• Google+
  • Commenta
12 maggio 2015

Data prova orale esame avvocato 2014-2015

Data prova orale esame Avvocato 2014-2015
Data prova orale esame Avvocato 2014-2015

Data prova orale esame Avvocato 2014-2015

Novità esame avvocato 2014-2015: correzione prove scritte, indiscrezioni su esiti e risultati e data prova orale, ecco quando si conosceranno i nomi degli ammessi.

Ma quali sono le percentuali degli ammessi a sostenere la prova orale dell’esame avvocato 2014-2015? E qual’è la data prova orale?

In attesa della pubblicazione ufficiale dei nomi dei candidati ammessi a sostenere la prova orale dell’esame per avvocato prevista per il mese di giugno da parte di ogni corte di appello, pubblichiamo le percentuali degli ammessi all’orale.

Ecco le percentuali degli ammessi alla prova orale dell’esame avvocato 2014-2015: Brescia si parla del 33% di candidati ammessi, con prove corrette dalla Corte d’Appello di Lecce. Alla Corte d’Appello di Ancona, corretta da Triste, il 27%. La Corte d’Appello di Potenza ha corretto le prove della Corte d’Appello di Perugia e le ammissioni ammontano al 35%. La Corte d’Appello di Trento ha corretto le prove provenienti da Caltanissetta ed ha visto l’ammissione del 40% dei candidati.

La Corte d’Appello di Cagliari ha corretto le prove dell’esame avvocato 2014-2015 tenutesi alla Corte d’Appello di Messina e sono stati ammessi il 35% dei candidati. Viceversa, Catania è stata corretta a Reggio Calabria e gli ammessi ammontano al 40%.  A Genova, corrette da Cagliari, il 35%. Le prove svoltesi alla Corte d’Appello di Reggio Calabria sono state corrette a Catania e sono state valutate positive il 33%. La Corte d’Appello di Genova ha corretto le prove de L’Aquila e sono stati ammessi il 30% dei candidati.

La Corte d’Appello di Brescia ha corretto le prove provenienti da Lecce e i candidati ammessi all’esame avvocato parte orale sono il 27%. Le prove della Corte d’Appello di Palermo sono state corrette a Salerno e sono state positive il 40%. Firenze ha corretto le prove provenienti da Bari e gli ammessi sono stati il 30%. La Corte d’Appello di Firenze ha visto un buon svolgimento delle prove del 40% secondo la Corte d’Appello di Venezia che le ha corrette.

La Corte d’Appello di Bari ha corretto le prove di Torino e ha ammesso il 40% dei candidati all’esame avvocato 2014-2015. Quella di Roma ha valutato le prove di Napoli, i cui ammessi all’esame avvocato prova orale sono il 30%. La Corte d’Appello di Roma è stata valutata a sua volta da Milano, e i candidati ammessi sono il 25%. Infine, Milano, le cui prove sono state corrette dalla Corte d’Appello di Napoli, ha visto l’ammissione alla prova orale del 35% dei candidati.

Per quanto concerne le restanti corti di appello possiamo far riferimento alle percentuali degli anni passati per farci un idea: i dati più importanti da tenere a mente riguardano le percentuali alla Corte d’Appello di Ancona 21%, a quella di Bari, il 23%, Bologna, 43%, a Brescia il 37%.

Alla Corte d’Appello di Catania la percentuale degli ammessi all’orale fu il 35%, a Catanzaro, il 40%. Alla Corte d’Appello di Genova gli ammessi sono stati il 41%, a Milano il 44%. Alla Corte d’Appello di Messina il 40%, a Palermo il 55%. Alla Corte d’Appello della Capitale, Roma, il 25%. A Torino, il 33%. Alla Corte d’Appello di Trieste il 50% e a Trento il 39%.

Alla Corte d’Appello di Venezia gli ammessi all’esame avvocato parte orale sono stati il 27% mentre a Napoli sono state ammesse 1740 persone. Alla Corte d’Appello di Campobasso gli ammessi sono stati il 43% e a Salerno 640. I candidati ammessi alla Corte d’Appello di Cagliari sono stati 270 mentre a Potenza 621.

Sempre basandoci su esiti e programmi dell’edizione passata dell’esame avvocato, è possibile ipotizzare che molto probabilmente la prima data prova orale dell’esame avvocato 2014-2015 sia intorno al 20 giugno.

Prima di capire bene come studiare e come si svolge la prova orale dell’esame forense, è bene dare un’occhiata alle soluzioni delle tracce svolte delle prove scritte, in modo da iniziare a farsi un’idea sui possibili risultati, e sull’ammissione alla prova orale.

Vogliamo ricordare che proprio la discussione delle prove scritte è parte integrante della prova orale dell’esame avvocato 2015. 

Data prova orale esame avvocato 2014-2015: e come prepararsi per gli orali

Data prova orale esame avvocato 2014-2015: le tre fasi:

  • Fase 1: discussione delle prove scritte;
  • Fase 2: discussione su cinque materie che il candidato può scegliere tra le seguenti: diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico, diritto comunitario
  • Fase 3: discussione sulla deontologia professionale dell’Avvocato

Consigli dell’avv. Luigi Lupone sull’esame avvocato 2014-2015

Avv. Luigi Lupone

Avv. Luigi Lupone

Oltre ad essere ben informati sugli esiti e sullo svolgimento dell’esame avvocato 2014-2015 è bene cercare di carpire il segreto per far sì che tutto fili liscio ad chi l’esame lo ha già sostenuto. Abbiamo chiesto all’avvocato Lupone qualche consiglio e qualche dritta per superare al meglio la prova orale. “La prova orale dell’esame di avvocato spesso viene vista come la passerella dei neo-avvocati, euforici per aver superato il grande ostacolo delle prove scritte e tranquillizzati dal clima disteso che quasi sempre i commissari tendono a creare in sede di esame.” – Dice Lupone –

“L’orale, però, non va visto assolutamente come una formalità. Il “clima disteso” è solo l’atmosfera nella quale si tiene comunque un esame serio ed approfondito su tutto lo scibile giurisprudenziale.”

La prova orale verte su materie che variano a seconda delle scelte effettuate dal candidato, che spaziano dal diritto civile al penale, passando per materie come diritto ecclesiastico o diritto comunitario arrivando alle norme di deontologia professionale. Il consiglio per affrontare la prova orale è quello di dedicarsi in primis alle materie con programmi più corposi aiutandosi anche con i testi universitari già studiati agevolando lo studio con compendi predisposti appositamente per l’esame di avvocato. Questi vi permetteranno di ripassare, gli ultimi giorni, in maniera più spedita e sintetica gli argomenti più importanti. Un piccolo consiglio potrebbe essere quello di monitorare gli esami dei colleghi che lo sostengono prima di voi per appuntarvi domande più frequenti o argomenti che la commissione ritiene più importanti”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy