• Google+
  • Commenta
19 dicembre 2016

Esame Avvocato 2016: correzioni compiti, risultati e date prove orali

Esame Avvocato 2016

Esame Avvocato 2016

Esame Avvocato 2016

Ultime news esame avvocato 2016: indiscrezioni su correzioni dei compiti e abbinamenti Corti di Appello. Ecco quando si conosceranno i risultati e le date della prove orali.

Si è conclusa anche quest’anno la prima fase degli esami per avvocati. Ottenere l’abilitazione richiede il superamento di un lungo concorso che, nei casi più estremi, potrebbe durare anche un anno. Infatti ci sono diverse tappe da rispettare prima di poter ottenere l’ambito titolo professionale. La prima fase è quella che riguarda le prove scritte.

I candidati che vi hanno preso parte, hanno inoltrato la domanda in seguito alla pubblicazione del bando da parte del Ministero della Giustizia.

All’esame avvocato 2016, gli scritti si sono tenuti nelle giornate del 13, 14 e 15 dicembre. Il primo giorno si è tenuto lo svolgimento del parere motivato di diritto civile.

I candidati potevano scegliere tra due possibili tracce, e procedere alla risoluzione di una sola fattispecie.

Poi è stata la volta della redazione del parere di penale. Anche in questo caso la scelta era tra due possibili quesiti da dover risolvere. Ed in ultimo si è tenuta la prova concernente la redazione dei un atto giudiziario in materia di diritto privato, penale o amministrativo.

Adesso i candidati sono in attesa che vengano effettuate le correzioni dalle diverse Corti d’Appello. Solo al termine di questa lunga e delicata fase si potranno conoscere i nomi dei candidati ammessi a sostenere l’orale.

Esame avvocato 2016: abbinamenti Corti di Appello, risultati e correzioni dei compiti scritti

Il mese di dicembre è particolarmente delicato per le aspiranti toghe. Infatti è proprio durante questo mese che, oltre allo svolgimento delle prove scritte, si tiene un altra importante fase che riguarda il concorso per avvocati. Infatti, come previsto dallo stesso bando, i risultati esame avvocato 2016 si conosceranno solamente in seguito alle correzioni che ciascuna Corte d’Appello è chiamata ad effettuare.

Per evitare favoritismi o possibili irregolarità, il Ministero di Giustizia, ormai da diversi anni prevede che i compiti vengano assegnati in maniera casuale alle diverse Corti di Appello presenti in Italia. In questo modo non potranno verificarsi raccomandazioni, non ci saranno quelle “conoscenze” che rischiano di mettere in luce alcuni candidati rispetto ad altri.

Lo scorso anno gli abbinamenti delle Corti di Appello dell’esame di avvocato si sono conosciuti il giorno 23 dicembre, quindi prima di Natale. Mentre l’anno precedente gli aspiranti avvocati hanno dovuto attendere l’ultimo giorno dell’anno per sapere in quale Corte sarebbe stato spedito il proprio compito. Per la sessione di esame 2016/2017 non c’è una data certa in cui saranno pubblicati gli abbinamenti. Si presume che, come per gli altri anni, prima delle festività natalizie sarà possibile conoscere quali sono le Corti di Appello dei diversi gruppi. Con Decreto Ministeriale si conoscerà non solo dove avverrà la correzione degli elaborati. Ma anche l’eventuale nomina di ulteriori sottocommissioni.

Risultati esame avvocato: data prova orale sessione 2016/2017

Le commissioni incaricate di correggere i compiti dovranno tener conto che il solo giudizio numerico potrebbe non essere ritenuto sufficiente ai fini della valutazione. Infatti negli anni precedenti non sono mancate lamentele sulle modalità di correzione dei compiti. Le prime perplessità riguarda la disparità tra numero di commissari e quantità di elaborati da correggere. Secondo alcuni, i commissari, per riuscire a correggere tutti gli elaborati, dovrebbero dedicare pochi minuti di lettura per ciascun compito. Un tempo ritenuto insufficiente per la valutazione di una prova che deciderà il futuro di un aspirante legale.

In ogni caso i risultati esame avvocato 2016 si conosceranno solamente a giugno. Ciascuna Corte d’Appello pubblicherà gli esiti delle prove sul proprio sito. Gli elenchi con i nomi dei candidati ammessi all’orale saranno disponibili solamente in estate 2017. Poi avverrà il sorteggio della lettera che darà inizio al colloquio con la commissione giudicatrice. I più preparati potranno tentare di ottenere l’abilitazione già nel mese di luglio, grazie alle giornate dedicate al pre appello. Per tutti gli altri, invece, la fase orale inizierà verso settembre. Per le date esatte occorrerà attendere ancora qualche mese.


© Riproduzione Riservata