Infertilità femminile e maschile

Infertilità femminile e maschile: cause e gravidanza con età avanzata

Infertilità femminile e maschile Cos’è l’infertilità femminile e maschile: cause, esami da fare e cure. Ecco i problemi e le difficoltà legate alla gravidanza in età avanzata. Intervista esclusiva al Professore Raffaele Petta, Ginecologo e specialista in Ostetricia e Ginecologia di fama nazionale. Il mancato concepimento, dopo un anno di rapporti costanti e non protetti, o l’impossibilità di portare avanti una gravidanza possono essere sintomi di infertilità di coppia. Le cause possono dipendere sia dall’uomo che dalla donna. Generalmente, quando una coppia ha problemi di concepimento, i medici consigliano alcuni esami da fare. Solo ...Infertilità femminile e maschile Cos’è l’infertilità femminile e maschile: cause, esami da fare e cure. Ecco i problemi e le difficoltà legate alla gravidanza in età avanzata. ...

 
 
Scienze CC

Scienze CC

Rubrica della WebZine Controcampus Scienze

Rubrica della WebZine Controcampus scienze: qui puoi trovare tutti gli articoli ed approfondimenti sul mondo sulle scienze. Contatta la redazione per approfondire delle tematiche.

Deforestazione: Rischi Co2 Sopravvalutati

Un gruppo di ricercatori dell’Università americana del Maryland ha divulgato i dettagli di uno studio sulle emissioni di anidride carbonica causate dalla riduzione progressiva delle foreste nelle zone tropicali del Pianeta.

Grazie all’ausilio tecnico-logistico di un laboratorio della Nasa ed al sostegno dei ricercatori del Winrock International Institute, gli scienziati statunitensi hanno potuto constatare che, durante i primi cinque anni del terzo millennio, le emissioni di co2 sono state pari a 809 milioni di tonnellate, in altre parole meno della metà del volume totale calcolato.

Negli ultimi anni, gli scienziati hanno attuato una pingue campagna di sensibilizzazione ambientale caratterizzata dall’invito a ridurre drasticamente le emissioni di co2.

L’Italia costruirà il nuovo Telescopio dell’Eso

L’Italia parteciperà al progetto finalizzato alla realizzazione dell’European – Extremely Large Telescope (E-Elt) e continuerà a sostenere economicamente, in qualità di membro dell’Eso, le attività di ricerca nel settore astronomico.

La notizia è stata divulgata durante l’Eso-Industry day, il simposio che si è svolto venerdì 22 giugno presso il Ministero degli Affari Esteri.

L’E-Elt è il progetto europeo che prevede l’edificazione sulle Ande del Cile di un telescopio ottico munito di uno specchio centrale con un raggio di 20 metri.

Quando il vegetarianismo diventa un obbligo e non una scelta

Un nuovo fenomeno anzi un nuovo animaletto originario dell’America e più precisamente dalla Virginia si sta affacciando nel campo gastronomico. A subirne le conseguenze siamo noi conseguenze  che poi hanno delle ripercussioni in ambito culinario. Stiamo parlando di un insetto, di una zecca che fa diventare vegetariani. È  una situazione che lascia delle forte perplessità. […]

Esami in vista: ecco la dieta per la sfera cerebrale

L’estate sta per entrare nel vivo, le attività didattiche, intese come corsi semestrali, sono ormai concluse, ma ora più che mai, per gli studenti non ci si può permettersi il lusso di rilassarsi. E’ tempo di esami e questo periodo spesso viene vissuto con autentica fibrillazione. Giusto allora dedicare ai tanti “candidati” le attenzioni circa […]

La Nuova Gioventù italiana

In quest’articolo desidero celebrare il talento di una giovane ricercatrice dell’Università di Pavia, emblema di una gioventù italiana, a mio avviso, troppo bistrattata.

La giovane italiana Elisa Marenzi, dopo aver ottenuto il premio di ricerca dell’Unione Industriale di Pavia, ha vinto il Lifeability Award, il concorso nazionale per progetti e idee sociali innovative e sostenibile, istituito dal Comitato Lions per Lifeability e rivolto ai giovani tra i 18 e i 30 anni.

Quest’anno hanno partecipato al concorso ben 144 aspiranti, più del doppio rispetto l’anno precedente. Si tratta di un dato importante: in Italia, crescono i giovani disposti ad intraprendere la carriera imprenditoriale per suggellare le proprie idee innovative.

La ricercatrice Elisa Marenzi, ha vinto grazie alla presentazione di un progetto di bioingegneria riguardante la prevenzione delle piaghe da decubito. Grazie ad un sistema elettronico in grado di smorzare il carico nelle zone del corpo colpite, la Marenzioffrirà agli allettati dei centri ospedalieri che decideranno di fruire del suo progetto, la possibilità di ridurre gran parte dei propri dolori.

Scoperta Nuova Malattia Rara

L’amiloide è una sostanza zigrinata prodotta in seguito alla trasformazione di una proteina da solubile ad insolubile. Talvolta, l’incremento dei depositi d’amiloide nei diversi organi e tessuti del corpo umano causa l’ingrossamento e l’arresto della funzione degli stessi, concitando l’amiloidosi, una malattia caratterizzata da un’alta percentuale di mortalità.

Per molti ricercatori scientifici, le inspiegabili mutazioni strutturali e le differenti sintomatologie riscontrate nei pazienti, sono tali da impedirne una tempestiva e completa eradicazione dello stato patologico.

Infatti, la diagnosi tardiva dell’amiloidosi rappresenta una vera e propria spina nel fianco, in grado di indurre, con cadenza sistematica, alla cessazione irreversibile delle funzioni dell’encefalo. Esistono tre forme di amiloidosi: l’A. AL, l’A. AA e le A. ereditarie.

Tra il Pensiero e l’Azione

Anche il campo delle neuroscienze cognitive è in continua evoluzione. Se ieri si pensava che tra processi percettivi e motori vi fossero delle sfumature evidenti, oggi si crede all’esatto contrario. La gran parte dei filosofi, degli psicologi e dei neurologi del passato erano convinti che gli eventi mentali come il pensiero e la programmazione di un’azione non appartenessero al mondo materiale e pertanto non potessero concitare variazioni in tale mondo.

L’Esa si riunirà in Campania

Il prossimo autunno campano sarà di una bellezza “spaziale”. La Campania farà da madrina ad una serie d’appuntamenti d’impronta scientifica che la porranno, per ragioni che esulano dalla cronaca, sotto i riflettori dei mass media internazionali.

Infatti, nel mese di ottobre, ai piedi del quiescente Vesuvio, andrà in scena il 63esimo Congresso dell’Astronautica, uno degli eventi più importanti ed attesi del settore scientifico cui parteciperanno le principali autorità delle istituzioni aerospaziali. Nel corso della convention, gli appassionati di scienze potranno assaporare le edulcoranti esposizioni tecnologiche ed al contempo dialogare con un elevato numero di astrofisici.

Salviamo la Terra

Earth Summit di Rio de Janeiro

La Terraè vicina al collasso. A rivelare i retroscena dell’ecatombe ambientale, è la rivista scientifica Nature, che in un articolo pubblicato qualche giorno fa, ha riacceso l’attenzione mediatica sugli accordi pattuiti nel 1992, durante il primo Earth summit di Rio de Janeiro. Si tratta di retroscena nefasti, sinistri, e mai come ora apocalittici. Ad edulcorare il proscenio nelle vesti di cassandre stavolta non sono i maya, bensì gli autori di quattro studi scientifici.

“Il mondo non ha mantenuto le promesse fatte ventanni fa in Brasile”. Questo è il triste e lapidario prologo adoperato dai giornalisti Tollefson e Gilbert. Il secondo capitolo della saga brasiliana, andrà in scena il prossimo 20 giugno. Per i ricercatori dell’Università della California, la Terra sarebbe sulla via del crepuscolo a causa dell’esasperante e frenetica attività umana. Troppe le libertà concesse negli ultimi anni ai Paesi in via di sviluppo. Pochi, invece, gli interventi adottati dalle principali potenze del mondo. Il risultato è tutt’altro che confortante. Fauna, flora, acqua e risorse alimentari appaiono del tutto erose dalla verve distruttiva dell’uomo. Una verve che va debellata ed eradicata senza troppi orpelli; anche a costo di frenare lo sviluppo delle popolazioni. E’ arrivato il tempo di tirare la cinghia. Il nostro Pianeta deve essere salvato.

La Violenza può essere eradicata

Il genetista Luca Cavalli Sforza docente presso l’Università di Pavia ed allievo di Adriano Buzzati Traverso, in un articolo pubblicato sul sito scienza in rete, Che razza di idea è l’idea di razza afferma che : “Le dichiarazioni di superiorità genetica di una razza sull’altra per ragioni intellettuali o morali non hanno alcuna base scientifica. E’ vero che vi sono enormi differenze di diffusione della scolarità, della speranza di vita e della ricchezza fra le popolazioni di diverse nazioni, e che tali differenze hanno importanti influenze. Le diversità fra le popolazioni umane sono da attribuire non ai geni ma ad un ambiente ecologico e ad una storia politica che le hanno modellate negli ultimi millenni”.

Cavalli Sforza, dunque, sostiene l’inesistenza di antitesi genetiche fra le popolazioni umane, e ritiene che le cause delle differenze culturali ed etniche vadano ricercate nella storia e nelle particolarità ambientali di ciascun luogo.
La chiave di lettura offerta dall’esperto di genetica delle popolazioni, deve indurci a considerare inammissibile anche l’esistenza del lombrosiano gene della violenza. Pertanto, si può concludere asserendo che i rimedi contro la violenza debbano essere ricercati nello sviluppo di nuove tecnologie che fungano da collante fra gli uomini, che contribuiscano a migliorare il mondo attraverso l’abbattimento dei muri infervorati dalle ideologie contrastanti e che siano di supporto per il superamento delle ultime frontiere terrestri.

Soltanto grazie alla fede ed alla scienza l’umanità potrà raggiungere gli ambiti traguardi della pace e della coesione globale. Così facendo, forse, potremo avere un mondo privo di capri espiatori e colmo di popoli eletti.

La Luna…Russa e l’America Dorme

Nel corso della Conferenza mondiale Space Exploration, Vladimir Popovkin, direttore della Roscosmos, l’agenzia spaziale russa, ha espresso grande ottimismo, dichiarando: “ Non vogliamo semplicemente replicare i risultati di quaranta anni fa. Stiamo parlando di stabilire basi permanenti sulla superficie lunare”.

La quarta sessione plenaria del meeting svoltosi a Washington dal 22 al 24 maggio2012, ha riunito le personalità più ambite e i principali manager del settore aerospaziale del mondo. L’obiettivo nevralgico del simposio, ovvero il raggiungimento di un accordo unanime sull’importanza dell’esplorazione della Luna, di Marte e dello Spazio, è stato agguantato.

D’ora in avanti, assisteremo ad un incremento della cooperazione internazionale attraverso cospicui programmi spaziali nazionali e privati. Tuttavia, la stessa comunità scientifica internazionale ha speso parole di conforto e coesione, circa la possibilità di unirsi per suggellare la più affascinante delle ambizioni umane: viaggiare nello spazio alla scoperta delle sue origini.

Il Professor Alberto Marradi racconta la Scuola Estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale

 Anche quest’anno, immancabilmente, torna la Scuola Estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale, giunta ormai alla sua IX edizione.  Come sovente, l’evento formativo, voluto dall’associazione Paideia, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno, si terrà presso il Borgo Medievale di Terravecchia, sito in Giffoni Valle Piana (Salerno). Tantissime le novità di […]

Jurassic Park? Ma quale finzione…

Jack Horner, è uno scienziato della Montana State University. Tempo fa le sue teorie ispirarono lo scrittore Michael Crichton, e di conseguenza anche il regista di Jurassic Park, Steven Spielberg. E’ un paleontologo esperto di dinosauri, ed ha circa 30anni di scoperte sensazionali alle spalle. Un tipo tranquillo, con la testa sulle spalle. Almeno così sembra.

Di recente, Horner ha pubblicato un libro: “Come costruire un dinosauro”. Eliminati i panni d’ideologo ed ispiratore d’opere fantascientifiche, lo scienziato statunitense ha svelato la sue reali ambizioni: passare dalla finzione alla realtà.

Dal punto di vista teorico, la manipolazione del dna dei sauri, appare tutt’altro che impossibile. Infatti, nel libro Horner spiega che non esistono paradossi scientifici insormontabili, e che tutto possa essere ribaltato e confutato. Al di là del probabilismo genetico, però, Horner dovrà convincere il resto della comunità scientifica che le sue ipotesi siano non soltanto possibili ma anche realmente necessarie.

L’Inferno è un Pianeta che arde

“L’inferno è guardare con gli occhi dell’esperienza le cose in cui credevamo da giovani” F. Kafka.

La vita non lascia certezze, ma offre soltanto la possibilità di scegliere, tra il bene e il male, il futuro della speranza. Quel che conta, alla fine, è avere il coraggio delle proprie scelte, l’amore per le proprie idee e la fiducia nella nuova alba. Nulla è più affidabile di colui che ragiona col cuore. A nulla serve vivere senza dolore.

L’umanità è chiamata a tangere con mano. A percepire l’odore del fuoco. Ad intingersi d’olio rovente. L’inferno è l’inaccessibilità della ragione. I sogni, invece, sono l’essenza della vita, il balsamo necessario a sciogliere i rovi e le insidie della selva oscura: la perdizione.

Ma dov’è l’inferno? Chissà forse è dentro di noi, e non ce n’accorgiamo.

Prova Costume

Prova costume: come prepararsi a tavola per l’estate

La stagione estiva è ormai alle porte, ma siamo tutti pronti per la prova costume? Improvvisamente si aprono gli ombrelloni sulle spiagge, le belle giornate del week end suggeriscono un tuffo a mare ed in molti di noi affiora l’idea di dover fare i conti con l’ormai classica corsa contro il tempo per presentarci in […]

Roma: Convegno su “Energia e Inquinamento, Il Risvolto Sociale”

Quale è la politica energetica più conveniente per il futuro?

Se ne discuterà domani 26 maggio 2012 a Roma presso il Museo Crocetti, nel corso di un importante convegno dal titolo “Energia e Inquinamento: il Risvolto Sociale”, promosso dalla M.Art in cooperazione con i Circoli dell’Ambiente e della Cultura Rurale, con l’Associazione Fisica di Frontiera ed il Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare.

Il nucleo nevralgico del simposio capitolino alberga nell’esigenza di delineare i problemi connessi all’efficienza ed al risparmio energetico e di proporre nuove e solide alternative.

La Gloria Italiana nella morsa Europea

La crisi economica e l’obnubilazione della sovranità statale, continuano a scoraggiare gli italiani. La gloria italiana è nella morsa della crisi europea. C’è chi decide di farla finita, chi sceglie di emigrare e chi, invece, riflette. C’è chi rimpiange la Lira. Chi vorrebbe che l’Italia non fosse mai entrata nel circolo euro. E chi, invece, aborrisce l’Europa, i suoi colori, i suoi principi, la sua importanza.

Pochi, purtroppo, sono quelli che scelgono di riaprire i libri di storia per rispolverare i concetti essenziali, i pilastri, l’architrave della nostra Italia. Molti hanno dimenticato come sia nata l’Italia. Accecati dalle illusioni del consumismo ed irretiti dal frastuono della sabba mediatica, gli italiani non ricordano più le precarie origini del Bel Paese. Al di là del libero arbitrio, dei salti nel buio e delle sagge riflessioni storiche, degno di nota appare il salvifico intervento espletato dai tecnocrati, a cui va, senza ombra di dubbio, il merito di aver attuato misure dolenti ma necessarie ad evitare l’infausto epilogo greco.

Dai Maya alla Futurologia

Sebbene gran parte dell’elite scientifica si sia prodigata nel tentativo di chiarire che nel dodicesimo mese del 2012 non accadrà nulla di spiacevole e di inquietante, ad oggi le sinistre cassandre continuano imperterrite a propagandare le loro nefaste litanie. Cosa accadrà il 21 dicembre 2012? Probabilmente assisteremo allo stesso spettacolo ansimato nel 1999, l’anno dell’apocalisse di Nostradamus, il cui epilogo, però come qualcuno ricorderà, fu di tutt’altra natura. L’unica certezza è che terminerà la quinta era, denominata dell’Oro, ed inizierà la sesta, quella dell’Acquario.

Dal punto di vista astronomico, gli scienziati confermano le ipotesi formulate sin qui dai Maya e dagli Egizi, ma non ritengono sia opportuno discorrere di fine del mondo. Le profezie non possono essere prese per oro colato, ma devono essere pesate ed analizzate con la giusta cautela. In altre parole, non serve rievocare i Maya e Nostradamus per ricordare all’umanità quanto sia deleterio il suo contegno, e neppure per evocare altro terrore.

In fin dei conti, se i maya fossero stati realmente dei grandi profeti, perché mai allora non avrebbero previsto anche l’estinzione della loro civiltà?

Salerno: Workshop e Globalizzazione

L’evento, Workshop “ Qualità, Giovani e Lavoro. Difficoltà e nuove prospettive”, avverrà il 24 maggio 2012 presso l’Aula delle Lauree della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Salerno. L’incontro campano farà da cartina al tornasole del Forum Giovanile per l’Occupazione, promosso dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro che si svolgerà a Ginevra dal 23 al 25 maggio 2012.

Al simposio prenderanno parte alcune tra le principali aziende italiane ( Asi Salerno, Honda Italia, Ikea, Lroqa Italy s.r.l, Maris Roma e Tecnocasa), le quali, in simbiosi con esperti internazionali di Human Resources, renderanno edotti studenti e laureati sulle politiche aziendali nell’epoca della globalizzazione.

Parteciperanno molte aziende locali che per l’occasione illustreranno i loro servizi e le condizioni per instaurare opportunità lavorative con i giovani presenti. “Si tratta di un’occasione da non perdere, di un’opportunità di crescita per i giovani della nostra società” dichiara Rosario Bisogno, organizzatore ed assessore alle politiche giovanili dell’attivissimo Comune di Mercato San Severino. L’organizzazione dell’evento è stata realizzata con il coordinamento del Prof. Palmieri ( Unisa) grazie all’ausilio di numerose aziende locali e in collaborazione con il Forum dei Giovani di Mercato San Severino e con l’Associazione Gioventù Libera.

Un Pianeta Alieno Emette Luce!

Di recente, la Nasa ha divulgato una notizia a dir poco sensazionale. Si tratta dell’individuazione del primo pianeta roccioso extrasolare. Con l’ausilio del telescopio spaziale ad infrarossi Spitzer, un gruppo di ricercatori delle Università di Boston, del Maryland, Liegi e Washington, è riuscito a registrare ed isolare le radiazioni emesse dal pianeta 55 Cancri e, rendendone così possibile la visualizzazione.

Scoperto nel 2004, 55 Cancri per dimensioni ed abitabilità fu classificato come una super-terra.

Riscaldamento Globale: Il colpevole è l’Uomo

Stando alle ultime previsioni divulgate dal WMO, l’Organizzazione mondiale della meteorologia, il clima continuerà a riscaldarsi. Le emissioni di co2 e le radiazioni solari tenderanno ad aumentare, e se non placate in tempo, ad annichilire il nostro ecosistema.

Uno studio condotto da Reto Knutti e Markus Huber, ricercatori svizzeri dell’Istituto per l’atmosfera e il clima dell’Università di Zurigo, rivela a chiare lettere che la principale causa del riscaldamento globale è l’uomo. Attraverso l’ideazione di un nuovo metodo sperimentale, i due ricercatori sono riusciti a determinare il reale impatto delle attività umane sul clima.

La Luna che non ti aspetti

E’ dalla notte dei tempi che la Luna incanta con il suo fascino ipnotico. Talvolta scompare, mostrandoci il suo lato oscuro. Talaltra riappare, suadente nel cielo infinito, illuminando la notte e riscaldando i cuori degli innamorati e gli occhi degli astronomi.

Seppur accostata, non di rado, ad incredibili calamità naturali,la Luna non ha, però, mai smesso di attrarre e di stupire con la sua sublime luminosità, né di innescare proficui meccanismi biologici. E’ scientificamente provato, infatti, che la Luna abbia capacità attrattive tali da incidere profondamente sul clima terrestre. Si pensi alle maree, o alla durata di un giorno terrestre.