• Google+
  • Commenta
3 dicembre 2013

Svolgimento esame di avvocato: scarica tracce e svolgimenti

Risultati Esami Avvocato 2013
Svolgimento esame di avvocato

Svolgimento esame di avvocato

Tutte le informazioni utili sullo svolgimento esame di avvocato.

Tale professionista può rappresentare, assistere e difendere una parte processuale, in forza di un “mandato” e dietro pagamento di un compenso la nota “parcella”.

Oggi l’avvocato può esercitare la sua professione sia in forma individuale che associata, tenendo ben presente che ogni professionista agisce sempre individualmente, con relativa iscrizione all’albo professionale anche delle società tra avvocati.

Consigli sullo svolgimento esame di avvocato: come diventare avvocato:

  • Essere in possesso della laurea in giurisprudenza,
  • Svolgere un tirocinio presso uno studio legale,
  • Sostenere l’esame di stato.

Per poter svolgere il praticantato, in mancanza di contatti personali, potete rivolgervi al Consiglio dell’Ordine Forense della propria città (la pratica deve svolgersi nella città di residenza del praticante). Il tirocinio è gratuito ed è a discrezione dello studio assegnato offrire un “rimborso spese”. Terminato l’iter per poter svolgere tale professione, bisogna sostenere l’esame di avvocato.

Le date di esame avvocato

  • 10 dicembre 2013 esame di avvocato prova scritta: dove gli aspiranti avvocati dovranno occuparsi del parere di diritto civile,
  • 11 dicembre 2013 esame di avvocato prova scritta: qui dovranno occuparsi del parere di diritto penale,
  • 12 dicembre 2013 esame di avvocato prova scritta: qui oggetto dell’esame sarà un parere a scelta tra diritto civile, penale ed amministrativo.

Svolgimento esame di avvocato

L’esame per l’iscrizione negli albi degli avvocati deve essere tenuto nella sede di Corte d’appello nel cui distretto si è effettuata la pratica. L’esame di avvocato ha carattere teorico-pratico ed è scritto e orale. Le prove scritte per l’esame di avvocato 2013 sono tre, formulate del Ministero della Giustizia e hanno come oggetto:

  • la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice civile;
  • la redazione di un parere motivato, da scegliersi tra due questioni in materia regolata dal codice penale;
  • la redazione di un atto giudiziario che postuli conoscenze di diritto sostanziale e di diritto processuale, su un quesito proposto, in materia scelta dal candidato tra il diritto privato, il diritto penale ed il diritto amministrativo.

Le prove orali dell’esame di avvocato 2013 consistono:

  • La prima parte della fase orale dell’esame di avvocato consiste nella discussione delle prove scritte. Gli elaborati dovranno essere discussi e analizzati e qui il candidato dovrà dare prova alla commissione di conoscere a pieno tutti gli argomenti e le materie che sono state citate nella prova scritta dell’esame di avvocato.
  • La seconda parte della fase dell’esame di avvocato consiste nel sostenere con la commissione delle brevi discussioni su cinque materie a scelta, una delle quali dovrà essere obbligatoriamente diritto processuale. Materie della prova orale dell’esame di avvocato:
    • diritto costituzionale
    • diritto civile
    • diritto commerciale
    • diritto del lavoro
    • diritto penale
    • diritto amministrativo
    • diritto tributario
    • diritto processuale civile
    • diritto processuale penale
    • diritto internazionale privato
    • diritto ecclesiastico
    • diritto comunitario
  • La terza parte della fase orale dell’esame di avvocato è anche la parte più “semplice”: la dimostrazione della conoscenza dell’ordinamento forense e del codice deontologico dell’avvocato.

Svolgimento esame di avvocato parte orale

La prova orale dell’esame di avvocato si svolgerà a porte aperte come in tutti i concorsi. Per la parte orale dell’ esame di avvocato è previsto un tempo di quarantacinque minuti. Il punteggio di valutazione dell’orale dell’esame di avvocato si basa su 10 punti a materia, il punteggio massimo che si potrà raggiungere è di 300 punti. Ogni candidato dopo aver sostenuto tutti gli step dell’orale dell’esame di avvocato dovrà totalizzare come punteggio minimo 180 punti, quindi dovrà conseguire un voto non inferiore a 30 per ogni materia oggetto di valutazione.

Consigli degli esperti sullo svolgimento esame di avvocato

Riportiamo un abstract di un’intervista rilasciata da un commissario d’esame sul nostro magazine che offre alcuni consigli su come sostenere l’esame di avvocato: “Questo è uno degli esami di abilitazione professionale più difficile che c’è e quindi solamente i migliori lo supereranno, ma niente paura con impegno, dedizione e tanto studio tutti possono farcela. Il consiglio che posso dare a tutti coloro che affronteranno la fase orale dell’Esame Avvocato 2013 è quello di studiare in maniera approfondita le materie a scelta, riguardate i vostri elaborati scritti e correggete gli eventuali errori, in modo da fare una sorta di auto correzione prima che sia la commissione d’esame a farvi notare gli errori che avete commesso. Il diritto è una materia che necessita di uno studio costante e approfondito, quindi non prendete mai sotto gamba l’esame. Sicurezza di sé e fiducia nelle proprie possibilità possono fare la differenza, in fondo, state dimostrando di essere capaci di affrontare qualsiasi difficoltà giuridica e di poter tenere testa a qualsiasi aula di tribunale”.

Google+
© Riproduzione Riservata