• Google+
  • Commenta
12 dicembre 2017

Soluzioni parere civile esame avvocato 2017: svolgimenti tracce

Soluzioni parere civile esame avvocato 2017
Soluzioni parere civile esame avvocato 2017

Soluzioni parere civile esame avvocato 2017

Risposte e soluzioni parere civile esame avvocato 2017: tracce svolte e svolgimenti della prima prova di martedì 12 dicembre.

Il parere dell’esame avvocato 2017 in materia di diritto civile consiste nella esposizione delle motivazioni che indicano al cliente quale possa essere la migliore soluzione da seguire nel suo interesse. L’aspirante avvocato, durante lo svolgimento della prima prova scritta, deve quindi esporre il ragionamento che lo ha condotto a trarre determinate conclusioni.

Le soluzioni parere civile 2017 dell’esame di avvocatura evidenziano la preparazione del candidato, oltre che la sua capacità risolutiva della fattispecie sottoposta. La scelta della traccia è quindi uno dei momenti cruciali della prova. Fin da subito, bisognerà individuare il quesito in linea con le proprie conoscenze, e che consenta di sviluppare una soluzione sufficiente e lineare.

Lo Studio Legale Leone-Fell & Associati, a tal proposito, ha fornito alcuni suggerimenti.

“Scegliere la traccia giusta potrebbe fare la differenza. Tutto dipenderà sia dalla preparazione che dal contenuto dei codici commentati. Prima di tutto, sono due le tracce offerte in sede di prova, per cui prima di scegliere quella da svolgere, è bene leggerle entrambe con la dovuta calma e la giusta attenzione e, codice alla mano, scegliere quella di più facile risoluzione, in termini di padronanza dell’argomento e di massime giuridiche da poter offrire in narrativa.

La scelta della traccia è fondamentale, quindi non bisogna preoccuparsi di perdere tempo. I minuti impiegati in tale scelta saranno decisivi per il prosieguo della prova. Non c’è niente di peggio di arrivare a quattro ore dall’inizio della prova e accorgersi che sarebbe stato meglio sceglierne un’altra, magari con la tentazione di abbandonare tutto e ripartire da zero con un nuovo parere.

Com’è noto, da anni le tracce vengono create sulla falsariga di una sentenza della Cassazione e, il più delle volte, molto recente. Pertanto, codice alla mano (meglio se di ultimissima edizione) e mantenendo la calma, seleziona la traccia solo dopo aver trovato la sentenza risolutiva e aver immaginato lo schema del parere.

Soluzioni parere civile esame avvocato 2017: tracce svolte prima prova scritta – scarica PDF

Svolgimenti e soluzioni prima e seconda traccia parere civile 2017 << SCARICA

Le soluzioni parere civile esame avvocato 2017 decideranno le sorti di tanti candidati che conosceranno i risultati delle prove scritte solamente a giugno. La curiosità di verificare subito lo svolgimento della prima prova è elevata. Ricordiamo quindi che il parere civile svolto dell’esame avvocato 2017 può contribuire ad individuare possibili errori commessi in sede d’esame, o risposte alternative a quelle fornite in aula.

La redazione dei pareri avviene secondo uno schema o una scaletta abbastanza fissa, come quella di seguito:

  • Una volta scelta la traccia da svolgere, bisogna elaborare una breve introduzione all’argomento. E’ utile introdurre, con parole semplici e chiare, l’argomento che andrete a trattare.
  • Individuare la sentenza di riferimento: in questo modo si arriverà all’istituto giuridico con le relative norme da trattare. Questo è il passo più difficoltoso, perchè occorre ricordare le nozioni apprese e ripetute. A tal fine sono utili le annotazioni presenti nel Codice.
  • Una volta spiegato l‘istituto giuridico, non resta che fare un breve cenno alle figure affini. Si mettono poi in luce brevemente analogie e differenze.
  • Il passo successivo è quello di richiamare la sentenza che risolve il caso. Si illustra anche dell’iter che ha condotto la Cassazione a giungere a quella soluzione. Ci saranno, infatti, nelle annotazioni del codice i riferimenti a sentenze precedenti di senso contrario.
  • E’ il momento delle conclusioni. La chiusa dell’elaborato dovrà contenere un breve excursus di quanto scritto.

Esame avvocato 2017: soluzioni parere civile, prima e seconda traccia

Ulteriori indicazioni fornite dai professionisti dello Studio Legale Leone-Fell & Associati, possono essere utili per la redazione delle soluzioni parere civile esame avvocato 2017, oltre che per lo svolgimento delle prossime prove scritte.

Quali consigli si sente di dare ai candidati circa la redazione dei pareri?

Innanzitutto mai strafare. Non sarà certo la lunghezza del parere il metro di valutazione, anzi un testo eccessivamente lungo potrebbe indispettire la commissione. La comprensione di un argomento da parte del suo autore si misura piuttosto dalla brevità e dalla chiarezza. Solo chi è padrone di un tema riesce a sintetizzarlo senza nulla tralasciare, facendolo comprendere anche ai meno avvezzi.  Quindi, detto ciò, è inutile se non addirittura controproducente inserire dati che poco hanno a che vedere col tema, solo al fine di allungare la trattazione. È bene cercare di centrare, sin dalle prime righe, l’argomento, in modo da far carpire a chi lo esaminerà che si è stati in grado di individuare immediatamente la questione giuridica oggetto di parere.

Occhio alla grafia. Un aspetto che viene spesso tralasciato dai candidati è l’importanza di una grafia chiara e intellegibile. È bene fare il possibile per rendere leggibile il parere. Non c’è cosa peggiore di dover leggere uno scritto lungo e con caratteri incomprensibili. Una buona grafia è anche indice di rispetto per chi si appresta a valutare l’elaborato.

La gestione del tempo. E’ bene tenere conto sempre del tempo che si ha effettivamente a disposizione durante la prova. Il tempo concesso per la redazione del parere, sia esso in materia di diritto civile o in materia di diritto penale è di 7 ore complessive. La corretta gestione del tempo è fondamentale per la buona riuscita dell’esame. È preferibile conservare sempre un paio di ore per trascrivere in bella la definitiva del parere.

Google+
© Riproduzione Riservata