• Google+
  • Commenta
8 marzo 2013

Guida Iscrizione Università – Iscrizione Università: Date Immatricolazioni e Tasse, Anno accademico e Anno didattico

Hai appena terminato le scuole superiori o stai per terminarle? Hai deciso di continuare gli studi? e di voler frequentare l’universita?

Sei Iscritto all’Università e devi iscriverti agli anni successivi? sei prossimo alla laurea e non sai se pagare le tasse?

Vi forniremo una guida ed una serie di consigli utili per l’iscrizione Università e per saper distinguere anno accademico ed anno didattico. iscrizione Università, quando e come farle, quando e come pagare le tasse. Come non pagare le tasse se sei in procinto di laurea.

Primo passo fondamentale per l’iscrizione Università è avere una buona preparazione ed essere certi a quale università e a quale facoltà iscriversi. A questa esigenza, viene incontro per ogni studente, l’orientamento pre iscrizione universitario.

Le iniziative di orientamento indette dagli atenei hanno il compito di mettere sulla strada giusta gli indecisi, ma sono utili anche agli studenti che, pur avendo già scelto, vogliono sapere nel dettaglio cosa li attende al di là del ponte.E’ utile in tal senso fare affidamento anche ai dati circa la classifica delle università e delle città universitarie, in modo da poter scegliere su fonti certe l’università e la città universitaria su misura propria.

Il passo successivo per l’iscrizione Università è la cosiddetta pre-iscrizione, che dà la possibilità di “opzionare” un corso di laurea presso la propria università di riferimento e tenerlo in caldo in attesa del diploma.

Giova precisare che questa iscrizione Università non è vincolante, per cui sarà necessario ripetere la procedura tramite le indicazioni fornite dall’ateneo (il più delle volte sul portale internet, divenuto pressoché l’unica interfaccia attraverso cui completare l’iscrizione stessa).

Fondamentale per la successiva iscrizione Università risulta la scelta della facoltà, che può essere dettata da criteri attitudinali o di prospettiva per il futuro lavorativo. Esigenze diverse possono condizionare anche la scelta dell’ateneo, che potrà essere il più vicino o, in alternativa, il più attrezzato in quel particolare ambito di studio. Non manca chi indica un’università piuttosto che un’altra in base alla vivibilità della città in cui è situata o in base al prestigio o alla difficoltà di studio.

L’immatricolazione può essere effettuata sia al primo anno del corso di studi che agli anni successivi. In quel caso, però, si dovranno coprire i pagamenti arretrati, aggiungendo la tassa annuale e quella regionale per il diritto allo studio. Il periodo cruciale per effettuare i versamenti è tra luglio e novembre.

In molti, tra coloro che si informano su come fare l’iscrizione Università, sono convinti che sia necessario un diploma quinquennale di scuola superiore. Non è così. È sufficiente un diploma quadriennale, anche se lo studente in questione dovrà colmare, se richiesto dalla facoltà, una sorta di “debito”. In pratica, una specie di corso di recupero ad hoc per diplomati. È sottinteso, infine, che i titoli presi in considerazione possono essere stati conseguiti anche all’estero.

Le domande d’iscrizione Università, con relative delucidazioni su costi e scadenze dei pagamenti (in primis, la tassa d’immatricolazione), sono reperibili e scaricabili in formato cartaceo sui siti web degli atenei, e nella fattispecie sulle pagine dedicate alle varie facoltà.

Per un quadro più completo su come fare l’iscrizione Università, una discriminante da non sottovalutare è rappresentata dal corso di studi che si decide di intraprendere: quest’ultimo, come noto, può essere ad ingresso libero, a numero aperto con test d’accesso attitudinale o a numero programmato con test d’accesso selettivo.

In virtù di quanto appena detto, la prima iscrizione Università da completare è quella alla prova d’ammissione. Nel caso di un corso con test d’ingresso a numero programmato, solo una volta ammessi si passerà alla fase successiva, vale a dire l’immatricolazione vera e propria.

A ben vedere, la differenza non è di poco conto, in quanto l’immatricolazione ad un corso aperto a tutti prevede, in genere, scadenze autunnali (settembre-novembre), mentre per un corso con prova d’accesso occorre muoversi con un certo preavviso, già durante i mesi estivi (luglio-agosto).

Le date, sulle quali è opportuno tenersi informati sempre, variano logicamente a seconda dell’università, eccetto per quel che concerne l’organizzazione delle prove per le facoltà chiuse (esempio classico Medicina, con i test fissati nello stesso giorno per tutti gli atenei).Per cui accertiamoci di conoscere le date test d’ingresso dell’Università scelta.

Come già anticipato, tutti i ragguagli relativi a come fare l’Iscrizione Università, in particolare sulla distribuzione delle tasse (con scadenze da rispettare per non incorrere nella famigerata mora) e sulle fasce ISEE, si possono avere consultando i siti degli atenei, o tuttalpiù chiedendo informazioni in segreteria.

Lo stesso vale per la modulistica e i dettagli sulla compilazione di tutte quelle scartoffie che servono ad ultimare il procedimento. Di sicuro c’è l’obbligo di presentare, in allegato alla domanda e alle certificazioni di pagamento, una copia del diploma di scuola superiore.

Per chiudere, qualche precisazione sui concetti di anno accademico e anno didattico: l’anno accademico consiste nel periodo effettivo, rilevante dal punto di vista giuridico, di attività degli atenei. Si apre ufficialmente il primo novembre per concludersi il 31 ottobre dell’anno solare successivo. L’anno didattico è il periodo che comprende generalmente esami e lezioni.

La struttura dell’anno accademico concede agli studenti una piccola “scappatoia”: in caso di laurea entro marzo, la prima rata dell’anno successivo non si dovrà versare obbligatoriamente. Ciò potrà avvenire sfruttando la sessione di febbraio. Uno studente in procinto di conseguire il titolo nel febbraio 2014, si laureerà comunque nell’anno accademico 2012-2013, senza la necessità di pagare la prima tassa per l’anno 2013-2014.

Avete scelto la vostra Università, la facoltà che sposa a pieno le vostre aspettative, avete fatto l’Iscrizione Università, ora non resta che cercare casa se siete studenti fuori sede. Anche quest’ultimo un importante passa da fare con altrettanta attenzione e criterio.

Effettua la simulazione dei test di ammissione universitari qui da controcampus

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy