• Google+
  • Commenta
25 novembre 2015

Commissioni esami avvocato per corte d’Appello: prove scritte 2015

Commissioni Esami Avvocato

Nominate le commissioni esami avvocato per ogni corte d’Appello per le prove scritte 2015: ecco i nomi dei membri che faranno parte delle sottocommissioni di dicembre.

Commissioni Esami Avvocato

Commissioni Esami Avvocato

Il Ministero della Giustizia, con il decreto del 12 novembre, ha pubblicato i nomi dei componenti della commissione centrale, nonché delle commissioni esami avvocato 2015/2016.

Ecco come conoscere i nomi dei commissari dell’esame avvocato 2015 e quali sono i consigli utili in vista delle prove scritte.

Si conoscono i nomi dei commissari dell’esame avvocato 2015. Anche quest’anno è arrivato il decreto dal Ministero di Giustizia a pochi giorni dalla data fissata per la prima prova, il 15 dicembre.

Le commissioni esami avvocato sono formate come sempre da Presidente, Vicepresidente, componente titolare e componente supplente. E’ così per i membri della commissione della Corte d’Appello di Torino, Salerno, Milano, Roma, Ancona o Venezia. Saranno avvocati, magistrati o docenti di diritto i membri delle commissioni delle Corti d’Appello di Bari, Napoli, Brescia, Palermo, Trieste e Bologna.

Ancora una volta l’elenco delle commissioni esami avvocato e delle sottocommissioni d’esame è stato diffuso a pochi giorni dalla prima prova scritta, e si conoscono dunque i nomi dei commissari per la C. d’Appello di Cagliari, Catanzaro, Firenze, Genova, Lecce, Messina, Reggio Calabria e Catania. I candidati chiamati a sostenere le prove dell’esame avvocato 2015, che si misureranno con le prove scritte per ottenere l’abilitazione per la pratica forense, conoscono quindi i nomi dei membri chiamati a correggere le tre prove scritte, e a giudicare l’andamento della prova orale. E’ così anche per i candidati che saranno esaminati dalle sottocommissioni delle Corti d’Appello di Bolzano, Caltanissetta, Campobasso, L’Aquila, Perugia, Potenza e Trento.

Intanto aumenta l’ansia per le aspiranti toghe, impegnate in questi giorni nella redazione di atti di citazione, comparse di risposta e atti di penale. Insomma, tra la lettura delle SS UU e i manuali di diritto, in tanti aspettano di dimostrare le proprie capacità e mettersi alla prova per conseguire l’ambito titolo. A tal fine consigliamo anche il Manuale Di Preparazione All’esame Di Avvocato 2015.

Commissioni esami avvocato 2015: diffusi i nomi dei commissari delle Corti d’Appello

commissioni e sottocommissioni esami avvocato 2015 tutte le corti d’appello << scarica

Adesso che anche l’ultimo step da parte del Ministero della Giustizia è stato compiuto, non resta aspettare la fatidica data del 15 dicembre. In molti hanno denunciato irregolarità e sono stati testimoni di ingiustizie, come ci raccontava tempo fa una ragazza che per la terza volta avrebbe sostenuto l’esame di Stato per diventare avvocato.

La paura di molti candidati è che i membri delle commissioni esami avvocato possano giudicare con superficialità il proprio compito, rendendo vani gli sforzi compiuti fino a questo momento.

A tal proposito uno dei consigli più volte ripetuti è quello di rendere la propria grafia quanto più chiara e leggibile, al fine di rendere la lettura gradevole e la comprensione dell’elaborato quanto più immediata possibile.

Il tempo a disposizione è di sette ore, sarebbe preferibile dedicare almeno l’ultima ora alla rilettura del compito, alla sua correzione grammaticale e trascrizione in bella copia.

Nomi dei membri delle sottocommissioni esami avvocato: cose da sapere

La mattina del 15 dicembre, alle ore 9, i candidati che si incontreranno presso la sede stabilita per sostenere la prima prova scritta. Questo molto probabilmente sarà uno degli ultimi anni in cui so potrà portare con sé i codici commentati, grazie al posticipo dell’entrata in vigore delle nuove norme sugli esami di abilitazione all’esercizio della professione forense previste dalla l. n. 247/2012.

Un inasprimento della procedura, che sarà supervisionata dalle commissioni esami avvocato, che prevede controlli più serrati e rigidi, oltre che l’abolizione dell’utilizzo dei codici commentati, potrebbe essere accolto positivamente da quei candidati che da tempo lamentano favoritismi ed ingiustizie durante lo svolgimento delle prove scritte.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy