/17 è l’ultima che si svolgerà con le vecchie regole. A partire dal prossimo anno la riforma che ha interessato l’ordinamento forense, stravolgerà anche le regole per l’accesso alla professione.

Gli aspiranti avvocati sono alle prese con lo studio e le esercitazioni per prepararsi ad affrontare questa prova complessa. Il tempo è agli sgoccioli, perchè le prove dell’esame avvocato 2016 sono state fissate per il 13, 14 e 15 dicembre.

La domanda doveva essere presentata a pena di irricevibilità entro il 11 novembre per via telematica.  L’istanza doveva essere corredata, a pena di esclusione, dalle quietanze di pagamento relative alla tassa di € 12,91, al contributo spese di € 50 e dalla marca da bolo di 16 euro.

E’ importante essere in possesso della ricevuta con il codice identificativo e il codice a barre. In assenza della ricevuta la domanda verrà considerata come non inviata.

I candidati dovranno, quindi, accertarsi di aver ricevuto una mail con la ricevuta altrimenti non potranno partecipare all’esame avvocato 2016.

Esame avvocato 2016, come saranno le prove scritte e consigli per superarle – PDF bando

Bando esami abilitazione esercizio della professione forense sessione 2016 << scarica

Dalla lettura del bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale emerge che le prove scritte dell’esame avvocato 2016 sono 3 ed hanno ad oggetto la redazione di un parere motivato in diritto civile e penale e la redazione di un atto. L’atto può vertere su argomenti di diritto civile, penale e amministrativo ed ha come obiettivo valutare le conoscenze di diritto processuale e sostanziale.

Per lo svolgimento della prova scritta sono assegnate 7 ore. Sembra tantissimo il tempo a disposizione, ma in realtà scorre velocemente ed in men che non si dica ci si ritrova al momento di consegnare l’elaborato alla Commissione. Molto tempo, infatti, viene consumato nella scelta di quale traccia svolgere e poi per impostare il compito. Per questo appare fondamentale esercitarsi. Per coloro che non seguono un corso di preparazione ad hoc, ma si preparano da autodidatti è importante tener presente alcuni consigli fondamentali.

Innanzitutto quello di esercitarsi il più possibile, facendo delle simulazioni della prova d’esame. Più ci si esercita a scrivere, svolgendo anche le tracce degli anni precedenti o quelle che circolano sul web e maggiori sono le possibilità di arrivare all’esame avvocato 2016 preparati.

Ma vediamo in concreto cosa è il parere motivato che viene richiesto di svolgere. Il parere è in sostanza il consiglio che il legale fornisce al suo cliente in merito ad un problema che viene a rappresentarvi. Si tratta dell’elaborazione della strategia difensiva che andrete a mettere in atto per affrontare la questione giuridica.

Quindi, il passo preliminare è individuare le norme giuridiche applicabili al caso. Poi bisognerà spiegare a grosse linee l’istituto giuridico di riferimento. Dopo aver inquadrato la fattispecie si dovrà menzionare la giurisprudenza applicabile al caso di specie.

Ma vediamo come redigere un parere passo per passo.

Esame avvocato 2016: come redigere un parere motivato, schema

Anche se può sembrare improbabile, la prima ora circa del tempo a vostra disposizione sarà dedicata alla scelta della traccia. E’ una scelta molto importante che richiede un’attenta valutazione. Dovrete scegliere l’argomento a voi più congeniale o su cui vi sentite maggiormente preparati. Evitate di farvi influenzare dal compagno di banco o da coloro che sicuramente diranno che una traccia e più facile dell’altra. Un argomento molto semplice per un altro candidato per voi potrà essere ostico e viceversa. Scegliete, quindi, solo in base alla vostra inclinazione.

Una volta scelta la traccia il secondo passo è quello di creare uno schema dell’elaborato. Di norma si procede con una breve introduzione del caso, poi con l’esposizione dell’istituto giuridico di riferimento e delle norme applicabili. Arricchite il compito se lo ritenete opportuno con brevi cenni sugli istituti giuridici simili. A questo punto potrete introdurre la giurisprudenza di riferimento. Di solito ci sarà una sentenza della Cassazione che ha espresso un parre dirimente sulla questione in esame. Citate anche la giurisprudenza contraria. Infine, inserite le conclusioni dove spiegherete come le norme e la giurisprudenza citata si applichino al caso concreto.

L’esame avvocato va affrontato con la giusta preparazione. Scappatoie e scopiazzature, oltre a farvi rischiare l’allontanamento dall’aula, non sono producenti. I commissari conoscono i testi e i manuali di riferimento e individuerebbero subito le parti copiate.

E’ importante utilizzare un linguaggio semplice e chiaro. Evitate i giri di parole e inutili virtuosismi lessicali. Il compito deve dare l’impressione a chi lo corregge che il candidato ha centrato l’argomento ed ha padronanza della materia.

Cercate di evitare ripetizione e di copiare l’enunciato della norma, ma limitatevi a richiamare il numero dell’articolo di riferimento. Utilizzate una grafia chiara e leggibile, affinchè i Commissari non si trovino nella difficoltà di interpretare la vostra scrittura.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy