• Google+
  • Commenta
7 Settembre 2019

Qualificazioni Euro 2020 Serbia Vs Portogallo: pronostici e formazioni

Qualificazioni Euro 2020 avversarie Italia
Qualificazioni Euro 2020 Serbia Vs Portogallo

Qualificazioni Euro 2020 Serbia Vs Portogallo

Anticipazioni qualificazioni Euro 2020, partita Serbia Vs Portogallo in programma stasera, sabato 7 settembre 2019. Pronostico e probabili formazioni della sfida in programma, a partire dalle 20:45, allo stadio Rajko Mitic di Belgrado. 

Continuano le gare di qualificazioni Euro 2020.

Dopo Germania-Olanda e Slovacchia-Croazia di ieri, oggi scendono in campo i campioni europei in carica.

Nonché vincitori della prima edizione della Nations League del Portogallo e la Serbia di Tumbaković. La sfida si giocherà allo stadio Rajko Mitic di Belgrado, nella casa della Stella Rossa quindi. Serbia e Portogallo si trovano inserite nel Gruppo B che comprende anche Ucraina, Lussemburgo e Lituania. Allo stato attuale delle cose, il raggruppamento è comandato dall’Ucraina che ha però già disputato 4 gare.

Quindi rispettivamente una e due in più rispetto a serbi e portoghesi. I gialloblu comandano con 10 punti (3 vittorie e un pareggio), con il piccolo Lussemburgo che al momento si trova al secondo posto con 4 punti a pari merito con la Serbia e con 2 punti in più sul Portogallo fermo a quota 2.

Lusitani e Aquile Bianche tornano a sfidarsi dopo il pareggio dello scorso 25 marzo, quando al Da Luz di Lisbona, Tadic e Pereira fissarono il punteggio sull’1-1.

Qualificazioni Euro 2020 pronostico Serbia Vs Portogallo di sabato 7 settembre 2019

La partita di stasera tra Serbia e Portogallo mette difronte due squadre particolarmente fornite a livello tecnico. I primi potrebbero essere definiti con la classica espressione “tanto fumo e niente arrosto” visto che sebbene l’enorme potenziale a disposizione e i tanti talenti sui cui fare affidamento non sono mai riusciti ad imporsi a livello internazionale.

I secondi invece dopo anni passati in chiaroscuro tra un secondo posto agli Europei giocati in casa nel 2004 e un quarto posto al mondiale tedesco del 2006, seguiti dall’eliminazione in semifinale all’Europeo del 2012, hanno avuto la capacità, 4 anni più tardi, di affermarsi, forse un po’ a sorpresa, sul tetto più alto d’Europa, battendo in casa propria la favorita Francia di Didier Deschamps.

Un successo, quello dell’Europeo francese, che ha dato grande vigore ad una nazionale che prima di allora mai si era affermata a livello internazionale. Un vigore che è risultato decisivo anche per la conquista della neonata UEFA Nations League lo scorso 9 giugno, quando al Do Dragao di Oporto, Cristiano Ronaldo e compagni hanno sconfitto per 1-0 l’Olanda di Van Dijk e De Ligt. 

Al di là di quanto detto possiamo dire comunque che la sfida tra Serbia e Portogallo sarà quasi sicuramente una sfida accesa, tesa, tra due nazionali ricche di talento. Infatti è alquanto probabile che entrambe le squadre troveranno la via del gol almeno una volta con i padroni di casa che, avendo dalla loro il pubblico di Belgrado, potrebbero sfruttare a proprio vantaggio tale fattore.

Probabili formazioni di stasera sabato 7 settembre

Per quanto riguarda le formazioni è molto probabili che Tumbakovic opti per un classico e solido 4-4-2 i cui interpreti dovrebbero essere i seguenti: Dmitrovic in porta con, davanti a lui, la line a quattro formata da Milenkovic, Maksimovic, Spajic e Kolarov. A centrocampo dovrebbero agire invece Kostic, Matic, Lucic e Tadic. In attacco la coppia formata da Jovic e Mitrovic.

Il Portogallo dovrebbe invece schierarsi con il 4-3-3 con Rui Patricio in porta. Davanti a lui Semedo, Fonte, Dias e Guerreiro. A centrocampo spazio a Moutinho, Bernardo Silva e Danilo. In attacco il tridente formato da Joao Felix, Cristiano Ronaldo e Guedes.

  • Serbia (4-4-2): Dmitrovic, Milenkovic, Maksimovic, Spajic, Kolarov; Kostic, Matic, Lucic, Tadic; Jovic, A. Mitrovic.
  • Portogallo (4-3-3): Rui Patrício; Semedo, Fonte, Dias, Guerreiro; Moutinho, Bernardo Silva, Danilo; Guedes, Joao Felix, Cristiano Ronaldo.
Google+
© Riproduzione Riservata