• Google+
  • Commenta
3 luglio 2018

Ammessi esami avvocato 2017-2018: risultati prove ed elenco nomi

Risultati e ammessi esami avvocato 2017-2018
Risultati e ammessi esami avvocato 2017-2018

Risultati e ammessi esami avvocato 2017-2018

Novità ad oggi degli ammessi esami avvocato 2017-2018: quali sono i risultati delle prove scritte per ogni corte d’appello ed elenco nomi dei candidati per la prova orale.

Ultime news dalla Corte di Appello di Venezia: pubblicati i risultati esame avvocato 2017. Ciascun candidato potrà verificare la propria ammissione nella sua area personale. Seguiranno aggiornamenti su eventuale pubblicazione elenco nomi ammessi.

Gli ultimi aggiornamenti riguardano la corte di appello di Genova. Qui a superare lo scritto è stato il 41% dei candidati che hanno sostenuto la prova. La Segreteria dell’Ufficio Esame Avvocati fa sapere che sono 180 i candidati ammessi all’orale, contro i 437 che hanno sostenuto l’esame scritto. Novità dalla corte di appello di Messina, dove ad ottenere l’ammissione sono stati 184 candidati su 406 che hanno sostenuto l’esame scritto.

La percentuale di ammissione è quindi del 45,32%, un risultato migliore rispetto alla sessione dell’anno precedente. Infine a Lecce passano la prima fase 290 praticanti su 690 che hanno sostenuto l’esame scritto lo scorso dicembre. La corte di appello di Torino, incaricata della correzione dei compiti, ha promosso il 42,02%.

L’elenco ammessi esami avvocato 2018 sarà pubblicato non appena sarà reso disponibile online.

Nei giorni scorsi sono stati inoltre pubblicati anche i risultati della corte di appello di Palermo ed è stato appena pubblicato elenco nomi esami di avvocato a Napoli Uno degli ultimi aggiornamenti relativi alla pubblicazione degli esiti delle prove scritte sostenute dai candidati nella sessione 2017/2018, riguarda propri candidati palermitani. Infatti sono 456 i candidati che hanno superato le prove scritte presso la Corte di Appello di Palermo. I nomi degli ammessi sono stati pubblicati già nei giorni scorsi, ma la notizia sul numero dei candidati promossi è stata ufficializzata dalle segreterie proprio nelle ultime ore.

Intanto si stanno lentamente completando tutte le pubblicazioni relative agli elenchi ammessi esami avvocato 2017. Le numerose prove scritte che sono state sostenute nei mesi scorsi, hanno comportato la bocciatura del 50% dei praticanti che si sono iscritti al concorso di quest’anno. Attualmente mancano ancora i risultati relativi ai compiti che sono stati svolti per la corte di appello di Ancona, che stando agli abbinamenti 2017 è stata corretta da Brescia. Ecco i risultati dell’esame avvocato a Bologna con elenco ammessi, 813 su 1549, i cui compiti sono stati invece affidati alla commissione di Palermo.

I prossimi aggiornamenti potrebbero riguardare la corte di appello di Catania, che invece è stata corretta dalla corte di appello di Salerno, tra le ultime a pubblicare gli esiti dei compiti scritti. Infine ancora nessuna notizia per i candidati de L’Aquila, le cui prove sono state corrette dalle commissioni di Ancona.

Risultati ed elenco nomi ammessi esami avvocato 2017-2018: chi sono, esiti in PDF

Come per gli anni passati, le percentuali di ammissione sono abbastanza stabili. La media nazionale è attualmente ancora ferma sul 50%. Un candidato su due quindi è riuscito ad ottenere l’ammissione alla prova orale, che si svolgerà proprio nelle prossime settimane in pre appello. Dopo la pausa di del mese di agosto, i candidati che hanno ottenuto l’ammissione al colloquio con la commissione esaminatrice, potranno dimostrare nuovamente le loro competenze e conseguire quindi l’abilitazione alla pratica forense.

Ricordiamo che le percentuali di ammissione più elevate sono state segnalate per la Corte di appello di Firenze, corretta a Catanzaro. Qui a superare lo scritto è stato quasi il 71% dei candidati. Si tratta della percentuale attualmente più elevata segnalata per la sessione d’esame 2017/2018. Un elenco ammessi esami avvocato numeroso anche quello dei candidati che hanno sostenuto l’esame a Torino. Qui a superare lo scritto è stato quasi il 65% dei candidati: La corte di Catania incaricata di correggere I compiti, ha promosso 562 candidati su 867. Infine, Con valori superiori alla media nazionale, sono da segnalare anche i buoni risultati conseguiti presso la corte di appello di Catanzaro, corretta da Bari. Qui oltre il 58% ha superato con successo esame scritto. Come pure a Brescia dove quasi il 56% può continuare a concorrere per l’abilitazione forense.

Novità sugli esiti esame avvocato e cosa cambia dal prossimo anno

I prossimi aggiornamenti quindi riguarderanno ancora una volta i candidati che sono in attesa di consultare l’elenco ammessi esami avvocato relativo alla propria corte di appello. Infatti si stanno ormai concludendo le procedure di correzione previste per questa ultima sessione d’esame. Il prossimo anno la riforma forense comporterà significative novità circa lo svolgimento degli esami. Ci saranno cambiamenti non soltanto nello svolgimento delle prove scritte, ma anche per l’orale. In breve ricordiamo che il tempo a disposizione per sostenere la redazione degli atti e del parere è di sei ore e non più 7. Ma ciò che maggiormente preoccupa i candidati, è il divieto di utilizzare i codici commentati con la giurisprudenza.

Chi supera poi lo scritto ed accede alla fase orale, anche in questo caso dovrà fare i conti con ulteriori novità previste sempre dalla riforma dell’esame di avvocato. Con la riforma, le materie obbligatorie sono: diritto civile, processuale civile, diritto penale e processuale penale, oltre a deontologia forense. Rimangono poi due materie a scelta del candidato, tra diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto del lavoro, diritto commerciale, diritto comunitario, diritto internazionale privato. Diritto tributario, diritto ecclesiastico, ordinamento giudiziario e penitenziario. Quanto al punteggio per superare la prova orale, occorre conseguire almeno 30 punti in ciascuna materia, e non più 180 punti complessivi, di cui 30 in almeno cinque materie.

Google+
© Riproduzione Riservata