• Google+
  • Commenta
12 novembre 2014

Consigli prove scritte e orale esame avvocato 2014-2015: date e pareri

Avv Luigi Pansini

Ecco i consigli prove scritte esame avvocato degli esperti su come scrivere un parere di diritto civile, penale ed un atto amministrativo.

l’Esame Avvocato 2014-2015 per l’abilitazione all’esercizio della professione forense

Vediamo in cosa consiste l’esame da avvocato e quali sono le news per la sessione 2014-2015.

Dalle prove scritte, i pareri e gli atti, alla prova orale.

I consigli dei membri della commissione per come affrontare e superare l’esame d’avvocato 2014-2015

Innanzitutto, chi vuole diventare avvocato non solo deve possedere la laurea in Giurisprudenza ma deve anche svolgere un periodo di praticantato presso uno studio legale.

Praticantato legale, tirocinio, formazione forense a studio con dominus. Al termine del tirocinio, della durata di 18 mesi complessivi, l’aspirante avvocato avrà compiuto tutti i passi utili per poter tentare l’esame avvocato 2014. Gli aspiranti ogni anno sono moltissimi e un numero elevato di loro è composto da candidati che tentano l’esame per la seconda volta. L’esame avvocato 2014, infatti, non è semplice da superare ed è strutturato sulla base di  un lungo percorso la cui durata, se vengono superate tutte le prove, è pari ad un anno. Un grande stress, certo, ma alla sua conclusione la soddisfazione è innegabile. Ma ora vediamo insieme come funziona l’esame avvocato 2014.

Consigli prove scritte esame avvocato 2014-2015: come funziona, bando e date

L’esame avvocato 2014 ha come termine ultimo la data dell’11 Novembre 2014 consistente nel versamento dell’importo previsto dal bando indetto dal Ministero della Giustizia.

Consigli prove scritte esame avvocato nei giorni 16, 17 e 18 Dicembre 2014. Per le prove orali, ovviamente, si dovrà attendere il prossimo anno sia per il pre-appello che per l’appello.

Consigli prove scritte esame avvocato, sullo svolgimento di tre pareri in tre sedute d’esame diversi. Il tempo utile per lo svolgimento di tali prove è di 7/8 ore. I risultati delle prove scritte esame avvocato 2014 richiederanno, come ogni anno, un certo periodo di tempo per la correzione; per i risultati, dunque, si dovrà attendere il corso dell’anno 2015. Per le prove orali esame avvocato 2014 è probabile che, a seguito dei risultati delle prove scritte, si terranno nel mese di luglio e che, come è accaduto per il precedente esame, ci sia un pre-appello. Ovviamente ora è tutto ipotetico, bisognerà attendere il prossimo anno per scoprire cosa il Ministero deciderà.

Esame avvocato 2014-2015: consigli prove scritte, pareri e atti

La prova scritta esame avvocato 2014 consiste nella redazione di tre pareri legali, ognuno facente parte di un ramo giuridico diverso. Ma vediamo nel dettaglio in cosa consistono le prove scritte esame avvocato 2014.

  • Terza prova scritta esame avvocato 2014: redazione di un atto giudiziario che postuli conoscenze di diritto sostanziale e di diritto processuale, su un quesito proposto, in materia scelta dal candidato tra il diritto privato, il diritto penale ed il diritto amministrativo.

Esame avvocato 2014-2015: consigli prove scritte e prova orale

La prova orale esame avvocato 2014 permetterà al candidato di raggiungere un punteggio totale di massimo 300 punti, il minimo è di 180. Il candidato dovrà raggiungere un punteggio minimo di 30 punti per ogni materia oggetto di valutazione. La prova orale dura, in genere, 45 minuti e si divide in tre parti:

  • Prima parte prova orale esame avvocato 2014: discussione della prova scritta. Il candidato dovrà dimostrare alla commissione di conoscere gli argomenti e le materie oggetto dell’esame.
  • Seconda parte prova orale esame avvocato 2014: il candidato dovrà scegliere 5 materie da affrontare, una delle quali deve essere diritto processuale. Ecco le materie della prova orale esame avvocato 2014:
    • diritto costituzionale
    • diritto civile
    • diritto commerciale
    • diritto del lavoro
    • diritto penale
    • diritto amministrativo
    • diritto tributario
    • diritto processuale civile
    • diritto processuale penale
    • diritto internazionale privato
    • diritto ecclesiastico
    • diritto comunitario
  • Terza parte prova orale esame avvocato 2014: dimostrazione della conoscenza dell’ordinamento forense e del codice deontologico dell’avvocato.

Per avere maggiori chiarimenti in merito allo svolgimento delle prove e alla preparazione utile per affrontare l’esame avvocato 2014 abbiamo intervistato l’avv. Luigi Pansini, membro del direttivo nazionale dell’Associazione Nazionale Forense e, passato, membro di commissione per l’Esame di Abilitazione alla Professione Forense.

Avvocato Pansini, quali consigli si sente di dare ai giovani aspiranti avvocati per una buona preparazione in vista dell’esame avvocato 2014?

“I consigli che vorrei dare sono, in realtà, soltanto due: leggere e scrivere.”

“Leggere arricchisce molto le conoscenze del candidato ma, soprattutto, ne migliora il linguaggio, in particolare se si hanno difficoltà nell’esposizione.”

“Nella prova scritta, infatti, è importante dimostrare non solo la conoscenza dei codici ma anche delle forme stilistiche del linguaggio giuridico, spesso deficitario in molti candidati.

“Per fare un lavoro del genere è importante il candidato sia investito di responsabilità e capisca, dunque, quanto sia importante essere davvero interessati alla materia giuridica; gli studi universitari sono importanti ma insufficienti ad un buon esercizio della professione.”

“Esercitarsi nello scrivere è un altro passo importante. Invito tutti gli aspiranti avvocati ad abbandonare pc, cellulare e qualunque altro mezzo di comunicazione e di scrittura faccia uso di formulari e sistemi copia/incolla; riprendete in mano carta e penna, scrivete! Scrivendo i concetti vengono fissati nella mente in maniera più efficace e permette allo studente di creare uno stile proprio nonché di migliorare le proprie conoscenze della lingua italiana.”

In merito alla prova scritta esame avvocato 2014, che suggerimenti sente di poter dare al fine di affrontarla al meglio?

“In primis consiglio di leggere attentamente la traccia. Molti candidati, anche dalla mia esperienza di membro di commissione, fanno  il grosso errore di leggere la traccia e di buttarsi immediatamente sulla redazione del parere, grosso errore. La traccia va “aggredita”, va, cioè, letta e riletta più e più volte dedicandole dai 20 ai 30 minuti, capendone l’obbiettivo. Fatto ciò, il candidato potrebbe stilare una scaletta segnando tutti gli i punti da trattare, fatto ciò si potrà iniziare a lavorare sullo svolgimento della traccia. Importante è l’uso dei codici, suggerisco l’uso di quello semplice e non di quello annotato in quanto quest’ultimo è spesso dispersivo e fa perdere molto tempo. È molto importante,inoltre, gestire al meglio il tempo a disposizione in modo da non ridursi all’ultimo momento. Evitate, a tal proposito, di preparare delle brutte copie illeggibili: il tempo potrebbe giocare brutti scherzi, siate pronti a consegnare anche la brutta copia se necessario. Insomma, giocate d’astuzia evitando scivoloni all’ultimo minuto.”

Per quanto riguarda la prova orale esame avvocato 2014, invece, che dritta può dare ai candidati?

“Trovo inutile basare la preparazione su uno studio mnemonico. Nella scelta delle materie giuridiche da portare davanti alla commissione in sede di prova orale è importante basarsi sui codici e sul loro studio ma, ad affiancare la conoscenza mnemonica, deve esserci il ragionamento.”

“Attraverso il ragionamento, fondato su conoscenze solide, si può arrivare a delle deduzioni esatte che all’orale garantiscono un’ottima riuscita.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy