• Google+
  • Commenta
11 Dicembre 2018

Parere civile esame avvocato 2018: tracce prima prova scritta e soluzioni

Parere civile esame avvocato 2019
Parere civile esame avvocato 2018

Parere civile esame avvocato 2018

Svolgimento parere civile esame avvocato 2018: quali sono le tracce della prima prova scritta dell’11 dicembre e soluzioni con schema in PDF,  ecco come svolgere i compiti scritti.

Martedì 11 dicembre 2018 si tiene la prima prova scritta esame avvocato 2018.

La traccia del parere di diritto civile 2018 indica al candidato l’istituto o gli istituti di diritto sostanziale da trattare. Anche questa mattina numerosi candidati si cimenteranno nello svolgimento prima traccia parere civile motivato. Determinando, insieme agli svolgimenti dell’atto giudiziario e del parere di diritto penale, l’ammissione o meno alla fase orale. Ogni anno tantissimi praticanti si cimentano nello svolgimento delle tre prove scritte, per ottenere l’abilitazione alla pratica forense. Questo doveva essere l’anno in cui sarebbero dovute entrare in vigore le nuove regole della riforma forense.

Le novità avrebbero reso lo svolgimento dell’esame scritto decisamente più difficile. L’obiettivo è infatti quello di monitorare le correzioni degli scritti. Ciò perchè in molti casi ci sono state delle anomalie e perplessità tra i candidati, che hanno sollevato non poche polemiche per la mancata ammissione all’orale. L’attuazione della riforma forense è stata però prorogata di 2 anni, consentendo così anche ai candidati di quest’anno di seguire l’esame secondo le vecchie regole.

La prima prova scritta degli esami di avvocatura si terrà quindi martedì 11 dicembre 2018. Le tracce svolte concorreranno alla formazione del voto finale. È importante riuscire ad ottenere la sufficienza in ciascuno degli elaborati. Di seguito alcuni consigli pratici che possono contribuire a rendere lo svolgimento della prima prova scritta più semplice. Ogni anno infatti su Controcampus.it sono forniti importanti indicazioni circa gli svolgimenti degli scritti. E’ possibile inoltre trovare il parere civile svolto on-line a conclusione della prima giornata degli esami di avvocatura. Tracce e svolgimento possono aiutare i candidati a verificare eventuali errori commessi in sede d’esame.

Parere civile esame avvocato 2018: tracce svolte, svolgimenti e soluzioni pronte – PDF

Tracce parere diritto civile 2018 – I e II traccia prima prova esame avvocato 2018 < scarica

Nell’attesa di conoscere le soluzioni del parere di diritto civile esame avvocato 2017/2018, rivediamo brevemente quali sono le fasi che concorrono allo svolgimento del parere motivato di diritto civile. Innanzitutto è utile ricordare che il Ministero della Giustizia fornisce due diverse tracce parere civile. Il candidato dovrà quindi leggere attentamente ciascuna traccia. Dopo una accurata riflessione, sceglie quella che ritiene di poter svolgere al meglio in funzione della propria preparazione personale.

Il candidato dovrà indicare la natura giuridica dell’istituto. Dovrà poi esaminare la ratio ed eventuali figure giuridiche presenti. È utile sapere che conviene sempre non citare gli autori della dottrina. Nel momento in cui si redige il proprio elaborato, torna utile non citare i manuali di diritto civile sui quali si è studiato nei mesi che hanno preceduto e negli anni che hanno preceduto l’esame scritto per diventare avvocato.

Dopo aver trattato la parte teorica, che si consiglia che non deve essere superiore alla facciata e mezza di foglio protocollo, il candidato poi dovrà soffermarsi sulla motivazione. Essere sintetici e chiari è fondamentale. Infatti sono numerosi i professionisti che consigliano di essere quanto più sintetici possibili. Ciò per evitare inutili digressioni, ed illustrare in maniera chiara e corretta lo svolgimento del proprio elaborato.

Terminata la parte teorica, il candidato deve affrontare la parte relativa alla motivazione vera e propria. E’ in questa fase che il candidato si accinge a dare una soluzione a favore o sfavore del proprio assistito. Grazie a quelle che sono le tesi giurisprudenziali emergenti. Il candidato quindi deve illustrare l’iter storico delle sentenze che hanno portato poi all’emanazione di una sentenza alla quale il candidato aderisce in maniera risolutiva.

Come svolgere un parere civile: schema del parere di diritto civile

Il parare civile 2018 è svolto in maniera più semplice se viene redatta una breve scaletta. In questo modo si eviteranno digressioni, e l’elaborato risulterà più chiaro, seguendo un filo logico.

Una volta scelta la traccia da svolgere, bisogna elaborare una breve introduzione all’argomento. E’ utile introdurre, con parole semplici e chiare, l’argomento che si andrà a trattare. Occorre individuare la sentenza di riferimento: in questo modo si arriverà all’istituto giuridico con le relative norme da trattare. Questa è una delle parti più difficile, perchè occorre ricordare le nozioni apprese e ripetute. A tal fine sono utili le annotazioni presenti nel Codice.

Una volta spiegato l‘istituto giuridico, non resta che fare un breve cenno alle figure affini. Si mettono poi in luce brevemente analogie e differenze. Come anticipato, il candidato in questa fase deve poi richiamare la sentenza che risolve il caso. Si illustra anche l’iter che ha condotto la Cassazione a giungere a quella soluzione. Ci saranno, infatti, nelle annotazioni del codice i riferimenti a sentenze precedenti di senso contrario Non resta che poi ultimare il parere di civile esame avvocato 2017/18 con le conclusioni. La chiusa dell’elaborato dovrà contenere un breve excursus di quanto scritto.

Google+
© Riproduzione Riservata