• Google+
  • Commenta
21 giugno 2018

Elenco ammessi prove orali esame avvocato 2017-2018: risultati

Elenco ammessi prove orali esame avvocato 2017
Elenco ammessi prove orali esame avvocato 2017

Elenco ammessi prove orali esame avvocato 2017

Percentuale ed elenco ammessi prove orali esame avvocato 2017: risultati degli scritti per ogni corte d’appello in PDF aggiornato in tempo reale ecco quali sono le news ad oggi.

I nomi dei candidati ammessi all’orale dell’esame di avvocatura sono stati pubblicati dalle prime corti di appello che hanno ultimato la correzione degli scritti. In questi giorni è possibile recarsi già nella propria corte di appello di riferimento, e scorrere l’elenco ammessi prove orali per verificare la propria presenza tra i promossi.

Dopo diversi mesi di attesa, i candidati possono finalmente scoprire se sono riusciti a superare ed ottenere la sufficienza alle prove scritte. In particolare vediamo che le ultime news ad oggi riguardano la corte di appello di Milano. Infatti è di queste ore la notizia che da domani potrebbero essere finalmente pubblicati i risultati esame avvocato 2018, con elenco ammessi prove orali.

Proprio il 22 giugno, potrebbero essere comunicati anche i nomi dei promossi di Reggio Calabria. Mentre sono attese per oggi giovedì 21 giugno novità per i risultati relativi agli aspiranti avvocati di Napoli e di Trieste.

In questi giorni sarà possibile quindi scoprire qual è stato l’andamento e le percentuali di ammissione per la sessione d’esame 2017/2018 di tutte le corti. Manca ormai pochissimo per avere gli elenchi completi dei candidati che hanno superato le prove scritte.

Ricordiamo che per poter conseguire l’ammissione all’esame orale è necessario conseguire nelle tre prove scritte una valutazione complessiva di 90 punti. Il bando dell’esame da avvocato prevede che è necessario ottenere un punteggio non inferiore a 30 punti in almeno due prove. In pratica gli ammessi all’orale devono obbligatoriamente ottenere la sufficienza su almeno due prove su tre. Dalla prossima sessione d’esame le regole cambiano. Potrebbe rivelarsi più difficile riuscire ad ottenere l’abilitazione alla pratica forense.

Elenco ammessi prove orali esame avvocato 2017: scarica aggiornamento risultati PDF

Presso le segreterie delle corti di appello sono indicati i risultati e i nomi degli ammessi all’esame orale. Gli esiti degli iscritti vengono indicati anche sui siti ufficiali delle corti di appello. On-line è già possibile quindi scoprire quali sono i nomi dei candidati che sono riusciti a superare con successo la redazione del parere di diritto civile, penale e l’atto giudiziario.

Una delle ultime notizie sui risultati esami di avvocato 2018 riguarda la Corte di Appello di Milano. Ricordiamo che la Segreteria Esami è rimasta chiusa al pubblico da martedì 19 giugno 2018 a venerdì 22 giugno 2018. Durante questa pausa, sono state effettuate le operazioni di abbinamento busta/dati anagrafici degli elaborati scritti. Adesso non resta che attendere la pubblicazione dei relativi risultati. Già nelle prossime ore i candidati possono verificare nella propria area personale se ci sono ulteriori nuove indicazioni.

Intanto ricordiamo che i candidati che hanno sostenuto l’esame a Bari, Catanzaro e Firenze hanno già conosciuto l’elenco ammessi prove orali 2018. Invece, stando alle ultime comunicazioni ufficiali, i risultati esame avvocato 2017 di Catania, Genova, Ancona e Torino si conosceranno la prossima settimana.

A partire dalla prossima sessione d’esame 2018 2019, ci saranno non poche novità. Ma cosa cambia rispetto a quest’anno? Per essere ammessi all’esame orale ciascun candidato dovrà conseguire sempre una votazione complessiva di 90 punti, ma con un’eccezione. Infatti se fino ad oggi è stata tollerata un’insufficienza su tre, dal prossimo anno sarà obbligatorio ottenere la sufficienza per ciascuna delle tre prove scritte. Quindi il voto minimo per ogni prova scritta è di 30.

Risultati esame avvocato 2017-2018: percentuali ammessi prove scritte

Le percentuali di ammissione di quest’anno sono in linea con quelle degli anni precedenti. Volendo fare delle previsioni quindi, è molto probabile che la media nazionale oscillerà intorno al 50% di ammissione. Tra le corti più severe c’è quella di Milano, che lo scorso anno ha promosso solo il 30% dei candidati. Nella lista nera delle commissioni esaminatrici degli esami di avvocatura ci sono anche quelle di Brescia e di Trento.

La maggior parte dei candidati spera di riuscire a conseguire l’ammissione agli orali che per l’ultima volta si terranno secondo la vecchia modalità che prevede inizialmente una succinta illustrazione degli elaborati scritti. Segue poi un’interrogazione sulle cinque materie scelte dal candidato tra:  diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo. Segue poi diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale. Diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico, diritto comunitario. In ultimo ricordiamo che gli orali prevedono anche una disquisizione su una questione di deontologia forense.

Google+
© Riproduzione Riservata