• Google+
  • Commenta
9 giugno 2015

Elenco correzioni Corti d’Appello esame avvocato 2014-2015

Concorso per dirigenti avvocati ed amministrativi
Elenco correzioni Corti d’Appello esame avvocato 2014-2015

Elenco correzioni Corti d’Appello esame avvocato 2014-2015

News elenco correzioni esami avvocato e indiscrezioni sui risultati in percentuale degli ammessi alla prova orale dell’esame forense.

Tutte le ultime novità aggiornate sull’imminente parte orale dell’esame avvocato 2014-2015: percentuali degli ammessi alla prova orale delle varie Corti d’Appello, indiscrezioni sull’esame di avvocato e dritte su come superare brillantemente le prove.

Gli ammessi alla Corte d’Appello di Perugia, i cui compiti sono stati corretti dalla commissione di Potenza, ammontano al 33%. La Corte di Appello di Genova ha visto i suoi compiti corretti dalla Corte d’Appello di Cagliari e gli ammessi alla prova orale dell’esame di avvocato sono il 35%.

Gli ammessi alla prova orale dell’esame avvocato 2014-2015 alla Corte di Appello di Cagliari, la cui correzione delle prove scritte è stata affidata alla commissione di Corte d’Appello di Messina, sono il 35%.

Le prove scritte dell’esame avvocato 2014 tenutesi presso la Corte d’appello di L’Aquila sono state corrette dalla Corte d’Appello di Genova e i candidati ammessi alla prova orale per esercitare la professione forense sono il 33%.

Per quanto riguarda i candidati ammessi alla prova orale dell’esame avvocato 2014-2015 della Corte d’Appello di Ancona, le cui prove scritte sono state corrette a Trieste, la percentuale ammonta al 27%. Le prove scritte della C. d’Appello di Trento sono state corrette presso la Corte d’Appello di Caltanissetta e gli ammessi alla prova orale dell’esame di avvocato sono il 40%.

Elenco correzioni esami avvocato Corte d’Appello di Brescia le cui prove sono state corrette dalla commissione di Lecce sono il 33%, quelli che hanno svolto le prove presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria, corrette a Catania, sono il 33%.

I candidati ammessi alla prova orale dell’esame avvocato 2014 per l’accesso alla professione forense che hanno svolto le prove scritte presso la Corte d’Appello di Lecce, i cui compiti sono stati corretti a Brescia, sono il 27%.

Chi ha svolto le prove scritte alla Corte d’Appello di Palermo, con correzione a Salerno, potrebbe rientrare tra il 40% degli ammessi alla prova orale. Stessa percentuale degli ammessi a Catania, le cui prove sono state corrette a Reggio Calabria.

Elenco correzioni esami avvocato Corte d’Appello di Firenze sono state corrette a Venezia e i candidati ammessi alla prova orale dell’esame di Stato per avvocati sono il 38%. I candidati ammessi all’orale della Corte d’Appello di Torino, le cui prove sono state corrette a Bari, sono il 42%.

Le prove scritte dell’esame avvocato 2014 svoltesi presso la Corte d’Appello di Bari e corrette a Firenze sono state valutate positivamente per il 30% dei candidati. Per quanto riguarda le prove svolte presso la Corte d’Appello di Roma, corrette a Milano, gli ammessi alla prova orale sono il 25%.

Le prove sostenute presso la Corte d’Appello di Milano sono state corrette presso la Corte d’Appello di Napoli e gli ammessi sono il 35%. Per quanto riguarda la Corte d’Appello di Napoli, gli ammessi alla parte orale dell’Esame avvocato 2014- 2015 sono il 30% e le prove sono state corrette presso la Corte d’Appello di Roma.

Ancora nessuna novità circa le percentuali degli ammessi alla prova orale della Corte d’Appello di Venezia, le cui prove scritte sono state corrette dalla commissione di Corte d’Appello di Bologna, viceversa anche per la corte d’Appello di Bologna, le cui prove sono state corrette dalla commissione di Catanzaro nessuna notizia, della corte d’Appello di Salerno con correzione dei compiti scritti presso la C. Appello di Palermo, e ancora della Corte d’Appello di Messina con correzione presso la commissione di Perugia, della Corte d’Appello di Campobasso i cui compiti sono stati corretti dalla commissione di Trento, della Corte d’appello di Caltanissetta con correzione a Campobasso e della Corte d’Appello di Catanzaro, le cui prove sono state corrette a Torino.

Elenco correzioni Corti d’Appello e risultati prove scritte esame avvocato 2014-2015

Pare che i risultati dell’esame avvocato 2014-2015 siano già in circolazione per vie ufficiose, mentre la pubblicazione ufficiale dovrebbe essere intorno al 15 giugno. Per quanto riguarda la prova orale dell’esame per l’esercito della professione forense, invece, quest’ultima dovrebbe tenersi in una data che si aggira intorno al 20 giugno 2015, ma secondo quanto disposto dal Consiglio Nazionale Forense – CNF – si invita alla consultazione del relativo sito ufficiale.

La parte orale dell’esame di Stato per l’ammissione alla professione forense, è divisa in tre parti.

  • Nella prima parte dell’esame il candidato è tenuto a discutere dello svolgimento delle prove scritte, e dunque in fase di preparazione dell’esame è utile servirsi delle soluzioni delle tracce svolte.
  • Nella seconda parte dell’esame avvocato 2014, il candidato deve discutere su cinque materie a scelta, già indicate il primo giorno delle prove scritte, tra le seguenti: diritto costituzionale, diritto civile, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto processuale civile, diritto processuale penale, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico e diritto comunitario.
  • La terza e ultima fase della parte orale dell’esame avvocato i candidati dovranno discutere sulla deontologia della professione: a partire dai buoni rapporti di colleganza fino al giusto e corretto atteggiamento in tribunale e quindi al rispetto delle norme civili e penali.

I consigli di chi ha sostenuto l’esame avvocato: ecco com’è sono le prove

Abbiamo chiesto all’avv. Lorenza Di Maio qualche dritta su come passare brillantemente l’esame avvocato 2014-2015: “L’esame di avvocato è una delle prove che ti fa più sentire messo in discussione in quanto in gioco c’è la tua professione. L’ostacolo più grande è rappresentato dalla paura dell’esame stesso, che a volte inquieta così tanto da rendere poi difficile la concentrazione nello studio. Non c’è niente di più sbagliato! L’esame fa risvegliare quella tenacia che è assolutamente necessaria non solo per superarlo ma anche per affrontare la professione. Bisogna fare di tutto per rimanere freddi, prepararsi per essere sicuri di aver dato e di dare il meglio”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy