• Google+
  • Commenta
30 novembre 2017

Scritti esame avvocato 2017: date e tracce svolte anni precedenti

Scritti esame avvocato 2017
Scritti esame avvocato 2017

Scritti esame avvocato 2017

Ultime notizie sul bando esame avvocato 2017: quali sono le date degli scritti, possibili tracce e PDF delle prove scritte svolte degli anni precedenti.

Si fanno sempre più imminenti le date dell’esame d’avvocatura 2017/2018. Il 13 novembre era l’ultima data utile in cui poter inviare la domanda per prendere parte alla sessione d’esame di quest’anno. I giorni in cui si terranno le tre prove scritte sono stati ufficializzati dalla Gazzetta Ufficiale n° 64 – Serie speciale bandi e concorsi – del 25 agosto. Il bando per l’esame d’avvocato contiene tutte le informazioni circa lo svolgimento delle prove scritte. Le materie e gli argomenti da approfondire per la prova orale.

Anche quest’anno una buona percentuale degli iscritti alla prova d’esame si troverà ad affrontare nuovamente le tracce redatte dal Ministero. Infatti ogni anno circa il 50% dei candidati non supera le prove scritte.

I non ammessi sono costretti a dedicare un altro anno allo studio delle materie e dei possibili argomenti che saranno trattati in sede d’esame.

Si conoscono quindi da tempo le date esame avvocato 2017-2018. Come sempre le prove scritte si terranno a metà dicembre. Poco prima delle vacanze di Natale. Infatti i compiti scritti si terranno il 12, 13 e 14 dicembre 2017. Non sono attese particolari novità circa le modalità di svolgimento dei compiti. Infatti l’abolizione dei codici commentati è stata rinviata al 2019. La riforma forense quindi è stata rinviata di un altro anno ed i candidati di questa sessione d’esame potranno redigere i pareri avvalendosi del supporto del codici commentati.

Scritti esame avvocato 2017: tracce delle prove svolte degli anni precedenti, scarica PDF

Lo svolgimento dell’esame prevede la risoluzione di tre tracce. I candidati dovranno redigere due pareri motivati di diritto privato e penale, ed un atto giudiziario su un quesito a scelta tra diritto privato, penale ed amministrativo. Il 12 dicembre 2017 si terrà la prima prova scritta, che appunto prevede la redazione di un parere in materia regolata dal Codice Civile. Il 13 dicembre sarà la volta della prova di diritto penale, mentre il 14 dicembre la fase dello scritto si concluderà con la redazione dell’atto giudiziario. Durante il praticantato i candidati hanno avuto modo di esercitarsi e di mettere alla prova le loro capacità. Infatti spesso proprio uno studio legale diventa il luogo ideale per approfondire e ripetere tematiche importanti, che possono essere argomenti possibili dell’esame avvocato 2017. E’ fondamentale affiancare allo studio anche la pratica. Le tracce degli anni precedenti sono utili per ripetere e verificare le proprie competenze.

Inoltre è importante anche utilizzare i codici commentati dell’ultimo anno. Oltre che manuali e compendi che consentono di ripetere gli argomenti più importanti in maniera rapida. Per avere maggiore occasione di superare le prove scritte, è utile tenersi aggiornati sulle ultime sentenze. La lettura delle sentenze aiuta a ripetere e approfondire. Avere un’idea più precisa e chiara della possibile redazione di un parere servirà ad argomentare meglio le possibili soluzioni in sede d’esame.

Consigli per l’esame avvocato 2017-2018: come prepararsi per gli scritti

Poiché ogni anno il numero dei candidati non ammessi all’orale è sempre numeroso, molti aspiranti avvocati sono alla ricerca di trucchi e consigli per superare le prove scritte. A tal proposito è fondamentale ribadire che uno degli errori più comuni è quello di attendere l’ultimo mese per iniziare a studiare. La preparazione deve iniziare molti mesi prima delle date in cui si terranno le prove scritte. L’ultimo mese deve essere quello in cui lo studio si intensifica. In questo periodo devono ripersi gli argomenti già approfonditi nei mesi precedenti.

Per cercare di organizzare meglio lo studio può essere utile iscriversi ad un corso di preparazione. In questo modo sarà possibile confrontarsi anche con altri candidati. Oltre che avere consigli per superare l’esame avvocato direttamente da professionisti ed esperti. E’ utile abituarsi alla scrittura. Avere uno stile chiaro e lineare. Soprattutto privo di errori grammaticali, di certo contribuirà al buon esito dello scritto. In ultimo vale la pena ricordare che conviene iniziare a studiare e prepararsi per l’esame orale subito dopo lo svolgimento degli scritti.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy