• Google+
  • Commenta
13 Aprile 2019

Ultimi sondaggi elettorali di oggi 13 aprile 2019: Lega in calo e stacca M5S su Pd

Ultimi sondaggi elettorali di oggi 13 aprile 2019
Ultimi sondaggi elettorali di oggi 13 aprile 2019

Ultimi sondaggi elettorali di oggi 13 aprile 2019

Ecco quali sono gli ultimi sondaggi elettorali di oggi 13 aprile 2019: scopriamo insieme le intenzioni di voto e chi vince le elezioni se si votasse oggi.

Lega al 32,1% mentre il M5S tacca il Pd.

Scopriamo insieme gli ultimi sondaggi elettorali e le intenzioni di voto di oggi forniti da Super Media you trend/Agi per la trasmissione Omnibus su La7.

Il sondaggio elettorale attesta un calo dei consensi per la Lega, che comunque resta in testa, e un distacco dello 0,6% tra M5S Pd.

Gli ultimi giorni sono stati più tranquilli tra i due Leader di Governo Matteo Salvini e Luigi Di Maio dopo diverse settimane di tensioni.

Rimandato il discorso Flat Tax al momento la questione principale è il sistema delle scorte in Italia.

Il ministro dell’interno Matteo Salvini sta pensando di riorganizzare la protezione per i civili,scrittori,giornalisti che vivo tutt’ora sotto scorta.

Il ministro ha tuonato promettendo la revisione delle assegnazioni delle Scorte per avere più uomini in strada e meno “autisti o accompagnatori”.

Matteo Salvini inoltre ha già fatto sapere che il 25 aprile, anniversario delle liberazione d’Italia, non sarà presente alla manifestazione di rito ma che si recherà a Corleone.

Ultimi sondaggi politici di oggi 13 aprile 2019: chi vincerebbe se si andasse al voto oggi

Diamo uno sguardo ai sondaggi per scoprire chi vincerebbe le elezioni se si andasse al voto oggi.

Il sondaggio di oggi 13 aprile 2019 confronta i dati odierni con quelli di quindici giorni fa.

I dati confermano un calo della Lega di mezzo punto percentuale rispetto alle due settimane precedenti.

La Lega passa dal 32,6% delle scorse settimane al 32,1% di oggi 12 aprile 2019.

II M5S perde lo 0,1% e si ferma al 21,5% mentre il Pd non scende e non sale dal 20,9% di due settimane fa.

Fi rosicchia uno 0,1% negli ultimi quindici giorni ed arriva al 10%

Fdi è al 4,9% mentre +Europa al 3%.

Se si votasse oggi avremmo ancora una volta la Lega con il maggior numero di consensi ed a seguire M5S e Pd.

Le intenzioni di voto di oggi 13 aprile 2019 vedono il sodalizio giallo-verde attestarsi al 53,6%.

Regge la maggioranza dei consensi verso i due partiti al governo ma ovviamente bisogna sempre monitorare la situazione  soprattutto dal punto di vista economico finanziario dopo i vari provvedimenti approvati.

Quota 100,il Def e il reddito di cittadinanza daranno le dovute risposte sulla stabilità economica italiana.

Oltre alla situazione economica occorre ovviamente testare la stabilità della maggioranza di governo sopratutto dopo le ultime settimane.

Le prime frizioni tra i due partiti che hanno sottoscritto il contratto di governo sono venute già a galla. Si ha la sensazione che una qualsiasi visione contrastante possa far saltare il banco.

Previsioni elettorali di oggi 13 aprile 2019: calo Lega, M5S avanti al Pd

Commentiamo adesso il sondaggio elettorale di oggi e le intenzioni di voto degli italiani.

Nelle ultime settimane il trend dei sondaggi politici, in riferimento ai tre partiti principali italiani, sono stati pressoché uguali.

Se da una parte la Lega è in vantaggio di oltre 10 punti percentuali sull’alleato di governo non si può non considerare il crollo della Lega rispetto agli ultimi mesi.

La Lega nello specifico ha perso due punti percentuali in un solo mese.

Dal 34,5% dalla fine di marzo al 32,1% di oggi.,

Più di due punti percentuali persi per strada dal partito di Matteo Salvini.

Le prossime elezioni europee saranno il termometro per misurare lo stato di salute del partito di Matteo Salvini.

Il M5S continua con il suo sali-scendi ma sembra davvero un lontano ricordo il 32,7 % dei consensi delle elezioni politiche del marzo 2018.

Il 21,5% di oggi 13 aprile 2019 è la testimonianza che parte degli elettori non ha gradito il patto con la Lega. 

Si ha inoltre la sensazione che Matteo Salvini sia il vero protagonista di questo governo a tinte giallo-verdi.

Nonostante ciò il rinvio della Flat Tax è stata una prima vittoria da parte del movimento che si è opposto ad uno dei principali cavalli di battaglia del ministro dell’interno.

Google+
© Riproduzione Riservata