• Google+
  • Commenta
4 luglio 2017

Esame avvocato 2016-2017: come fare ricorso al Tar se bocciati

Esame avvocato 2016-2017
Esame avvocato 2016-2017

Esame avvocato 2016-2017

Terminate le correzioni delle prove scritte esame avvocato 2016-2017, conosciuti i risultati per ogni Corte di Appello, con elenco nomi dei candidati ammessi agli orali, molti bocciati vorrebbero tentare la strada del ricorso al Tar, ma come fare? Ecco i consigli degli esperti del settore.

Si è conclusa la sessione 2016/2017 degli esami per ottenere l’abilitazione alla pratica forense. Quest’anno rispetto ai precedenti la percentuale di ammissione è stata abbastanza elevata. Infatti circa il 50% dei praticanti  è riuscito a superare la fase degli scritti.

L’altra metà non ce l’ha fatta. E la maggior parte dei candidati non ammessi di certo vorrà sapere il motivo della bocciatura. Come ogni anno non mancano casi in cui molti praticanti decidono di fare ricorso per la non ammissione all’orale dell’esame avvocato.

Infatti da sempre l’elevato numero di compiti scritti ha suscitato diverse polemiche sull’attenzione con cui vengono effettuate le correzioni. Il timore è che il numero dei commissari è ritenuto troppo esiguo perché una correzione venga svolta bene.

La premura quindi dei candidati non ammessi è quella di cercare di capire se sussistono le ragioni per cui si può fare ricorso al Tar per la non ammissione all’esame d’avvocato orale. Infatti vi sono casi in cui è possibile impugnare la bocciatura dell’esame forense. Si tratta di una pratica molto diffusa. Questo perché ogni anno quest’esame lascia dietro di sé una scia di malcontento generale tra le aspiranti toghe.

È necessario una lunga preparazione per poter essere in grado di sostenere le prove scritte. Quando si è sicuri del risultato, o sussistono altre ragioni ritenute valide, allora è possibile proporre ricorso al Tar, ma come funzione? Vediamo quando e come fare ricorso se si viene bocciati all’esame avvocato 2016-2017.

Esame avvocato 2016-2017: quando e come fare ricorso al Tar se boccati alle prove scritte

Il ricorso in caso di bocciatura agli esami d’avvocato deve essere fatto seguendo una procedura ben definita.

  • Per prima cosa bisogna avere la certezza di non essere nell’elenco nomi ammessi all’orale.
  • Successivamente occorre predisporre un accesso agli atti presso gli uffici competenti della corte di appello di appartenenza.
  • Quindi solo così si potrà prendere visione dei compiti corretti, oltre che estrarre le copie di proprio interesse.
  • Segue poi l’analisi delle votazioni e dei giudizi riportanti dei commissari sul proprio elaborato.

In questo modo il ricorso esame avvocato 2016/2017 può essere fatto se non sono chiari i criteri che hanno stabilito il punteggio del proprio compito. È necessario che la valutazione venga giustificata con le dovute indicazioni e segnalazioni. Il punteggio quindi deve essere il frutto di una correzione motivata, effettuata con attenzione  da parte dei commissari.

Si può presentare ricorso al Tar anche quando il proprio voto è prossimo alla sufficienza. Solo se la commissione ha motivato in maniera esaustiva le ragioni che hanno indotto alla bocciatura, il candidato dovrebbe valutare con attenzione il ricorso ovvero, astenersi dal compiere azione legale.

In ultimo, un motivo di ricorso, ad esempio, potrebbe essere legato dalla certezza che vi sia stata una violazione delle norme di svolgimento delle prove. In questa caso, se il candidato  ha la certezza di essere stato penalizzato da determinati comportamenti, allora potrà ricorrere al Tar e motivare le proprie ragioni.

Come fare ricorso al TAR se non si passa l’esame avvocato 2016-2017: chi può fare ricorso, termini e consigli degli esperti . Ecco come funziona!

Ma come funziona nella pratica amministrativa fare il ricorso se non ammessi all’esame di abilitazione forense, quali sono i termini e le possibilità? Lo abbiamo chiesto all’avvocato Francesco Leone.

Chi può presentare ricorso? “Tutti coloro che non sono risultati idonei indipendentemente dalla Corte di appello di correzione. Ciò perché la giurisprudenza, sebbene differente da un Tribunale amministrativo all’altro, ci fornisce sempre degli appigli per poter promuovere ricorso e vincerlo, consentendo al candidato di avere ricorretto il compito da una nuova Commissione in composizione differente rispetto alla precedente al fine di salvaguardare il principio dell’anonimato”.

Quali sono i termini? “Per aderire gli inidonei hanno 60 gg a partire dalla comunicazione degli esiti avvenuta sulla loro pagina personale. Sul nostro sito, comunque si trovano tutte le informazioni sulle modalità e le tempistiche.”

Come funziona il ricorso per chi non ha superato l’esame avvocato 2016-2017?”Moltissimi ragazzi, conoscendo i precedenti positivi, anche quest’anno ci stanno contattando. Usano tutti i mezzi a disposizione per sapere come funziona il ricorso per il mancato superamento dell’esame avvocato 2016-2017 scritto di abilitazione forense. Come negli anni passati, le possibilità di ricorrere ci sono e le probabilità di riuscita sono elevate. Per tale ragione stiamo organizzando degli incontri per spiegare come procedere per aderire al ricorso.”

Quali saranno le città che toccherete durante il vostro tour? “Partiremo da Palermo, giorno 29 per poi approdare a Napoli, giorno 4/07, Roma giorno 5/07 e Catania giorno 6/07. Precisiamo che gli incontri si terranno nelle ore antimeridiane e saranno totalmente gratuiti”.

Google+
© Riproduzione Riservata